Approfondimenti

Anaïs Mitchell è l’artista della settimana di Radio Popolare: il suo nuovo disco

anais mitchell

Anaïs Mitchell (sito ufficiale), americana del Vermont, è una cantautrice che ha iniziato la propria carriera appena ventenne, nei primi anni 2000. Ad apprezzare il suo talento, e a darle la possibilità di esprimerlo al meglio, è stata anche Ani Di Franco, che l’ha voluta sulla sua etichetta indipendente Righteous Babe.

Una collaborazione che iniziò nel 2007, con il disco “The Brightness”, e che proseguì poi nel 2010 con l’album “Hadestown”, che Mitchell presentò anche con un minilive in diretta sulle frequenze di Radio Popolare. Un progetto ambizioso, e un lavoro molto importante per lei: nella sua mente nacque infatti come una rivisitazione in chiave musical del mito di Orfeo ed Euridice.

Prima di concludere la scrittura della versione teatrale, ne fece uscire invece la sua versione album, con un disco che vedeva le ospitate della stessa Ani Di Franco, di Justin Vernon (Bon Iver) e di diversi altri artisti. Ottenne un buon successo di critica, meritatissimo, ma al tempo forse nessuno si sarebbe aspettato che da quel disco sarebbe nato un musical di enorme successo.

Accadde nel 2016, una volta che la trasposizione teatrale fu conclusa: nel giro di tre anni ottenne grandi plausi e diversi premi, per arrivare a debuttare a New York, a Broadway, nel 2019. Quello stesso anno “Hadestown” ricevette otto Tony Awards, tra cui quello come miglior musical dell’anno e come miglior colonna sonora originale.

Nel frattempo Anaïs Mitchell aveva continuato anche la sua carriera da cantautrice, pubblicando un altro disco splendido nel 2012, “Young man in America”, intriso di tematiche politiche e sociali.

anais mitchellDa allora, a parte un disco con altri due musicisti (Eric D. Johnson dei Fruit Bats e Josh Kaufman) e con il nome di Bonny Light Horseman, Mitchell non aveva più registrato un nuovo album: che arriva invece in apertura di 2022, quindi a dieci anni di distanza dal precedente, e che porta semplicemente il suo nome.

Il disco – prodotto da Josh Kaufman, con ospiti come Michael Lewis, JT Bates, Thomas Bartlett e Aaron Dessner, e gli arrangiamenti di archi e fiati firmati da Nico Muhly – è un altro piccolo gioiello cantautorale, in cui la voce melodica e armoniosa di Anaïs Mitchell riprende a narrare storie e personaggi, e anche vicende autobiografiche.

E’ infatti un album nato durante la pandemia, quando lei e il marito Noah Hahn hanno deciso di lasciare New York per andare a vivere nel Vermont, dove Mitchell è nata: ci sono quindi ancora immagini legate alle esperienze nuiorchesi, ma soprattutto nuovi sguardi sulla sua terra natale.

Parlando del primo singolo di questo album, Bright Star, la cantautrice ha detto: «Durante la prima estate della pandemia mi trovavo nella fattoria di famiglia dove sono cresciuta, nella casetta che apparteneva ai miei nonni quando erano vivi. Potevo vedere le stelle per la prima volta dopo tanto tempo. Non stavo viaggiando da nessuna parte e non avevo niente da fare, per la prima volta dopo tanto tempo. Bright Star parla di guardare indietro agli anni della ricerca inquieta e di fare pace con la causa di quel desiderio: le Muse, il Grande Ignoto, ciò che è passato, tutto quello che ci motiva e che non possiamo mai toccare».

Siamo felici di ritrovare la splendida musica di Anaïs Mitchell e di poterle dedicare una settimana di ascolti sulle frequenze di Radio Popolare. Come sempre, domenica 6 febbraio dalle 18.30 alle 19, le dedicheremo anche uno speciale in cui raccontare sia questo disco, che altri momenti importanti della sua carriera.

Intanto, potete ascoltare e vedere il video ufficiale del suo brano Bright Star!

LEGGI ANCHE
Gli Yard Act esordiscono con The Overload: sono i nostri artisti della settimana
Cat Power, con il suo disco Covers, è l’artista della settimana di Radio Popolare
Elvis Costello venerdì pubblica il nuovo disco The Boy Named If: è il primo artista della settimana del 2022
Neil Young: Barn è il suo nuovo album, Radio Popolare lo sceglie come artista della settimana
Cristina Donà con deSidera è l’artista della settimana di Radio Popolare
Marracash con “Noi, loro, gli altri” è l’artista della settimana
Joan As Police Woman è l’artista della settimana di Radio Popolare, con il suo disco con Tony Allen e Dave Okumu
I The War On Drugs escono con un nuovo album: sono gli artisti della settimana
A 100 anni dalla sua nascita, Georges Brassens è l’artista della settimana di Radio Popolare
Jason Isbell pubblica un disco dedicato alla Georgia: è il nostro artista della settimana
Adia Victoria, con il suo nuovo disco “A southern gothic”, è la nostra artista della settimana
Little Steven domenica sera sarà ospite di Radiopop per presentare il suo libro “Memoir”: è l’artista della settimana
Carmen Consoli, con “Volevo fare la rockstar”, è la nostra artista della settimana
Lady Blackbird: l’artista della settimana di Radio Popolare e la sua grande voce jazz

  • Autore articolo
    Niccolò Vecchia
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 16/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 16/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 16/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 16/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack di lunedì 16/05/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 16/05/2022

  • PlayStop

    Puntata di lunedì 16/05/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 16/05/2022

  • PlayStop

    Il porto di Genova. O della multinazionale MSC?

    Sempre più mega-container e sempre più immense navi crociera. Genova sembra ormai destinata a una vera e propria invasione dal…

    Omissis - 16/05/2022

  • PlayStop

    Zoja Svetova, Gli innocenti saranno colpevoli. Appunti di un'idealista. La giustizia ingiusta nella Russia di Putin

    ZOYA SVETOVA - GLI INNOCENTI SARANNO COLPEVOLI. APPUNTI DI UN'IDEALISTA. LA GIUSTIZIA INGIUSTA NELLA RUSSIA DI PUTIN – presentato da…

    Note dell’autore - 16/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 16/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 16/05/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 16/05/2022

    Dario Leone sullo spettacolo “Bum ha i piedi bruciati” al Teatro Franco Parenti, dedicato a Giovanni Falcone, la mostra su…

    Cult - 16/05/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 16/05/2022

    Dario Leone sullo spettacolo “Bum ha i piedi bruciati” al Teatro Franco Parenti, dedicato a Giovanni Falcone, la mostra su…

    Cult - 16/05/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 16/05/2022

    Dario Leone sullo spettacolo “Bum ha i piedi bruciati” al Teatro Franco Parenti, dedicato a Giovanni Falcone, la mostra su…

    Cult - 16/05/2022

  • PlayStop

    Il porto di Genova. O della multinazionale MSC?

    Sempre più mega-container e sempre più immense navi crociera. Genova sembra ormai destinata a una vera e propria invasione dal…

    Omissis - 16/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 16/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 16/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di lunedì 16/05/2022

    Notizie, voci e storie nel mattino di Radio Popolare, da lunedì a giovedì dalle 9.00 alle 10.30. Il venerdì dalle…

    Prisma - 16/05/2022

  • PlayStop

    Guarda che Lune di lunedì 16/05/2022

    Loghi che si consumano, simboli da abbattere, bare inclinate, abbiamo bisogno di memoria, di non fuggire via dall'orrore. Le merci…

    Guarda che Lune - 16/05/2022

  • PlayStop

    Guarda che Lune di lunedì 16/05/2022

    Loghi che si consumano, simboli da abbattere, bare inclinate, abbiamo bisogno di memoria, di non fuggire via dall'orrore. Le merci…

    Guarda che Lune - 16/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 16/05/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 16/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lunedì 16/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 16/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lunedì 16/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 16/05/2022

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di domenica 15/05/2022

    Prospettive musicali dà risalto a una serie di espressioni musicali che trovano generalmente poco spazio nelle programmazioni radiofoniche mainstream. Non…

    Prospettive Musicali - 16/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 15/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 16/05/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 15/05/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 16/05/2022

  • PlayStop

    Sunday Blues di domenica 15/05/2022

    Bill Watterson, il fumettista statunitense creatore della striscia Calvin & Hobbes, amava dire: “Non potrò mai divertirmi di domenica, perché…

    Sunday Blues - 16/05/2022

Adesso in diretta