Approfondimenti

Lady Blackbird: l’artista della settimana di Radio Popolare e la sua grande voce jazz

LADY BLACKBIRD black acid soul

Quando uno come Gilles Peterson, dj / produttore / discografico / esperto di musica di enorme esperienza e influenza, dice di te che sei “la Grace Jones del jazz“, un sacco di gente inizia a interessarsi, a informarsi, a cercare di capire chi tu sia. Se poi il tuo disco d’esordio è bello come “Black Acid Soul” di Lady Blackbird (sito ufficiale), il gioco è fatto.

Lady Blackbird è la nuova artista della settimana di Radio Popolare e questo ci porterà a conoscere meglio lei e la sua musica: partiamo da qualche cenno biografico. All’anagrafe la si trova come Marley Munroe e anche se per “Black Acid Soul” parliamo di un disco d’esordio, la Munroe non è una novellina o una debuttante in senso assoluto.

Infatti la sua carriera musicale prosegue da svariati anni, ma nonostante le sue oggettive, straordinarie, doti vocali, non aveva sinora trovato il modo giusto per metterle in mostra. Cruciale è stato l’incontro con un compositore e produttore di talento come Chris Seefried: tra i due si è creata l’alchimia necessaria e i risultati sono stati da subito eccellenti.

Lady blackbird black acid soulTanto che è bastato un singolo, uscito a metà 2020, per generare interesse e curiosità intorno a Lady Blackbird, il nome d’arte scelto dalla Munroe per ripartire da una pagina bianca, lasciandosi alle spalle le esperienze infruttuose degli anni precedenti. E che singolo: un’interpretazione di un brano di Nina Simone, intitolato proprio “Blackbird”. Un brano cupo, una canzone di protesta forte e diretta come nello stile della Simone, in cui la sua voce eterna dominava la scena.

Ci voleva coraggio, ma anche molta sensibilità e grande tecnica, per affrontare una sfida simile: a Lady Blackbird non mancano queste caratteristiche e ne è uscita alla grande. Più di un anno dopo è finalmente uscito il suo primo album, in cui ritroviamo questo stesso approccio.

Sia che canti canzoni sue che brani altrui, Lady Blackbird dimostra di avere la dote più importante per una cantante: la capacità di emozionare, di catturare l’attenzione di chiunque alla prima nota, senza mai cadere nell’esibizionismo vocale. Ha misura e stile, sa sussurrare come urlare, soprattutto sa quando serve l’una o l’altra cosa.

Il disco è, per molti versi, un classico album di canzoni jazz: gli arrangiamenti non sono particolarmente creativi, ma è giusto così, perché questo permette alla cantante di prendere il centro della scena e conquistare chi ascolta.

L’immagine di Lady Blackbird è infine forte come la sua voce: fiera appartenente della comunità LGBTQ+, tiene molto alle sue mise ricercate, sgargianti, da diva d’altri tempi. Sul palco diventa così doppiamente magnetica e speriamo che ci sia presto occasione di vederla live anche nel nostro paese.

Mentre attendiamo belle notizie in questo senso, per sette giorni Radio Popolare proporrà la musica di Lady Blackbird nelle sue trasmissioni e le dedicherà uno speciale di mezz’ora domenica 26 settembre, dalle 18.30 alle 19. Qui sotto, trovate il video della prima canzone che ha pubblicato, “Blackbird”.

LEGGI ANCHE:
Little Simz è la prima artista della settimana della stagione

  • Autore articolo
    Niccolò Vecchia
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR lunedì 15/04 15:30

    Le notizie. I protagonisti. Le opinioni. Le analisi. Tutto questo nelle 16 edizioni quotidiane del Gr. Un appuntamento con la redazione che vi accompagna per tutta la giornata. Annunciati dalla “storica” sigla, i nostri conduttori vi racconteranno tutto quello che fa notizia, insieme alla redazione, ai corrispondenti, agli ospiti. La finestra di Radio Popolare che si apre sul mondo, a cominciare dalle 6.30 del mattino. Da non perdere per essere sempre informati.

    Giornale Radio - 15-04-2024

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 15/04/2024

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra in profondità, scova notizie curiose, evidenzia punti di vista differenti e scopre strane analogie tra giornali che dovrebbero pensarla diversamente.

    Rassegna stampa - 15-04-2024

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 15/04/2024 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione ai fatti che riguardano la politica locale, le lotte sindacali e le questioni che riguardano i nuovi cittadini. Da Milano agli altri capoluoghi di provincia lombardi, senza dimenticare i comuni più piccoli, da dove possono arrivare storie esemplificative dei cambiamenti della nostra società.

    Metroregione - 15-04-2024

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Mash-Up di lunedì 15/04/2024

    Mash Up è un dj set di musiche e parole diverse, anzi diversissime, che si confondono fra loro all’insegna di un tema diverso.  Anzi, “si pigliano perché non si somigliano”.  Conduce, mixa, legge e ricerca il vostro dj per Matrimoni Impossibili, Piergiorgio Pardo aka Pier Nowhere Mail: mischionepopolare@gmail.com

    Mash-Up - 15-04-2024

  • PlayStop

    Jack di lunedì 15/04/2024

    Per raccontare tutto quello che di interessante accade oggi nella musica e in ciò che la circonda. Anticipazioni e playlist sui canali social di Matteo Villaci.

    Jack - 15-04-2024

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 15/04/2024

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una coabitazione sul pianeta attraverso letteratura, musica, scienza, costume, linguaggio, arte e storia. Ogni giorno con l’ospite di turno si approfondisce un argomento e si amplia il Bestiario che stiamo compilando. In onda da lunedì a venerdì dalle 14.00 alle 14.30. A cura di Cecilia Di Lieto.

    Considera l’armadillo - 15-04-2024

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 15/04/2024

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa di manutenzione, che parte dal sottoscala con l’ambizione di arrivare al roof top con l’obiettivo dichiarato di trovare scorciatoie per entrare nelle stanze del lusso più sfrenato e dell’abbienza. Ma anche uno spazio per arricchirsi culturalmente e sfondare le porte dei salotti buoni, per sdraiarci sui loro divani e mettere i piedi sul tavolo. A cura di Alessandro Diegoli e Disma Pestalozza

    Poveri ma belli - 15-04-2024

  • PlayStop

    Cult di lunedì 15/04/2024

    Cult è condotto da Ira Rubini e realizzato dalla redazione culturale di Radio Popolare. Cult è cinema, arti visive, musica, teatro, letteratura, filosofia, sociologia, comunicazione, danza, fumetti e graphic-novels… e molto altro! Cult è in onda dal lunedì al venerdì dalle 11.30 alle 12.30. La sigla di Cult è “Two Dots” di Lusine. CHIAMA IN DIRETTA: 02.33.001.001

    Cult - 15-04-2024

  • PlayStop

    Speciale Falla con noi - il tour di primavera di Radio Popolare - Lodi

    Dal 15 Radio Popolare partirà per un tour che attraverserà tutti i capoluoghi lombardi (eccetto Milano). Ogni tappa sarà un’occasione per incontrarci e condividere momenti speciali. Trasmetteremo per tutto il giorno (quasi) ininterrottamente dalle 9:30 alle 19:00 Prima tappa: Lunedì 15: LODI location: Multibiblioteca ‘Tuttoilmondo ODV’ Via Cavour, 73

    Gli speciali - 15-04-2024

  • PlayStop

    Giorni migliori di lunedì 15/04/2024

    Ogni mattina il racconto di quel che propone l’informazione, i fatti e gli avvenimenti in presa diretta con i nostri inviati, i commenti e gli approfondimenti di esperte, studiosi, commentatrici e personaggi del mondo della politica. Dal lunedì al venerdì dalle 7.45 alle 10. Una trasmissione di Massimo Alberti e Claudio Jampaglia; senza mai rinunciare alla speranza del domani.

    Giorni Migliori – Intro - 15-04-2024

  • PlayStop

    VERA GHENO - GRAMMAMANTI

    VERA GHENO - GRAMMAMANTI - a cura di Ira Rubini

    Note dell’autore - 15-04-2024

  • PlayStop

    Rights now di lunedì 15/04/2024

    Cancellare i diritti con il consenso popolare: la tripla crisi epocale - guerra, clima, pandemia - lo rende possibile. Rights now, la trasmissione su Radio Popolare a cura della Fondazione Diritti Umani vuole contrastare questo pericolo, facendo conoscere l’importanza dei diritti e delle lotte per affermarli. Ovunque succeda. Con le testimonianze di chi concretizza i diritti umani e dando parola alle nuove generazioni che ci credono. A cura di Danilo De Biasio e Elisa Gianni

    Rights now – Il settimanale della Fondazione Diritti Umani - 15-04-2024

Adesso in diretta