Approfondimenti

La nuova svolta atlantista di Meloni non convince gli alleati

GiorgiaMeloni

Il ricollocamento politico di Fratelli d’Italia per quanto riguarda i rapporti con la Russia è recentissimo. E’ degli ultimi sei mesi. Da quanto la Russia ha invaso l’Ucraina. E la virata ulteriore è ancora più recente. Solo dopo la caduta del governo Draghi Giorgia Meloni ha iniziato a sottolineare con insistenza che lei è filo atlantista, sta con l’occidente, è a favore delle sanzioni e che la linea di politica estera italiana non cambierà.

Quando Draghi è caduto è iniziata la campagna elettorale, lei pensa di poter vincere e andare a governare e la sua è una operazione di accreditamento. Soprattutto verso gli Stati Uniti che non si fidano. Adolfo Urso, presidente del Copasir, sta gestendo queste relazioni per conto di Fratelli d’Italia. Ieri è stato a Kiev e poi a Washington dove ha incontrato l’ex ambasciatore presso la Nato, Volker, il quale in una intervista aveva detto che anche Fratelli d’Italia avrebbe potuto prendere soldi da Mosca. Ieri dopo l’incontro Urso ha garantito che c’è la fiducia americana e che Volker glielo ha pure scritto in un biglietto.

Ma la svolta di Meloni come dicevamo è recente. Molto recente. Forse troppo recente perché gli alleati si fidino davvero. Ancora a febbraio scorso descrisse la linea europea come asservita a quella di Biden, definito uno che fa politica estera per nascondere i problemi interni. Un punto di vista un po’ trumpiano, un po’ putiniano. E’ la Meloni che aprì al vaccino Sputnik o che nel 2018 scrisse un post di entusiasti complimenti a Putin dopo la sua rielezione a presidente della Federazione Russa. Post mai cancellato a differenza di quelli in cui attaccava i no vax. Una vicinanza che era palese nel 2014 ai tempi della guerra in Crimea quando Mosca si annesse la penisola ucraina: a quel tempo anche Meloni si schierò contro le sanzioni europee alla Russia e i giovani del suo partito manifestavano in solidarietà al popolo russo.

Ma non c’è solo questo. C’è quella frase dell’altro giorno: “Europa, la pacchia è finita“, sulla linea di Orbàn e Le Pen. E sulla linea di Putin, che ha tra gli obiettivi la disarticolazione e la destabilizzazione dell’Unione Europea.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 06/10/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 10/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 06/10/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 10/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack di giovedì 06/10/2022

    Ospite telefonico Mauro Valenti per parlare dell'Arezzo Wave Love Festival 2022

    Jack - 10/06/2022

  • PlayStop

    David Bidussa ospite di Ira Rubini

    David Bidussa è stato ospite dello spazio dedicato alle riflessioni sul presente storico e politico di Cult, insieme a Ira…

    Clip - 10/06/2022

  • PlayStop

    David Bidussa ospite di Ira Rubini

    David Bidussa è stato ospite dello spazio dedicato alle riflessioni sul presente storico e politico di Cult, insieme a Ira…

    Clip - 10/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di giovedì 06/10/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 10/06/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di giovedì 06/10/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 10/06/2022

  • PlayStop

    Cult di giovedì 06/10/2022

    Oggi a Cult: "The Matchmaker" di Benedetta Argentieri all'Anteo Palazzo del Cinema di Milano; Piercarlo Sacco, il violino di Sentieri…

    Cult - 10/06/2022

  • PlayStop

    Pubblica di giovedì 06/10/2022

    «Sul lavoro stiamo assistendo ad una forma moderna di ciò che era la servitù della gleba nel Medioevo». Alain Supiot…

    Pubblica - 10/06/2022

  • PlayStop

    Microfono aperto di giovedì 06/10/2022

    Vita, politica, storie, dibattito, confronto, scontro. La formula: un tema, un conduttore, degli ospiti e voi. Dalla notizia del momento…

    Microfono aperto - 10/06/2022

  • PlayStop

    Andrea Canobbio. La traversata notturna.

    ANDREA CANOBBIO – LA TRAVERSATA NOTTURNA – presentato da BARBARA SORRENTINI

    Note dell’autore - 10/06/2022

  • PlayStop

    Prisma di giovedì 06/10/2022

    IL PREZZO DEL GAS E L'ENNESIMO VERTICE EUROPEO, CON L'EUROPA SPACCATA Francesco Sassi, Ricercatore di geopolitica dell'energia e analista dei…

    Prisma - 06/10/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di giovedì 06/10/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 10/06/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di giovedì 06/10/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa internazionale - 10/06/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di giovedì 06/10/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 10/06/2022

  • PlayStop

    Mono 3 - Luna - 06/10/2022

    Musa ispiratrice per generazioni di artisti, la Luna è da sempre fonte di storie, miti e musica.

    Mono - 10/06/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 05/10/2022

    Jazz Ahead 183 - Playlist: 1. Stranger Days, RBSN, Stranger Days, Ropeadope Records, 2022 2. Party Music, Yabay and Adele…

    Jazz Ahead - 05/10/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 05/10/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 10/05/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 05/10/2022

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 10/05/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 05/10/2022

    Presentiamo due progetti di inchiesta e comunicazione con Marco Merola e Rosy Battaglia. Nella seconda parte parliamo di quello che…

    Il giusto clima - 10/05/2022

Adesso in diretta