Approfondimenti

I dirigenti accusati di “molestie morali”

Era il dicembre 2009 quando il sindacato francese SUD-PTT sporse denuncia contro la France Télécom, la maggiore impresa di telecomunicazioni in Francia, per “metodi di gestione di una brutalità straordinaria” e “per aver messo in pericolo vite altrui”, dopo l’ondata di suicidi che aveva riguardato l’azienda a partire dal 2006.

Da allora, per quattro anni, l’ex giudice istruttore Pascal Gand ha passato al setaccio migliaia di mail, analizzato PowerPoint, interrogato decine di impiegati e dirigenti. L’inchiesta adesso è terminata. Con un documento di 193 pagine firmato il 22 giugno, il procuratore della Repubblica di Parigi è categorico: sette ex dirigenti di France Télécom devono essere portati in tribunale penale per “molestie morali” sul posto di lavoro.

Tra gli ex dirigenti, Didier Lombard, ex numero uno della France Télécom, il suo ex braccio destro Louis-Pierre Wenes e l’ex responsabile Risorse Umane, Olivier Barberot dovrebbero rispondere di questa accusa.

Allora, gli obiettivi della France Télécom, divenuta Orange SA nel 2013, erano chiari e tutti i dirigenti ne erano al corrente: entro tre anni 22.000 impiegati avrebbero dovuto lasciare l’azienda, altri 14.000 sarebbero stati trasferiti, praticamente una persona su tre. Di contro, sarebbero state assunte 6.000 persone.

Le conseguenze di questo piano furono drammatiche: 60 suicidi in tre anni, di cui 35 soltanto tra il 2008 e il 2009.

Per il procuratore, prima di tutto, bisogna giudicare un sistema intero, quello della “politica della sedia vuota”. In quegli anni, a France Télécom, “le molestie morali” la facevano da padrone. I dirigenti erano formati a dovere per mandare via le persone e mettere la giusta pressione sugli impiegati. Ogni pretesto era buono per farli crollare: dare a delle madri di famiglia un posto a due ore di strada da casa, dare a un altro responsabilità nettamente inferiori rispetto a quelle che aveva prima o “dimenticare” degli impiegati durante un trasloco, lasciandoli per settimane senza sedia o scrivania. Tutto questo a che pro? Un bonus a fine anno per ogni impiegato mandato via.

La legge in Francia prevede che, secondo l’articolo 222-33-2 del codice penale, chiunque “molesti qualcuno ripetutamente avendo come obiettivo o come effetto un degrado delle condizioni di lavoro” è condannato a un anno di prigione e a pagare una multa di 15.000 euro”.

Si aspetta allora che venga effettivamente provato che gli ex dirigenti della France Télécom hanno commesso il reato di “molestie morali”, peggiorando volutamente le condizioni di lavoro dei loro impiegati. E, secondo la procura, di prove che incriminano i dirigenti, ce ne sono a iosa.

  • Autore articolo
    Simona Saccaro
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 22/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 22/05/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    C'è di buono di domenica 22/05/2022

    La cucina, la gastronomia, quello che mangiamo…hanno un ruolo fondamentale nella vita di tutti noi. Il cibo che scegliamo ci…

    C’è di buono - 22/05/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 22/05/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 22/05/2022

  • PlayStop

    La domenica dei libri di domenica 22/05/2022

    La domenica dei libri è la trasmissione di libri e cultura di Radio Popolare. Ogni settimana, interviste agli autori, approfondimenti,…

    La domenica dei libri - 22/05/2022

  • PlayStop

    Va pensiero di domenica 22/05/2022

    30 anni fa, 30 anni dopo, la strage di Capaci. Cosa sappiamo realmente del perché c'è stata? Cosa sappiamo di…

    Va Pensiero - 22/05/2022

  • PlayStop

    Apertura musicale classica di domenica 22/05/2022

    Scaletta: 1. Pyotr Ilyich Tchaikovsky - Souvenir de Florence, Op. 70: II. Adagio cantabile e con moto (Jascha Heifetz, Gregor…

    Apertura musicale classica - 22/05/2022

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 21/05/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 22/05/2022

  • PlayStop

    Snippet di sabato 21/05/2022

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 22/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 21/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 22/05/2022

  • PlayStop

    Avenida Brasil di sabato 21/05/2022

    La trasmissione di musica brasiliana di Radio Popolare in onda dal 1995! Da nord a sud, da est ad ovest;…

    Avenida Brasil - 22/05/2022

  • PlayStop

    Speciale Musica di Chris Cornell

    a cura di Niccolò Vecchia

    Gli speciali - 22/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di sabato 21/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 22/05/2022

  • PlayStop

    Pop Up Live di sabato 21/05/2022

    PopUp Live! Alberto Nigro e Andrea Frateff-Gianni – storici conduttori di PopUp – daranno vita a una trasmissione itinerante con…

    Pop Up Live - 22/05/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 21/05/2022

    - GALLERIE D'ITALIA si espande. Oggi si apre un nuovo museo a Napoli e una ha aperto a Torino con…

    I girasoli - 22/05/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 21/05/2022

    Daniele Sanzone degli A67 ci racconta come è nato #Jastemmma, il loro nuovo lavoro (una decina di canzoni che hanno…

    Stay human - 22/05/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 21/05/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 22/05/2022

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 21/05/2022

    DOC 73 - I CRIMINI DI JIMMY SAVILE - Uno dei più famosi dj e presentatori britannici, idolo di famiglie…

    DOC – Tratti da una storia vera - 22/05/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 21/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 22/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 21/05/2022

    Il Polo del Novecento di Torino ospita la mostra “Più moderno di ogni moderno. Le geografie di Pier Paolo Pasolini”;…

    Good Times - 22/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 21/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 22/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 21/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 22/05/2022

Adesso in diretta