Approfondimenti

Coronavirus, il caso di Alzano Lombardo. Perché l’ospedale fu riaperto?

Ospedale Alzano Lombardo focolaio di alzano

Perché ad Alzano Lombardo non si è fatto come a Codogno? Ora che sappiamo per ammissione dei diretti interessati che la responsabilità politica della mancata zona rossa è sia del Governo che della Regione Lombardia è necessario andare all’origine del disastro della bergamasca.

Negli stessi giorni in cui venivano chiusi l’ospedale di Codogno e 10 comuni del lodigiano, l’ospedale di Alzano restava aperto nonostante avesse più casi di contagio di Codogno e già un morto con COVID-19: Ernesto Ravelli, pensionato di 84 anni di Villa di Serio.

Il contagio ad Alzano Lombardo era iniziato prima della scoperta del paziente 1 a Codogno il 19 febbraio scorso. Testimoni raccontano di persone transitate dal pronto soccorso con strane polmoniti, ma questo non fece scattare l’allarme coronavirus.

Il 23 febbraio arriva l’esito degli unici due tamponi fatti fino a quel momento, entrambi positivi. L’ospedale di Alzano Lombardo chiude per qualche ora e poi riapre senza particolari precauzioni, raccontano diverse testimonianze.

La decisione di riaprire sarebbe arrivata dell’ATS di Bergamo. Difficile immaginare che l’assessore alla sanità Giulio Gallera non fosse a conoscenza di questa delicatissima decisione. Perché la Regione ha permesso questa riapertura?

È da Alzano Lombardo che parte la lunghissima scia di lutti che quel territorio sta vivendo. È negli ospedali che il coronavirus si è moltiplicato. Ammetterlo è ammettere il fallimento della gestione tutta incentrata sugli ospedali di Fontana e Gallera.

Tutti in quei giorni si concentrarono su Codogno, Conte parlò addirittura di errori commessi in quell’ospedale. Silenzio invece su Alzano Lombardo, un silenzio che si protrarrà fino alla mancata zona rossa. E siamo alle ammissioni di responsabilità di queste ultime ore.

Foto dalla pagina Facebook del comune di Alzano Lombardo

  • Autore articolo
    Roberto Maggioni
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mercoledì 07/12/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 12/07/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 07/12/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 12/07/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 07/12/2022

    Il magazine musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 12/07/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 07/12/2022

    Oggi ospite Max Nicolosi per raccontarci il compleanno e la vita di Fattoria Capre e Cavoli di Mesero, di Marte…

    Considera l’armadillo - 12/07/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di mercoledì 07/12/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 12/07/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 07/12/2022

    Cult è condotto da Ira Rubini e realizzato dalla redazione culturale di Radio Popolare. Cult è cinema, arti visive, musica,…

    Cult - 12/07/2022

  • PlayStop

    Pubblica di mercoledì 07/12/2022

    Dalla culla alla tomba del welfare state? Ottant’anni fa la presentazione del rapporto Beveridge in Gran Bretagna poneva le basi…

    Pubblica - 12/07/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 07/12/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 12/07/2022

  • PlayStop

    Note dell’autore di mercoledì 07/12/2022

    Un appuntamento quasi quotidiano, sintetico e significativo con un autore, al microfono delle voci di Radio Popolare. Note dell’autore è…

    Note dell’autore - 12/07/2022

  • PlayStop

    Prisma di mercoledì 07/12/2022

    Notizie, voci e storie nel mattino di Radio Popolare, da lunedì a giovedì dalle 8.30 alle 10.00, il venerdì dalle…

    Prisma - 12/07/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di mercoledì 07/12/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 12/07/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mercoledì 07/12/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa internazionale - 12/07/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di mercoledì 07/12/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 12/07/2022

  • PlayStop

    Avenida Brasil di martedì 06/12/2022

    La trasmissione di musica brasiliana di Radio Popolare in onda dal 1995! Da nord a sud, da est ad ovest;…

    Avenida Brasil - 12/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di martedì 06/12/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 12/06/2022

  • PlayStop

    L'altro martedì di martedì 06/12/2022

    Dal 13 settembre dalle ore 22.00 alle 22.30 alla sua quarantaduesima edizione L’Altro Martedì, la trasmissione LGBT+ di Radio Popolare…

    L’Altro Martedì - 12/06/2022

  • PlayStop

    Doppio Click di martedì 06/12/2022

    Doppio Click è la trasmissione di Radio Popolare dedicata ai temi di attualità legati al mondo di Internet e delle…

    Doppio Click - 12/06/2022

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di martedì 06/12/2022

    I fatti più importanti della giornata sottoposti al dibattito degli ascoltatori e delle ascoltatrici.

    Quel che resta del giorno - 12/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di martedì 06/12/2022

    1-Vigilia della Cop 15 sulla biodiversità di Montreal. l’obiettivo è rendere area protetta il 30% del territorio mondiale entro il…

    Esteri - 12/06/2022

Adesso in diretta