Approfondimenti

Vincenzo De Luca e il disagio crescente dentro al Pd

Le dichiarazioni del ministro della Giustizia, Andrea Orlando sul presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca sono un’incrinatura nel coro unanime della maggioranza renziana del Pd. E sono la spia di un imbarazzo che fatica a rimanere sottotraccia, al di là della divisione ormai consolidata tra sostenitori del Presidente del Consiglio e minoranze critiche.

Orlando conosce molto bene la Campania essendo stato commissario del partito a Napoli nel 2011, dopo lo scandalo delle irregolarità alle primarie per le elezioni comunali. E si trova in una posizione politica scomoda. È coinvolto in quanto Guardasigilli e in quanto dirigente del Partito Democratico perchè un’inchiesta della magistratura ipotizza che un Pubblico Ministero della Procura di Napoli, Anna Scognamiglio, avesse minacciato De Luca di scrivere una sentenza a lui sfavorevole sulla applicazione della “legge Severino” se non fossero arrivati i favori richiesti e che De Luca, indagato per concussione, avesse omesso di denunciare.

Vincenzo De Luca non è uno qualunque: è il presidente di una Regione dove il potere dei leader locali è più forte e al contempo è meno controllabile da Roma.

Idealmente quindi, Orlando in queste ore è al centro delle tensioni che attraversano l’inchiesta di Napoli da una parte e il Pd dall’altra.

Ecco perché le sue parole sono importanti. Quell’ “io in Campania avrei sostenuto un altro candidato” pur se mitigato dalla dichiarazione di lealtà all’esito delle primarie, è uno schiaffo a Renzi. Del resto Orlando ha affermato anche che il partito abbia bisogno, parole sue, di una “profonda revisione”. Renzi non ha certo prolemi di tenuta della sua maggioranza ma la presa di posizione di Orlando ha oggi un peso specifico superiore agli attacchi quotidiani delle minoranze interne.  Le sue critiche, inoltre, mettono in evidenza un aspetto fin qui rimasto sottotraccia: Renzi non ha uno stretto controllo della periferia del Partito Democratico. I critici del premier-segretario spesso citano la Democrazia Cristiana per denunciare la trasformazione politica del Pd. “Il modello è piuttosto un altro – dice a Radio Popolare un dirigente del Pd – il modello è l’età giolittiana”. Un potere centrale molto forte, cui si contrappone un potere dei notabili a livello locale che Renzi fatica a controllare, o non vuole farlo.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lun 17/05/21 delle 07:15

    Metroregione di lun 17/05/21 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 17/05/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack di lun 17/05/21

    Khalab - a cura di Claudio Agostoni

    Jack - 17/05/2021

  • PlayStop

    Record Store di lun 17/05/21

    "Reg": il cantautore che si nasconde dietro alla figura di Elton John.

    Record Store - 17/05/2021

  • PlayStop

    Senti un po' di lun 17/05/21

    Senti un po' di lun 17/05/21

    Senti un po’ - 17/05/2021

  • PlayStop

    DOC di lun 17/05/21

    DOC 38 - I VESTITI RACCONTANO - Chi di noi non aveva una maglietta portafortuna all’Università? Chi non possiede almeno…

    DOC – Tratti da una storia vera - 17/05/2021

  • PlayStop

    Marzia Gandolfi, Kind of blue

    MARZIA GANDOLFI - KIND OF BLUE - presentato da BARBARA SORRENTINI

    Note dell’autore - 17/05/2021

  • PlayStop

    Cult di lun 17/05/21

    ira rubini, cult, federico tiezzi, antichi maestri, piccolo teatro, tiziana ricci, elena cologni, palazzetto tito fondazione bevilacqua la masa venezia,…

    Cult - 17/05/2021

  • PlayStop

    Sui Generis di lun 17/05/21

    Parliamo di linguaggio per contrastare la violenza di genere con Nadia Somma, consigliera D.i.Re, D.i.Re – Donne in rete contro la violenza,…

    Sui Generis - 17/05/2021

  • PlayStop

    Prisma di lun 17/05/21

    Aggiornamenti da Gaza e l'analisi di Lorenzo Cremonesi del Corriere della Sera. Pnrr, la questione della governance e della partecipazione…

    Prisma - 17/05/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di lun 17/05/21

    Il risveglio di Popolare Network, l'edicola. La rubrica accadde oggi a cura di Elena Mordiglia: 17 maggio 1990 - L'Organizzazione…

    Fino alle otto - 17/05/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lun 17/05/21

    Rassegna stampa internazionale di lun 17/05/21

    Rassegna stampa internazionale - 17/05/2021

  • PlayStop

    Di Lunedi di lun 17/05/21

    la sperequazione informativa nella guerra in corso a Gaza; Giorgia Meloni è adatta al pubblico di Repubblica? E poi gesti…

    DiLunedì - 17/05/2021

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di dom 16/05/21

    Reggae Radio Station di dom 16/05/21

    Reggae Radio Station - 17/05/2021

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di dom 16/05/21

    A cura di Gigi Longo. Brani di Sault, DJ Shadow, Beanfield, Ursula Rucker, Little Simz with Cleo Sol, Thandi Ntuli,…

    Prospettive Musicali - 17/05/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di dom 16/05/21

    News Della Notte di dom 16/05/21

    News della notte - 17/05/2021

  • PlayStop

    Sacca del Diavolo di dom 16/05/21

    Sacca del Diavolo di dom 16/05/21

    La sacca del diavolo - 17/05/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 16/05/21

    Sunday Blues di dom 16/05/21

    Sunday Blues - 17/05/2021

  • PlayStop

    Nuggets cantautorali - Bollicine del 16/5/21

    In questa puntata torniamo ad ascoltare i nostri amati cantautori. Cercando però questa volta di pescare tra il repertorio meno…

    Bollicine - 17/05/2021

  • PlayStop

    Domenica Aut di dom 16/05/21

    Domenica Aut di dom 16/05/21

    DomenicAut - 17/05/2021

  • PlayStop

    Italian Girl di dom 16/05/21

    Italian Girl di dom 16/05/21

    Italian Girl - 17/05/2021

  • PlayStop

    L'artista della settimana di dom 16/05/21

    Vasco Brondi - a cura di Niccolò Vecchia

    L’Artista della settimana - 17/05/2021

Adesso in diretta