Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di gio 12/12 delle ore 13:30

    GR di gio 12/12 delle ore 13:30

    Giornale Radio - 12/12/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di gio 12/12

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 12/12/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di gio 12/12 delle 07:19

    Metroregione di gio 12/12 delle 07:19

    Rassegna Stampa - 12/12/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Radio Session di gio 12/12

    Radio Session di gio 12/12

    Radio Session - 12/12/2019

  • PlayStop

    Memos di gio 12/12

    Memos di gio 12/12

    Memos - 12/12/2019

  • PlayStop

    Tazebao di gio 12/12

    Tazebao di gio 12/12

    Tazebao - 12/12/2019

  • PlayStop

    Cult di gio 12/12 (seconda parte)

    Cult di gio 12/12 (seconda parte)

    Cult - 12/12/2019

  • PlayStop

    Cult di gio 12/12 (prima parte)

    Cult di gio 12/12 (prima parte)

    Cult - 12/12/2019

  • PlayStop

    Note dell'autore di gio 12/12

    Note dell'autore di gio 12/12

    Note dell’autore - 12/12/2019

  • PlayStop

    Cult di gio 12/12

    Cult di gio 12/12

    Cult - 12/12/2019

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 12/12

    37 e 2 di gio 12/12

    37 e 2 - 12/12/2019

  • PlayStop

    L'ultima notte di Giuseppe Pinelli parte 1

    #pinelli #anarchia #piazzaFontana #1969 #stage #12dicembre #milano #servizisegreti #stragedistato #calabresi #questura #50anni #anniversari

    Radiografia Nera - 12/12/2019

  • PlayStop

    Prisma di gio 12/12 (terza parte)

    Prisma di gio 12/12 (terza parte)

    Prisma - 12/12/2019

  • PlayStop

    Prisma di gio 12/12 (seconda parte)

    Prisma di gio 12/12 (seconda parte)

    Prisma - 12/12/2019

  • PlayStop

    Prisma di gio 12/12 (prima parte)

    Prisma di gio 12/12 (prima parte)

    Prisma - 12/12/2019

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di gio 12/12

    Il demone del tardi - copertina di gio 12/12

    Il demone del tardi - 12/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 12/12 (terza parte)

    Fino alle otto di gio 12/12 (terza parte)

    Fino alle otto - 12/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 12/12 (seconda parte)

    Fino alle otto di gio 12/12 (seconda parte)

    Fino alle otto - 12/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 12/12 (prima parte)

    Fino alle otto di gio 12/12 (prima parte)

    Fino alle otto - 12/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 12/12

    Fino alle otto di gio 12/12

    Fino alle otto - 12/12/2019

  • PlayStop

    Cult di mer 11/12 (seconda parte)

    Cult di mer 11/12 (seconda parte)

    Cult - 11/12/2019

  • PlayStop

    Cosa ne Bici del mer 11/12

    Cosa ne Bici del mer 11/12

    Cosa ne BICI? - 11/12/2019

  • PlayStop

    Tazebao di mer 11/12

    Tazebao di mer 11/12

    Tazebao - 11/12/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Rogoredo è ancora la più grande piazza di eroina

A un anno di distanza siamo tornati a Rogoredo, la più grande piazza di spaccio al dettaglio di eroina e cocaina del nord Italia. Qui ogni giorno vanno e vengono dal boschetto di via Cassinis tra le 500 e le 1.000 persone.

C’è chi ha un lavoro, una casa, ma il tossicodipendente che viene a comprare a Rogoredo vive per lo più ai margini, in strada, in edifici abbandonati. Età media, 25 anni, tantissimi i minorenni. Era così un anno fa, è così oggi.

Abbiamo rivisto Piombo con la sua sacca di vestiti e coperte, Carlo, zoppicante per un fuorivena nella gamba che gli ha lasciato un buco di un centimetro nell’inguine, Andy l’americano, “mi salva il mio passaporto a me”, Leo, che ci ha raccontato di come gli spacciatori accettino anche i Ticket Restaurant. I più giovani vanno nel boschetto a gruppetti di tre/quattro, i tossici storici da soli.

Nel nostro pomeriggio a Rogoredo abbiamo rincontrato Andrea e Francesco della cooperativa Lotta All’Emarginazione nel loro punto d’osservazione: il muretto sulla banchina del binario 1 dove fanno riduzione del danno distribuendo siringhe nuove, acqua, tamponi e stagnola. Abbiamo sentito l’assessore all’urbanistica di Milano Pierfrancesco Maran, perché il Comune ha avviato un progetto di riqualificazione del parco insieme all’associazione Italia Nostra sul modello di quanto fatto anni fa in un altro luogo di spaccio e consumo milanese, il parco delle Cave. La giornalista Giulia Cavaliere ci ha raccontato Rogoredo vista dal finestrino del treno Pavia-Milano che ogni giorno da lì transita. E poi il dott. Riccardo Gatti, uno dei massimi esperti di dipendenze a Milano, coordinatore dei progetti sulle droghe di diverse aziende sanitarie milanesi.

Un viaggio a Rogoredo, l’allarme sull’eroina purissima in circolazione, il nuovo commercio clandestino dei farmaci oppiacei, i progetti di riqualificazione del parco.

Ascolta e scarica il podcast:

Rogoredo Reportage

https://www.radiopopolare.it/podcast/lapprofondimento-di-metroregione-di-ven-1310/

  • Autore articolo
    Roberto Maggioni
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni