Approfondimenti

Il dibattito sul vaccino agli adolescenti, le manifestazioni delle donne afghane e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di sabato 4 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Il dibattito sul vaccino ai bambini comincia a tenere banco nei principali Paesi europei, ma la priorità resta coprire gli adulti di tutte le fasce di età. In Afghanistan le donne scendono in strada per protestare contro la cancellazione dei diritti, mentre nel Panshir i ribelli proclamano lotta a oltranza contro i taleban. Riapre l’aeroporto di Kabul e si appresta a riaccogliere voli civili. Definito il novero dei candidati alla carica di sindaco di Milano, saranno tredici. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

Il vaccino ai bambini? Prima occorre vaccinare tutti gli adulti

È un argomento che divide, una questione su cui ci sono diversi pareri: la vaccinazione degli adolescenti o addirittura dei bambini une 12, età al di sotto della quale, a oggi, i vaccini non sono stati autorizzati. In alcuni Paesi si sta andando in quella direzione, per esempio in Francia e in Gran Bretagna.

Le opinioni sono diverse: le associazioni dei pediatri ad esempio lo ritengono importante. Infettivologi come Massimo Galli la pensano allo stesso modo.

Noi ne abbiamo parlato con Carlo La Vecchia, ordinario di epidemiologia all’Università statale di Milano:

Le donne per le strade delle città e i ribelli nel Panshir: la doppia resistenza afghana

(di Martina Stefnoni)

Da un lato ci sono le donne. Sono poche decine, ma il loro coraggio le rende grandi. Scendono in strada, con cartelli e megafoni e si rifiutano di rimanere in silenzio. La protesta è iniziata ad Herat, e si è già diffusa nella capitale Kabul. Chiedono diritti, libertà e partecipazione. Oggi, ancora, si sono radunate a Nimroz, nel sud ovest dell’afghanistan, e a Kabul. Qui sono state fermate e picchiate dai talebani, che hanno anche spruzzato gas lacrimogeni per impedire loro di avvicinarsi al palazzo presidenziale. 

Ma le donne afghane si sentono più forti: “Non siamo più quelle degli anni 90” gridano. E ancora: “Non abbiamo paura, siamo unite” . E sui loro cartelli si legge: “una società dove le donne non sono attive, è una società morta” e  “eliminare le donne vuol dire eliminare gli esseri umani”.

Dall’altro lato ci sono i ribelli del Panjshir. La loro resistenza ha una lunga tradizione. Oggi la guida Ahmad Massoud, figlio del leone del panjshir, e da quando i talebani hanno preso il potere, va avanti la guerriglia tra i ribelli e i talebani. I residenti dicono che si sta consumando una guerra e si registrano già centinaia di morti, sia tra i civili che tra i talebani. Massoud oggi ha scritto su Facebook:  “Non rinunceremo mai alla lotta per la libertà e per la giustizia, il popolo non ha rinunciato a rivendicare i suoi diritti e non teme alcuna minaccia”.

Riapre l’aeroporto di Kabul, ma è ancora lontana la formazione del nuovo governo

D qualche ora ha riaperto l’aeroporto di Kabul. Ora servirà a ricevere aiuti umanitari e secondo l’ambasciatore del Qatar nei prossimi giorni potrebbero riprendere i voli per i civili afgani. Secondo Al Jazeera a far ripartire l’aeroporto è stato un “team tecnico in collaborazione con le autorità in Afganistan”.

Resta invece ancora un’incognita la composizione del nuovo governo talebano, che doveva essere annunciata oggi, ma che ha subito un nuovo rinvio. Il leader taleban Mullah Baradar ha rinnovato la promessa di un governo “inclusivo”, che garantirà sicurezza e stabilità a tutti i cittadini. Sulla difficile formazione di questo nuovo potere talebano sentiamo Lorenzo Cremonesi, inviato del Corriere della Sera ed esperto di Afghanistan

 

Milano, 13 candidati sindaco: Bernardo il più a destra

(di Claudio Jampaglia)

Non c’è nulla più a destra di Bernardo, è questo il dato politico della presentazione delle liste, ma balza agli occhi la quantità: sarà una scheda elettorale lenzuolo con 13 candidati e 28 liste. Solo il sindaco uscente Beppe Sala ne avrà 8 a sostegno, dalla sinistra di Milano Unita, ai giovani post-liberisti di Volt, passando per Pd, verdi, riformisti, radicali e ovviamente una civica intestata al sindaco che fa dura concorrenza ai suoi stessi alleati.

A sinistra di Sala si affollano il maggior numero di liste: cinque. Per prima quella che con l’architetto e ingegnere Gabriele Mariani – un passato nel Pd e ora accusatore del cemento verde della giunta – raccoglie l’eredità di Basilio Rizzo, Milano in Comune e Rifondazione, con l’aggiunta della Civica AmbientaLista formata dai comitati che lottano contro i nuovi sviluppi urbani, primo tra tutti il nuovo stadio di San Siro. Poi c’è Potere al Popolo con la prima candidata sindaca, Bianca Pedone giovane lavoratrice dell’università Statale, e addirittura tre varianti del fu partito comunista, italiano, dei lavoratori e di Marco Rizzo, con candidati: Muggiani, Azzaretto e Pascale (in ordine).

Ovviamente ciascuno rivendica la primogenitura del comunista e pure del partito. I 5Stelle rimangono fedeli al “né di destra né di sinistra” con Layla Pavone, la manager voluta da Conte esperta di start up e nuove tecnologie. Così come è un esperto di digital l’imprenditore Bryant Biavaschi che si presenta per la civica Milano Inizia Qui e lo è anche l’avvocato Mauro Festa che è il candidato sindaco del Partito gay.

In mezzo a tutto questo nuovo non manca un esponente della vecchia guardia come l’ex-assessore di Albertini, Giorgio Goggi candidato dei socialisti, quelli di destra per intenderci… All’ultimo momento è spuntato anche un candidato sindaco No Vax, Teodosio De Bonis, 68 anni, che contenderà parte dell’elettorato anche no green pass a Gianluigi Paragone che dopo un passato più che leghista e una parentesi 5stelle, con il suo movimento Italexit, propone anche il no all’euro. E’ il candidato più a destra con Luca Bernardo, non ci sono infatti liste post-fasciste, bastano Fratelli d’Italia evidentemente e  la Lega per garantire il voto nero di Milano.

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

 

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 18/09/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 18/09/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 17/09/21 delle 19:49

    Metroregione di ven 17/09/21 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 18/09/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Pop Up di sab 18/09/21

    Pop Up di sab 18/09/21

    Pop Up Live - 18/09/2021

  • PlayStop

    Ollearo.con di sab 18/09/21

    Ollearo.con di sab 18/09/21

    Ollearo.con - 18/09/2021

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 18/09/21

    I Girasoli di sab 18/09/21

    I girasoli - 18/09/2021

  • PlayStop

    Stay Human di sab 18/09/21

    Stay Human di sab 18/09/21

    Stay human - 18/09/2021

  • PlayStop

    Senti un po' di sab 18/09/21

    Senti un po' di sab 18/09/21

    Senti un po’ - 18/09/2021

  • PlayStop

    DOC di sab 18/09/21

    DOC di sab 18/09/21

    DOC – Tratti da una storia vera - 18/09/2021

  • PlayStop

    Good times di sab 18/09/21

    Prima puntata di stagione: Carlo Lanfossi ci presenta Mondi pop, in cartellone a MiTo Settembre musica; Paolo Cognetti ci porta…

    Good Times - 18/09/2021

  • PlayStop

    Piovono radio di sab 18/09/21

    Piovono radio di sab 18/09/21

    Piovono radio - 18/09/2021

  • PlayStop

    Itaca di sab 18/09/21

    Itaca di sab 18/09/21

    Itaca - 18/09/2021

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 18/09/21

    Itaca Rassegna di sab 18/09/21

    Itaca – Rassegna Stampa - 18/09/2021

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 18/09/21

    Mash-Up di sab 18/09/21

    Mash-Up - 18/09/2021

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 17/09/21

    Doppia Acca di ven 17/09/21

    Doppia Acca - 18/09/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di ven 17/09/21

    News Della Notte di ven 17/09/21

    News della notte - 18/09/2021

  • PlayStop

    psicoradio di ven 17/09/21

    psicoradio di ven 17/09/21

    Psicoradio - 18/09/2021

  • PlayStop

    Live story di ven 17/09/21

    Live story di ven 17/09/21

    Live Story - 18/09/2021

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di ven 17/09/21

    Quel che resta del giorno di ven 17/09/21

    Quel che resta del giorno - 18/09/2021

  • PlayStop

    Esteri di ven 17/09/21

    Esteri di ven 17/09/21

    Esteri - 18/09/2021

  • PlayStop

    The Game di ven 17/09/21

    //PNRR, ad agosto è arrivata in Italia la prima tranche dei quasi 200 miliardi di euro stanziati dalla Commissione europea.…

    The Game - 18/09/2021

  • PlayStop

    Decimo anniversario di Occupy Wall Street

    L'intervista Noam Chomsky un anno dopo l'inizio delle occupazioni a New York e nel resto degli Stati Uniti

    Gli speciali - 17/09/2021

Adesso in diretta