Approfondimenti

L’appello di Zelensky ai paesi europei, il dibattito sul salario minimo e le altre notizie della giornata

Volodymyr Zelensky

Il racconto della giornata di sabato 19 febbraio 2022 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Alla conferenza sulla sicurezza di Monaco il presidente ucraino Zelensky ha chiesto un intervento deciso dei paesi della Nato ed europei. Dopo essere stato buttato fuori dall’elenco delle riforme del PNRR, marginalizzato in ambito politico con la legge ferma in parlamento, il dibattito sul salario minimo sembra riaffiorare. il Parlamento europeo ha bocciato l’emendamento in cui si vietano tirocini e stage non pagati; Forza Italia, Lega, Italia Viva e Azione di Calenda sono sono tra i partiti che hanno votato contro. Oggi si è tenuto il primo congresso di Azione, il partito fondato dall’ex ministro Carlo Calenda. La tempesta Eunice sta creando problemi in Europa e da lunedì è previsto il suo arrivo in Italia. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

L’ennesima giornata di tensione nell’est dell’Ucraina

È stata un’altra giornata di alta tensione nell’est dell’Ucraina, dove sono stati esplosi numerosi colpi di artiglieria. Kiev ha fatto sapere che due soldati dell’esercito ucraino sono stati uccisi al confine con il territorio separatista del Donbass. Intanto alla conferenza sulla sicurezza di Monaco il presidente ucraino Zelensky ha chiesto un intervento deciso dei paesi della Nato ed europei.
Il nostro inviato Emanuele Valenti si trova nel Donbass, dove la tensione è più alta


 
I ministri degli esteri del G7 hanno scritto nel documento finale del vertice di Monaco che sono “gravemente preoccupati per il minaccioso accumulo di presenza militare russa intorno all’Ucraina”, e hanno chiesto a Mosca di “ritirare le forze militari dai confini e rispettare gli impegni internazionali”.
Hanno avvertito la Russia che una eventuale aggressione “avrà enormi conseguenze, comprese sanzioni finanziarie ed economiche”, proprio ciò su cui ha insistito il presidente ucraino Zelensky con gli alleati.
Ieri sera il presidente statunitense Biden aveva detto che Zelensky non sarebbe stato saggio a lasciare il paese in un momento così difficile. Ma il presidente ucraino ha voluto comunque andare a Monaco.
Abbiamo chiesto a Claudia Bettiol, collaboratrice di Osservatorio Balcani e Caucaso e Meridiano 13, se l’ha fatto per ragioni politiche o perché non ritiene un possibile attacco imminente


 

Salario minimo, qualcosa si muove

Buttato fuori dall’elenco delle riforme del PNRR, marginalizzato in ambito politico con la legge ferma in parlamento. Il blog di Beppe Grillo ospita un intervento del capo dei 5 stelle Giuseppe Conte che prova a rilanciare il tema del salario mimino. Ma è soprattutto dall’ambito sindacale che arrivano le prime aperture. Si è detto aperto ad una legge il segretario UIL, “purché accompagnato dall’applicazione dei contratti nazionali” ha detto Pierpaolo Bombardieri. Ancor più netta la presa di posizione della FIOM. La segretaria del sindacato dei metalmeccanici della CGIL, Francesca Re David, si è nettamente espressa per una legge che imponga il salario minimo orario legale. Lo ha fatto durante un convegno organizzato dal movimento Paese Reale”.

Il Parlamento Europeo ha bocciato l’emendamento per abolire gli stage non retribuiti

Contro lo sfruttamento, ma solo un po’. Il parlamento europeo ha votato una risoluzione che invita gli stati ad agire contro i tirocini e gli stage gratuiti, definendoli senza mezzi termini “forma di sfruttamento dei giovani lavoratori e una violazione dei loro diritti”. Eppure questa definizione così chiara non è bastata ad evitare un controsenso: la bocciatura di un emendamento che li vietava.
Determinanti sono stati i voti dei parlamentari italiani di Forza Italia, Lega, Italia Viva e Azione di Calenda. L’emendamento era stato presentato dai verdi e sostenuto, per restare all’Italia, da 5 stelle, Pd, sinistra. Un contratto di stage su due in Europa è gratuito. In Italia è una giungla: si va dai tirocini curricolari, legati alla formazione professionale, su cui manca un monitoraggio nazionale, a quelli extracurricolari che cambiano da regione a regione e coinvolgono non solo giovani lavoratori, ma sempre di più anche lavoratori 50enni o 60enni. Spesso prevedono rimborsi spese che non coprono neppure gli spostamenti, sono circa 400mila, e le imprese li usano per avere manodopera a basso costo. Eleonora Voltolina è fondatrice del sito Repubblica degli stagisti.


 

Il primo congresso di Azione

La notizia politica del giorno è il primo congresso di azione, il partito di Carlo Calenda. Con una sfilata di leader dalla destra al PD, che a parole si dicono molto interessati al progetto centrista di Calenda, che vorrebbe tenere insieme una coalizione che vada dalla Lega, a Forza Italia, al PD, tagliando fuori Fratelli d’Italia e i 5 stelle. Praticamente l’attuale governo senza i pentastellati. Il leghista Giorgetti ha parlato di collaborazione, il berlusconiano Tajani di punti di convergenza, “vinceremo insieme le elezioni” ha detto il segretario del PD Letta. “Calenda punta ad egemonizzare il PD in un’aggregazione sbilanciata a destra, dice il politologo Mario Ricciardi, direttore della rivista il Mulino, bisogna vedere se poi gli elettori dem sarebbero d’accordo”

Tempesta Eunice, da lunedì è previsto il suo arrivo in Italia

La tempesta Eunice sta creando diversi problemi in Europa. Da lunedì previsto il suo arrivo in Italia.
Sono finora 13 i morti a causa della tempesta Eunice che sferza da ieri sull’Europa occidentale con venti fino a 190km all’ora. I morti sono stati segnalati in Gran Bretagna, Irlanda, Olanda, Belgio, Germania e Polonia, secondo i servizi di emergenza, al lavoro da ieri per ripristinare la corrente elettrica in Gran Bretagna dove 400mila persone sono rimaste al buio. Le autorità hanno esortato le persone a non viaggiare dopo che parte della rete ferroviaria è stata chiusa. Paralizzata anche la rete ferroviaria in Olanda dopo i danni alle linee elettriche così come in Francia dove 75mila persone sono ancora senza elettricità. Resta l’allerta rossa fino a domani in un quadro meteorologico che in alcune regioni è il peggiore da 30 anni e che domani appunto dovrebbe spostarsi verso l’area baltica. Nonostante l’elevata distanza dalle zone di transito anche l’Italia sarà lambita dalle conseguenze del ciclone che potrebbe provocare venti forti fino a 100-120 km con piogge e calo delle temperature

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

Sono 50.534 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Prosegue dunque il calo, anche nelle terapie intensive, 34 in meno i posti occupati, e nei reparti ordinari, 561 in meno. Continua il caloanche dei morti che restano comunque molti: 252 nelle ultime 24 ore.
Intanto l’Agenzia italiana del farmaco ha approvato la ‘quarta’ dose del vaccino anti-Covid per i soggetti gravemente immunodepressi.
Da lunedì 4 regioni passeranno da arancione a giallo.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mercoledì 25/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 25/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 25/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 25/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 25/05/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: torniamo al Festival di Cannes, l’artista Patrizio…

    Cult - 25/05/2022

  • PlayStop

    Oleksij Cherepanov, Il custode del bosco

    ANDREINA SPECIALE - IL CUSTODE DEL BOSCO - presentato da SARA MILANESE

    Note dell’autore - 25/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 25/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 25/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di mercoledì 25/05/2022

    La strage in una scuola elementare in Texas riapre il dibattito sulle armi negli Usa? Con Roberto Festa. GUERRA IN…

    Prisma - 25/05/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di mercoledì 25/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 25/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mercoledì 25/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Rassegna stampa internazionale - 25/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mercoledì 25/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 25/05/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di mercoledì 25/05/2022

    ....Il Caffè Nero Bollente del mercoledì con musica, sfoglio dei giornali e la serie tv della settimana consigliata da Paolo…

    Caffè Nero Bollente - 25/05/2022

  • PlayStop

    Hexagone di mercoledì 25/05/2022

    Un viaggio alla scoperta della musica francofona con Alberto Visconti. Alberto Visconti, già voce e leader del gruppo L’Orage, propone…

    Hexagone - 25/05/2022

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di martedì 24/05/2022

    THE DOORS

    Jailhouse Rock - 25/05/2022

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di martedì 24/05/2022

    A Milano, per la prima volta in Italia, sarà istituito un Registro per il riconoscimento del genere di elezione dedicato…

    Jailhouse Rock - 24/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di martedì 24/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 25/05/2022

  • PlayStop

    L'altro martedì di martedì 24/05/2022

    A Milano, per la prima volta in Italia, sarà istituito un Registro per il riconoscimento del genere di elezione dedicato…

    L’Altro Martedì - 24/05/2022

  • PlayStop

    Doppio Click di martedì 24/05/2022

    eccola qui: La formidabile e improbabile app ucraina che sta distruggendo l’esercito russo, gli attacchi ransomware della settimana e i…

    Doppio Click - 24/05/2022

  • PlayStop

    What's going on? 24/05/2022

    a cura di Luigi Ambrosio

    Gli speciali - 25/05/2022

  • PlayStop

    What's going on? 24/05/2022

    a cura di Luigi Ambrosio

    Gli speciali - 25/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di martedì 24/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 25/05/2022

Adesso in diretta