Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di dom 26/01 delle ore 19:31

    GR di dom 26/01 delle ore 19:31

    Giornale Radio - 26/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di dom 26/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 26/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 24/01 delle 19:48

    Metroregione di ven 24/01 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 26/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Sacca del Diavolo di dom 26/01

    Sacca del Diavolo di dom 26/01

    La sacca del diavolo - 26/01/2020

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 26/01 (terza parte)

    Sunday Blues di dom 26/01 (terza parte)

    Sunday Blues - 26/01/2020

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 26/01 (seconda parte)

    Sunday Blues di dom 26/01 (seconda parte)

    Sunday Blues - 26/01/2020

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 26/01 (prima parte)

    Sunday Blues di dom 26/01 (prima parte)

    Sunday Blues - 26/01/2020

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 26/01

    Sunday Blues di dom 26/01

    Sunday Blues - 26/01/2020

  • PlayStop

    Bollicine di dom 26/01 (seconda parte)

    Bollicine di dom 26/01 (seconda parte)

    Bollicine - 26/01/2020

  • PlayStop

    Bollicine di dom 26/01 (prima parte)

    Bollicine di dom 26/01 (prima parte)

    Bollicine - 26/01/2020

  • PlayStop

    Domenica Aut di dom 26/01

    Domenica Aut di dom 26/01

    DomenicAut - 26/01/2020

  • PlayStop

    Italian Girl di dom 26/01

    Italian Girl di dom 26/01

    Italian Girl - 26/01/2020

  • PlayStop

    Italian Style di dom 26/01

    Italian Style di dom 26/01

    Italian style – Viaggi nei luoghi del Design - 26/01/2020

  • PlayStop

    AVENIDA BRASIL 26-01-20

    Playlist: 1. Açao e liberdade, Guilherme Kastrup, feat. Elza Soares, Alessandra Leao, Ponto de Mutaçao, 2018 2. Ta' com fome…

    Avenida Brasil - 26/01/2020

  • PlayStop

    Labirinti Musicali di dom 26/01

    Labirinti Musicali di dom 26/01

    Labirinti Musicali - 26/01/2020

  • PlayStop

    Avenida Brasil di dom 26/01

    Avenida Brasil di dom 26/01

    Avenida Brasil - 26/01/2020

  • PlayStop

    Comizi D'Amore di dom 26/01

    Comizi D'Amore di dom 26/01

    Comizi d’amore - 26/01/2020

  • PlayStop

    Esteri di dom 26/01

    Esteri di dom 26/01

    Esteri - 26/01/2020

  • PlayStop

    Onde Road di dom 26/01

    Onde Road di dom 26/01

    Onde Road - 26/01/2020

  • PlayStop

    Varia umanita di dom 26/01

    Varia umanita di dom 26/01

    Varia umanità - 26/01/2020

  • PlayStop

    Chassis di dom 26/01 (seconda parte)

    Chassis di dom 26/01 (seconda parte)

    Chassis - 26/01/2020

  • PlayStop

    Chassis di dom 26/01 (prima parte)

    Chassis di dom 26/01 (prima parte)

    Chassis - 26/01/2020

  • PlayStop

    Favole al microfono di dom 26/01

    Favole al microfono di dom 26/01

    Favole al microfono - 26/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Quelli che… non valgono un voto di fiducia

Il governo ha messo la fiducia sulla legge elettorale. Matteo Renzi lo ha chiesto e Paolo Gentiloni ha acconsentito. Il Rosatellum premia le coalizioni, ma non è una legge maggioritaria pura.

Anzi, la sua forte quota proporzionale sarebbe il veicolo attraverso il quale senza l’affermazione di uno dei due schieramenti, si possono poi costruire le Grandi Coalizioni (Pd – Forza Italia).

Per questo il Movimento Cinque Stelle protesta e parla di atto eversivo, di una legge costruita apposta per estrometterlo. I grillini promettono di riempire le piazze per bloccare il blitz del Nazareno.

Proteste arrivano anche da Mdp e da Sinistra Italiana. La soglia di sbarramento è al 3% per le singole liste e al 10% per le coalizioni a livello nazionale sia alla Camera che al Senato, traguardi non facili da raggiungere per le liste di sinistra.

L’accelerazione è stata voluta da Matteo Renzi, di concerto con tutte le correnti Pd. Passata alla Camera, la legge approderà al Senato dopo l’approvazione della Legge di Stabilità. Poi verranno sciolte le Camere e si andrà a votare in marzo, domenica 4, con tutta probabilità.

E’ la seconda volta che in questa legislatura viene messa la fiducia sulla legge elettorale. Era successo anche con l’Italicum. Anche in quella occasione furono forti le polemiche. Matteo Renzi è ricorso al voto di fiducia 66 volte, Paolo Gentiloni 14 volte.

La fiducia non verrà messa sullo Ius Soli. La legge sulla cittadinanza non è una priorità, nonostante tutte le dichiarazioni e gli auspici degli esponenti del Pd. Non verrà approvata in questa legislatura. E tantomeno nella prossima.

Cari ragazzi che siete cresciuti in Italia mettetevi il cuore in pace: il vostro destino non è una priorità delle nostre istituzioni. Non valete nemmeno un voto di fiducia. E rassegnatevi anche voi, insegnanti, genitori, operatori, intellettuali, parlamentari che fate lo sciopero della fame per lo Ius soli: il Palazzo guarda da un’altra parte.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni