Approfondimenti

Perché non si vota a settembre

non si vota a settembre

C’è una dichiarazione attribuita ad ambienti del M5S di oggi che suona così: “Salvini la smetta di attaccarci, noi vogliamo lavorare”. Nel mirino del capo della Lega ci sono tre ministri grillini: Costa, ambiente. Toninelli, infrastrutture e trasporti. Trenta, difesa.

I primi due perché i loro ministeri sono importanti rispetto al programma che Salvini vuole attuare: dallo sblocca cantieri, alla Tav Torino Lione, agli appalti. La titolare della difesa per il ruolo delle forze armate nella gestione dei soccorsi ai migranti.

Salvini vorrebbe per sé questi ministeri. Magari non con un rimpasto, facendo sedere su quelle poltrone persone del suo partito. Ma con un’azione tale da assicurargli un controllo politico di fatto.

Può farlo? Sì. Salvini è così forte che ormai detta la linea anche in casa 5 Stelle. Liquida Di Battista con una battuta: “Lo invidio, ha una qualità della vita migliore della mia”.

Salvini sostiene Di Maio perché parlando da presidente del Consiglio e ribadendo che lui vuole solo “applicare il programma” non si riferisce ormai più al famoso ‘contratto’ firmato l’anno scorso. Si riferisce a quello “de facto” costruito assieme al leader grillino Luigi Di Maio. E che contiene la Tav, le misure sotto la voce ‘sicurezza’, la gestione in quel modo dell’immigrazione, gli appalti.

Altro che crisi leghista per le dimissioni di Rixi e prima ancora di Siri. Le parole grilline “la smetta di attaccarci noi vogliamo lavorare” sono la più clamorosa dichiarazione di impotenza e di sudditanza nei suoi confronti.

Quindi, nessun voto anticipato a settembre. Anzi. La notizia che è circolata ieri, quella dell’ipotesi di elezioni dopo l’estate, è stata una sorta di stress test della tenuta della maggioranza. Ha avuto ispiratori al Quirinale. È prioritaria la tenuta del Paese dal punto di vista finanziario. La lettera di Bruxelles non può essere presa con leggerezza, e si deve fare la manovra economica. Da questo punto di vista, il ministro dell’economia Tria è uno degli uomini di garanzia del Presidente della Repubblica nel Governo. Per questo Mattarella non vuole scossoni e può stare tranquillo per come si sono sviluppate le cose nelle ore della condanna di Rixi. Stress test superato.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 24/09/21 delle 19:49

    Metroregione di ven 24/09/21 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 25/09/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 25/09/21

    Mash-Up di sab 25/09/21

    Mash-Up - 25/09/2021

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 24/09/21

    Doppia Acca di ven 24/09/21

    Doppia Acca - 25/09/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di ven 24/09/21

    News Della Notte di ven 24/09/21

    News della notte - 25/09/2021

  • PlayStop

    psicoradio di ven 24/09/21

    psicoradio di ven 24/09/21

    Psicoradio - 25/09/2021

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di ven 24/09/21

    Quel che resta del giorno di ven 24/09/21

    Quel che resta del giorno - 25/09/2021

  • PlayStop

    Esteri di ven 24/09/21

    Esteri di ven 24/09/21

    Esteri - 25/09/2021

  • PlayStop

    The Game di ven 24/09/21

    //Da Campi Bisenzio, l’inviato Massimo Alberti con le lavoratrici del Monte dei Paschi in sciopero. Alla Gkn si parla anche…

    The Game - 25/09/2021

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di ven 24/09/21

    Lamberto Dini e l'accusa di sottrarre il Financial Times alla buvette del Senato, la candidata di Napoli che si è…

    Muoviti muoviti - 25/09/2021

  • PlayStop

    Di tutto un boh di ven 24/09/21

    Di tutto un boh di ven 24/09/21

    Di tutto un boh - 25/09/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo ven 24/09/21

    Si parla con Sabrina Giannini della ripresa della sua trasmissione su Raitre Indovina chi viene a cena, di inchieste, di…

    Considera l’armadillo - 25/09/2021

  • PlayStop

    Liliana Segre intervistata da Sandro Gilioli

    Il 16 settembre, al Piccolo Teatro Strehler, si è aperta la 35esima edizione del Mix festival, una rassegna di cinema…

    Gli speciali - 24/09/2021

  • PlayStop

    Jack di ven 24/09/21

    Jack di ven 24/09/21

    Jack - 25/09/2021

  • PlayStop

    Fidati, dentro lì c'è un tesoro

    quando svuotiamo i solai di parenti anziani alla ricerca di rari fumetti da vendere e proponiamo la seconda attesissima puntata…

    Poveri ma belli - 25/09/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di ven 24/09/21 delle 12:48

    Seconda pagina di ven 24/09/21 delle 12:48

    Seconda pagina - 25/09/2021

  • PlayStop

    Cult di ven 24/09/21

    ira rubini, cult, paola massari, poesia azione, teatro litta, tiziana ricci, spazio pergola, i volti del perù, piccolo estate, luca…

    Cult - 25/09/2021

  • PlayStop

    37 e 2 di ven 24/09/21

    37 e 2 di ven 24/09/21

    37 e 2 - 25/09/2021

  • PlayStop

    Elezioni Comunali Milano 2021, viaggio nei quartieri: Affori - Comasina

    gli approfondimenti di Prisma nei quartieri di Milano alla vigilia delle Elezioni Comunali del 2021

    Clip - 24/09/2021

  • PlayStop

    Prisma di ven 24/09/21

    Prisma di ven 24/09/21

    Prisma - 25/09/2021

  • PlayStop

    Il Giorno Delle Locuste di ven 24/09/21

    Il Giorno Delle Locuste di ven 24/09/21

    Il giorno delle locuste - 25/09/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di ven 24/09/21

    Il demone del tardi - copertina di ven 24/09/21

    Il demone del tardi - 25/09/2021

Adesso in diretta