Approfondimenti

Non ci han detto perché han tolto lo striscione

‘Non sei il benvenuto’

Tutto qui. Nessun nome. Nessun insulto. Nessun simbolo o altro riferimento politico.

Solo ‘non sei il benvenuto’. Eppure quello striscione esposto su una palazzina di Brembate, nella piazza dove Salvini avrebbe tenuto un comizio, è stato staccato dai Vigili del Fuoco, su ordine della Questura di Bergamo.

E’ l’ennesimo intervento della forza pubblica per impedire ai cittadini di manifestare, in maniera serena e civile, il proprio dissenso nei confronti del ministro dell’Interno. Nonostante non ci sia alcuna violazione della Legge.

Radio Popolare, nel corso della trasmissione Malos condotta da Davide Facchini e Luigi Ambrosio, ha raggiunto uno dei ragazzi che hanno realizzato e poi esposto lo striscione. Per tutelarlo, non facciamo il suo nome perché, in questa epoca di aggressività social, i contestatori di Salvini spesso hanno passato brutti momenti.

“siamo un gruppo di amici di Brembate, tutti studenti universitari, abbiamo deciso di esporre questo stricione -dice il ragazzo, che studia all’Università- abbiamo avuto accesso a questo appartamento che dà sulla piazza e in questo momento non è abitato, la sera prima del comizio, e abbiamo appeso lo striscione”.

Poi, cosa avete fatto?

“Poi ce ne siamo andati a casa, oggi abbiamo fatto le solite cose, chi è andato al lavoro, chi all’università”

Come avete saputo che lo striscione era stato rimosso?

“Lo abbiamo saputo da gente del posto che ci ha avvisati”

Le forze di polizia ti hanno cercato, ti hanno detto qualcosa?

“No, niente”

A nessuno di voi è stato notificato nulla?

“No, nulla”.

Quindi non sapete perché hanno tolto lo striscione?

“Esatto, non lo sappiamo”

L’operazione ha assunto anche componenti bizzarre:

“La finestra è alta una dozzina di metri, inizialmente c’erano una decina di agenti tra Polizia locale e agenti di Ps, mi hanno riferito. Hanno cercato una scala e hanno chiesto all’edicolante di fronte, che però non l’aveva. Non avendola trovata, così ci hanno spiegato, la Questura ha dato ordine di contattare i Vigili di Fuoco”.

Ti stanno cercando?

“Sì ma io sono all’università e sto studiando, l’intenzione non era avere una attenzione mediatica nei nostri confronti. Era di denunciare le politiche di Salvini, la sua campagna elettorale sulla pelle delle persone che scappano dai centri di detenzione libici”.

 

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 29/01/2023

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 29/01/2023

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Apertura musicale classica di domenica 29/01/2023

    La musica classica e le sue riverberazioni con Carlo Lanfossi per augurare un buon risveglio a “tutte le mattine del…

    Apertura musicale classica - 29/01/2023

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 28/01/2023

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 29/01/2023

  • PlayStop

    Snippet di sabato 28/01/2023

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 29/01/2023

  • PlayStop

    News della notte di sabato 28/01/2023

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/01/2023

  • PlayStop

    AfroRaffa di sabato 28/01/2023

    Il settimanale di musiche dal continente africano. Presentazione di Skepticafro twitter: @SkepticAfro

    AfroRaffa - 29/01/2023

  • PlayStop

    Il sabato del villaggio di sabato 28/01/2023

    Il sabato del villaggio... una trasmissione totalmente improvvisata ed emozionale. Musica a 360°, viva, legata e slegata dagli accadimenti. Come…

    Il sabato del villaggio - 29/01/2023

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 28/01/2023

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 29/01/2023

  • PlayStop

    Stay human di sabato 28/01/2023

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 29/01/2023

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di sabato 28/01/2023

    Suoni, suonatori e suonati dal mondo delle prigioni Jailhouse Rock è una trasmissione radiofonica in onda su Radio Popolare e…

    Jailhouse Rock - 29/01/2023

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 28/01/2023

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 29/01/2023

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 28/01/2023

    I documentari e le docu-serie sono diventati argomento di discussione online e offline: sesso, yoga, guru, crimine, storie di ordinaria…

    DOC – Tratti da una storia vera - 29/01/2023

  • PlayStop

    Chassis di sabato 28/01/2023

    Con le interviste a Alessio Cremonini sul film “Profeti”, Paolo Genovese su “Il primo giorno della mia vita” e Il…

    Chassis - 28/01/2023

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 28/01/2023

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 29/01/2023

  • PlayStop

    Good Times di sabato 28/01/2023

    Good Times è il trampolino per tuffarsi in bello stile nel weekend. Visioni, letture, palchi, percorsi, incontri, esperienze, attività. Gli…

    Good Times - 29/01/2023

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 28/01/2023

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 29/01/2023

  • PlayStop

    Itaca di sabato 28/01/2023

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 29/01/2023

  • PlayStop

    Il convoglio

    IL CONVOGLIO è un audio racconto dedicato al Giorno della Memoria di Claudio Jampaglia ed Elisabetta Ruffini, montato e sonorizzato…

    Clip - 29/01/2023

  • PlayStop

    Il convoglio

    IL CONVOGLIO è un audio racconto dedicato al Giorno della Memoria di Claudio Jampaglia ed Elisabetta Ruffini, montato e sonorizzato…

    Clip - 28/01/2023

  • PlayStop

    Let's spend the night together di sabato 28/01/2023

    Let's Spend The Night Together è il salottino rock'n'roll di Radio Popolare. Si parla di attualità, si passano le novità…

    Let’s spend the night together - 29/01/2023

  • PlayStop

    Doppia Acca di venerdì 27/01/2023

    Dal 2011 è la trasmissione dedicata all’hip-hop di Radio Popolare.

    Doppia_Acca - 29/01/2023

Adesso in diretta