Approfondimenti

Dal primo aprile al via le richieste di sostegno all’INPS

Conferenza stampa Conte Gualtieri

Dal primo di aprile sarà possibile fare richiesta tramite portale Inps di alcune delle misure di sostegno previste dal decreto Cura Italia. Si tratta delle prestazioni rivolte direttamente a cittadini e famiglie: a differenza che per altri provvedimenti, come la cassa integrazione, saranno i singoli potenziali beneficiari a dover attivare la richiesta. Non ci sarà un click day, specifica l’istituto, nel senso che le domande saranno acquisite tutte in ordine di presentazione: ma le risorse non sono infinite, quindi non è detto che tutte le richieste potranno essere immediatamente soddisfatte.

Le prestazioni di cui si potrà fare richiesta, a meno di imprevisti, a partire dal 1 aprile sul sito dell’Inps sono il bonus da 600 euro per il sostegno al reddito degli autonomi, il bonus per il pagamento di servizi di baby sitter, il congedo parentale straordinario.

Il bonus da 600 euro è rivolto a lavoratori autonomi, liberi professionisti con partita Iva, collaboratori coordinati e continuativi in gestione separata, artigiani, commercianti, coltivatori diretti, mezzadri, stagionali del turismo e lavoratori dello spettacolo. Per accedere al beneficio è necessario non essere titolari di pensione o di reddito di cittadinanza. Per i lavoratori agricoli c’è anche un altro requisito, avere lavorato almeno 50 giornate nel 2019. Per quelli dello spettacolo il minimo di giornate lavorate è 30, ma c’è una soglia di reddito. Per i lavoratori del turismo è necessario dimostrare di avere cessato un rapporto di lavoro tra il 1 gennaio e il 17 marzo.

Il congedo parentale straordinario è rivolto a tutti i lavoratori dipendenti: privati, iscritti alla gestione separata e pubblici. Solo le prime due categorie devono fare richiesta all’Inps, mentre i dipendenti pubblici devono comunicare l’astensione direttamente al datore di lavoro. Il congedo è accordato a un genitore per nucleo familiare: è pagato al 50% per chi ha figli minori di dodici anni o con grave handicap, mentre è senza indennità per chi ha figli tra i 12 e i 16 anni. Il beneficio riguarda anche i figli adottivi. Chi sta già fruendo di un congedo parentale non deve fare nulla: sarà l’Inps a convertire la prestazione ordinaria in quella straordinaria. Gli altri devono fare richiesta sul sito: si accettano domande retroattive, a decorrere dal 5 marzo scorso. Non può chiedere il beneficio un nucleo familiare che abbia un genitore non lavoratore, disoccupato o percettore di reddito di cittadinanza. La misura è inoltre alternativa al bonus baby sitter.

Il bonus baby sitter è rivolto a dipendenti privati, iscritti alla gestione separata, autonomi e dipendenti pubblici. Costa di un massimo di 600 euro per il mese di marzo, indipendentemente dal numero di figli, tranne che per alcune categorie di lavoratori che avranno fino a 1000 euro: sono medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, operatori di radiologia, operatori sociosanitari, personale dei comparti sicurezza, difesa e soccorso pubblico. Gli importi saranno erogati attraverso il libretto famiglia: chi non l’avesse già fatto deve registrarsi come utilizzatore del libretto sul sito inps e dire alla baby sitter di registrarsi a sua volta come prestatore d’opera sulla piattaforma.

Tutte le prestazioni devono essere richieste tramite il sito dell’Inps, utilizzando il proprio codice pin dispositivo. Per chi non l’avesse è stata predisposta una procedura semplificata per l’attribuzione del codice.

 

 

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 26/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 26/06/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Giocare col fuoco di domenica 26/06/2022

    Giocare col fuoco: storie, canzoni, poesie di e con Fabrizio Coppola Un contenitore di musica e letteratura senza alcuna preclusione…

    Giocare col fuoco - 26/06/2022

  • PlayStop

    Rap Criminale di domenica 26/06/2022

    - Chi ha sparato a Tupac Shakur? - Chi ha ucciso Notorious B.I.G.? Perché si sono sciolti i NWA? -…

    Rap Criminale - 26/06/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 26/06/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 26/06/2022

  • PlayStop

    La domenica dei libri di domenica 26/06/2022

    La domenica dei libri è la trasmissione di libri e cultura di Radio Popolare. Ogni settimana, interviste agli autori, approfondimenti,…

    La domenica dei libri - 26/06/2022

  • PlayStop

    Va pensiero di domenica 26/06/2022

    Viaggio a bocce ferme nel tema politico della settimana.

    Va Pensiero - 26/06/2022

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 25/06/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 26/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 25/06/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 26/06/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di sabato 25/06/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 26/06/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 25/06/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 26/06/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 25/06/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 26/06/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 25/06/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 26/06/2022

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 25/06/2022

    I documentari e le docu-serie sono diventati argomento di discussione online e offline: sesso, yoga, guru, crimine, storie di ordinaria…

    DOC – Tratti da una storia vera - 26/06/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 25/06/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 26/06/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 25/06/2022

    Il ricordo di Patrizia Cavalli con Paolo Massari; le sorelle terribili di Simenon; la festa del Naga; La maschera: un…

    Good Times - 26/06/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 25/06/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 26/06/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 25/06/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 26/06/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 25/06/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 26/06/2022

Adesso in diretta