Approfondimenti

“Eppure noi siamo una famiglia”

Rossella oggi è al mare. Con la sua compagna Erica e il loro bambino Romeo, sette mesi. Sono andate in Liguria, dalla loro città, Alessandria, per festeggiare il compleanno di Erica. Una giornata al mare, con il sole e con il piccolo Romeo che prende un po’ di aria buona. Ma la serenità della giornata è offuscata da quanto sta accadendo sulle unioni civili.

“Ho provato un grande sconforto, una grande tristezza. Io ci avevo creduto molto”, ci dice Rossella.

“Eravamo davvero vicini a un risultato positivo e invece per calcoli politici è saltato tutto, forse rimandato, forse chissà. Avevamo afferrato l’obiettivo e questo si è dileguato. Non posso che essere triste”.

Con la voce di Romeo che sentiamo sullo sfondo, chiediamo a Rossella perché una legge sulle unioni civili sarebbe importante per la loro famiglia.

“Riconoscerebbe quello che siamo agli occhi di tutti, di fronte alla legge saremmo davvero una famiglia. Questa mancanza è un peso. Nella meravigliosa fatica di essere genitori ci confrontiamo con le cose quotidiane, con il peso e con la preoccupazione. E se non ci fossi più io, che sono la mamma biologica? Cosa succederebbe? Una legge ci darebbe quella serenità che ci manca e soprattutto la dignità di essere riconosciuti”.

Già, perché senza la possibilità di adottare il figlio del partner –  la stepchild adoption – Erica, per la legge italiana non è niente. “Dobbiamo affidarci al buon senso delle maestre, alla coscienza dei medici, dei pediatri, è tutto affidato alla buona volontà, il tutto incrociando le dita, senza poterci appellare a nulla di concreto”.

Rossella parla in modo pacato. L’avevamo incontrata durante la grande giornata di mobilitazione a favore delle unioni civili. Nella sua voce c’era entusiasmo, voglia di combattere. Oggi ci sembra stanca. “Sinceramente lo sono. Poi magari mi tornerà un po’ di energia ma oggi sono veramente delusa. Avevamo la possibilità di dimostrare che siamo un Paese che si mette al passo con i tempi e con l’Europa, e non lo abbiamo fatto. Avevamo la possibilità di dimostrare che la politica è una cosa seria, che ascolta i cittadini e non l’abbiamo fatto. Oggi sono delusa, non mi sento rappresentata né ascoltata”.

Rossella, Erica e Romeo vivono n una piccola città, non una grande metropoli. Alessandria è la classica realtà di provincia in cui si potrebbe pensare che una coppia omosessuale incontri maggiori diffidenze. Invece, ci dice Rossella, non è così: “Noi abbiamo trovato una società molto più avanti della politica. Noi non sentiamo la difficoltà del vicino di casa, del panettiere o dei colleghi di lavoro. Siamo riuscite ad avere una vita molto… normale, come tutte le altre.”

Cosa farete oggi per festeggiare il compleanno di Erica?

“Siamo a Genova, è una giornata splendida, abbiamo mangiato ottimo pesce, nonostante l’amarezza, che resta”.

E Romeo? Gattona già? “No, non ancora, sta cominciando a dire “Ta-Ta-Ta-Ta”. Forse si sta ribellando anche lui. In questi giorni lo dice di più: magari vuol dire qualcosa ai nostri politici”

Ascolta qui l’intervista con Rossella

rossella mamma arcobaleno ok

  • Autore articolo
    Alessandro Principe
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 16/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 16/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 16/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 16/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Puntata di lunedì 16/05/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 16/05/2022

  • PlayStop

    Il porto di Genova. O della multinazionale MSC?

    Sempre più mega-container e sempre più immense navi crociera. Genova sembra ormai destinata a una vera e propria invasione dal…

    Omissis - 16/05/2022

  • PlayStop

    Zoja Svetova, Gli innocenti saranno colpevoli. Appunti di un'idealista. La giustizia ingiusta nella Russia di Putin

    ZOYA SVETOVA - GLI INNOCENTI SARANNO COLPEVOLI. APPUNTI DI UN'IDEALISTA. LA GIUSTIZIA INGIUSTA NELLA RUSSIA DI PUTIN – presentato da…

    Note dell’autore - 16/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 16/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 16/05/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 16/05/2022

    Dario Leone sullo spettacolo “Bum ha i piedi bruciati” al Teatro Franco Parenti, dedicato a Giovanni Falcone, la mostra su…

    Cult - 16/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 16/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 16/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di lunedì 16/05/2022

    Notizie, voci e storie nel mattino di Radio Popolare, da lunedì a giovedì dalle 9.00 alle 10.30. Il venerdì dalle…

    Prisma - 16/05/2022

  • PlayStop

    Guarda che Lune di lunedì 16/05/2022

    Loghi che si consumano, simboli da abbattere, bare inclinate, abbiamo bisogno di memoria, di non fuggire via dall'orrore. Le merci…

    Guarda che Lune - 16/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 16/05/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 16/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lunedì 16/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 16/05/2022

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di domenica 15/05/2022

    Prospettive musicali dà risalto a una serie di espressioni musicali che trovano generalmente poco spazio nelle programmazioni radiofoniche mainstream. Non…

    Prospettive Musicali - 16/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 15/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 16/05/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 15/05/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 16/05/2022

  • PlayStop

    Sunday Blues di domenica 15/05/2022

    Bill Watterson, il fumettista statunitense creatore della striscia Calvin & Hobbes, amava dire: “Non potrò mai divertirmi di domenica, perché…

    Sunday Blues - 16/05/2022

  • PlayStop

    L'artista della settimana di domenica 15/05/2022

    Ogni settimana Radio Popolare sceglierà un o una musicista, un gruppo, un progetto musicale, a cui dare particolare spazio nelle…

    L’Artista della settimana - 16/05/2022

  • PlayStop

    Mixtape di domenica 15/05/2022

    A compilation of favorite pieces of music, typically by different artists, recorded onto a cassette tape or other medium by…

    Mixtape - 16/05/2022

  • PlayStop

    Bollicine di domenica 15/05/2022

    Che cos’hanno in comune gli Area e i cartoni giapponesi? Quali sono i vinili più rari al mondo? Giunta alla…

    Bollicine - 16/05/2022

  • PlayStop

    Sui Generis di domenica 15/05/2022

    Una trasmissione che parla di donne e altre stranezze. Attualità, cultura, approfondimenti. Tutte le domeniche dalle 15.35 alle 16.30. A…

    Sui Generis - 16/05/2022

Adesso in diretta