Approfondimenti

Che cosa è successo oggi? – Martedì 18 agosto 2020

scuole 14 settembre

Il racconto della giornata di martedì 18 agosto 2020 attraverso le notizie principali del giornale radio delle 19.30, dai dati dell’epidemia in Italia ai tanti punti ancora da chiarire in vista della riapertura delle scuole a settembre e la morte del manager Cesare Romiti. Il Senato americano ha diffuso un rapporto sul Russiagate, confermando dopo tre anni di indagini le conclusioni dell’inchiesta del super procuratore Robert Mueller. Le ultime notizie dalla Bielorussia e, infine, i grafici del contagio nelle elaborazioni di Luca Gattuso.

I dati dell’epidemia diffusi oggi

Sono 403 i nuovi casi di COVID in Italia nelle ultime 24 ore, 5 i morti. Crescono di oltre 30 persone i ricoverati, stabili le terapie intensive. Continua a calare l’età media delle persone trovate positive al coronavirus in Italia. Nell’ultimo mese, stando all’ultimo report pubblicato dall’Istituto Superiore di Sanità, la media è scesa a 35 anni, dimezzandosi rispetto alle fase critiche della pandemia. La distribuzione regionale dei nuovi contagi: 60 casi in Veneto, 50 in Lombardia, 43 in Lazio, 31 in Toscana, 27 in Liguria e in Piemonte, 21 in Emilia Romagna, 13 in Sardegna. Sono in corso verifiche su diversi possibili cluster derivanti da feste e rientri di turisti, uno a Roma con decine di giovani testati per aver partecipato a un evento musicale in Costa Smeralda, sempre in Sardegna un intero villaggio turistico sull’isola della Maddalena, con 450 ospiti, è in isolamento da ieri sera dopo la scoperta di alcuni casi di positività, un altro possibile cluster è in valutazione in Emilia con 200 persone sottoposte a tampone tra Fidenza e Salsomaggiore in seguito a una festa danzante nel piacentino a cui aveva partecipato una giovane positiva di rientro da Malta.

Tutti i dubbi sulla riapertura delle scuole a settembre

(di Claudio Jampaglia)

La scuola è ancora un cantiere aperto, non solo perché non si conosce ancora la data dell’arrivo dei banchi monoposto o la quantità dei moduli prefabbricati che dovranno portare le aule in cortili e anche fuori da scuola per scongiurare le classi pollaio. Ma soprattutto perché la parola finale del comitato tecnico scientifico arriverà, presumibilmente, solo il 31 agosto, a 14 giorni dall’apertura ministeriale, che però molti istituti hanno anticipato, proprio per cominciare a sperimentare turni d’entrata, affollamenti di aule e corridoi, lezioni ad orario leggermente ridotto. Domani forse la riunione tra scienziati e ministero ci dirà che la mascherina – magari a carico delle famiglie – sarà obbligatoria eccetto al banco solitario dalla prima elementare e magari chiarirà anche la procedura di isolamento per i febbricitanti e le modalità di verifica e ritorno a scuola. Ma senza le persone cioé gli insegnanti di ruolo, di supplenza e di sostegno, il personale ata in grande quantità e pure un medico, più che competente come da definizione ministeriale, reperibile, è evidente che la scuola non può funzionare. Faceva già fatica prima del Covid, con classi smembrate alla prima influenza di un professore. E più che ai virologi, spetta al governo cominciare a dare questa certezza. Perché anche se ci fossero classi meno affollate e container e banchi, senza il personale della scuola sarà molto dura non cominciare ma andare avanti.

È morto il manager Cesare Romiti

Cesare Romiti è morto. Il manager aveva 97 anni. Storico braccio destro dell’avvocato Agnelli, fu uno dei protagonisti del capitalismo italiano dagli anni Settanta del Novecento alla fine del secolo scorso. Dopo il periodo alla guida della Fiat, dove era nel 1980, durante la storica marcia dei Quarantamila, passò a Gemina e successivamente a guidare il gruppo Rcs. Oggi lo hanno ricordato in molti. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato un messsaggio in cui lo definisce “un importante protagonista di una impegnativa e controversa stagione delle relazioni industriali e del capitalismo italiano”. Questo il ricordo di Giuseppe Berta, storico dell’industria.

 

USA, le conclusioni dell’inchiesta sul Russiagate

Il Senato americano ha diffuso un rapporto, il primo bipartisan, sul Russiagate, confermando dopo tre anni di indagini le conclusioni dell’inchiesta del super procuratore Robert Mueller, liquidate da Donald Trump come “caccia alle streghe”: il governo russo varò un’estesa campagna nel 2016 per sabotare le elezioni e far vincere Trump, mentre alcuni consiglieri del tycoon furono aperti all’aiuto di Mosca senza però che ci fosse una cospirazione coordinata. Una notizia che arriva a poche ore dall’inizio della seconda giornata della convention democratica a Millwakee. Roberto Festa:

 

Gli ultimi aggiornamenti dalla Bielorussia

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha annunciato di aver posizionato l’esercito sui confini occidentali del paese. Il presidente, appena rieletto in una tornata elettorale contestata dall’opposizione per possibili brogli, oggi è tornato anche ad attaccare gli avversari, dicendo che vogliono “un golpe”. Intanto Lukaschenko raccoglie l’appoggio di Vladimir Putin, che oggi h parlato col presidente francese Macron definendo “inaccettabili interferenze” le sollecitazioni dello stesso Macron e di Angela Merkel perché si fermino le violenze ai danni dei manifestanti antiregime. Questa l’opinione del giornalista della Rai Danilo Elia, esperto di est Europa:

 

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 03/07/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 07/03/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 01/07/2022 delle 19:51

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 07/01/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 02/07/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 07/02/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 02/07/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 07/02/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 02/07/2022

    Enzo Gentile ci racconta di Naturalmente Pianoforte, un festival toscano che prenderà il via il 20 luglio. Iasko e Kit…

    Stay human - 07/02/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 02/07/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 07/02/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 02/07/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 07/02/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 02/07/2022

    25° “Voci per la libertà - Una canzone per Amnesty”; Biennale Teatro; Tiziana Ricci e l’arte; ; i consigli di…

    Good Times - 07/02/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 02/07/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 07/02/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 02/07/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 07/02/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 01/07/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 07/01/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 01/07/2022

    1-La lezione di Odessa. L’Ucraina è diventata il teatro della nuova guerra fredda e alla fine muoiono i civili. L’attacco…

    Esteri - 07/01/2022

  • PlayStop

    Lezioni antimafia: Alberto Guariso e Gianfranco Schiavone

    Nono e ultimo incontro di “Lezioni di antimafia”. Gli ospiti sono Alberto Guariso, avvocato ASGI (Associazione Studi Giuridici Immigrazione) e…

    Lezioni di antimafia - 01/07/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 01/07/2022

    Dove non si saluta solo l'ultima puntata di "Muoviti, muoviti" ma anche un po' tutte le ultime puntate di oggi…

    Muoviti muoviti - 07/01/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di venerdì 01/07/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 07/01/2022

  • PlayStop

    L'Europa in casa nostra di venerdì 01/07/2022

    Una delle principali sfide che l’Unione europea sta affrontando oggi è legata a questa domanda: come portare lo spirito e…

    L’Europa in casa nostra - 07/01/2022

  • PlayStop

    Jack di venerdì 01/07/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 07/01/2022

Adesso in diretta