Sbilanciamoci

Una legge di bilancio piccola piccola

La questione sociale solo sullo sfondo

Il documento programmatico di bilancio (DPB) appena mandato a Bruxelles prefigura una legge di bilancio piccola piccola e non solo perché ammonta a 23 miliardi: da una parte molto sta già nel PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza) e dall’altra  non si ha il coraggio di affrontare le emergenze che stanno sempre di più stanno diventando preoccupanti: le diseguaglianze economiche e la questione sociale che viene lasciata solo sullo sfondo.

E’ vero che viene rifinanziato il reddito di cittadinanza, ma questo non viene riorganizzato e riformato e soprattutto rimane ancora irrisola la questione della riforma degli ammortizzatori sociali e della lotta alle nuove povertà: poche risorse, scarsi investimenti per un sistema del welfare veramente universale. E pure la soluzione pasticciata data a quota 100 (che diventerà 102 il prossimo anno e 104 nel 2023) lascia in ombra la questione di fondo: come rivedere un sistema previdenziale che nei prossimi anni rischia di diventare insostenibile, non tanto economicamente, ma socialmente.

Anche il taglio del cuneo fiscale (misura reiterata in questi ultimi 25 anni) rischia di essere un pannicello caldo di fronte all’enorme ingiustizia fiscale del nostro paese. E non solo per l’evasione fiscale o per i super-ricchi che pagano veramente pochissime tasse, ma anche per il confronto tra lavoratori e datori di lavoro: i primi che hanno fruito di tagli di tasse per qualche decimale e i secondi che hanno visto ridurre le tasse sui profitti dal 37% al 24% in 15 anni. Così non può continuare.

Si rinvia la plastic tax e non si hanno notizie della riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (SAD), per i quali l’Italia spende ogni anno quasi 20 miliardi a favore di chi inquina con produzioni e consumi dannosi per l’ambiente. Vedremo cosa ci sarà veramente nella legge delega  sul fisco.

Trasmesso in ritardo il documento programmatico di bilancio a Bruxelles, ancora non pervenuta la legge di bilancio in parlamento (se tutto va bene se ne parla tra due-tre settimane), le camere avranno un semplice ruolo di ratifica, i cambiamenti saranno minimi e la tanto invocata società civile sarà costretta a limitarsi a guardare. E’ una legge di bilancio che non dà una sterzata al paese ed è semplicemente una sorta di misura di accompagnamento al PNRR, le cui misure sono però di là da venire. Quello che manca è proprio una discussione sul modello di sviluppo e sugli investimenti di cui avrebbe bisogno il nostro paese,. La politica industriale continua a non esistere. Per questo la prossima legge di bilancio rischia di essere l’ennesima occasione mancata.

  • Giulio Marcon

    Portavoce della campagna Sbilanciamoci!, è stato negli anni '90 portavoce dell'Associazione per la pace e Presidente del Consorzio Italiano di Solidarietà. È stato deputato indipendente di SEL nella XVII legislatura, facendo parte della Commissione Bilancio. Tra i suoi libri: (con Giuliano Battiston), La sinistra che verrà (minimum fax 2018) e (con Mario Pianta), Sbilanciamo l'economia (Laterza 2013)

ALTRO DAL BLOGVedi tutti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 05/10/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 10/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Mono di giovedì 06/10/2022

    Tutti i mercoledì, da mezzanotte all'una, un'ora di musica scelta di volta in volta seguendo un tema, un percorso, un'idea...un…

    Mono - 10/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 05/10/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 10/05/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 05/10/2022

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 10/05/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 05/10/2022

    Presentiamo due progetti di inchiesta e comunicazione con Marco Merola e Rosy Battaglia. Nella seconda parte parliamo di quello che…

    Il giusto clima - 10/05/2022

  • PlayStop

    Camere Oscure di mercoledì 05/10/2022

    Nella puntata del 5 ottobre 2022 di Camere Oscure, condotta da Luigi Ambrosio, ci chiediamo quanta fiducia l'Europa riservi al…

    Camere Oscure - 10/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 05/10/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 10/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 05/10/2022

    (17 - 208) Dove si cerca di indovinare una canzone canticchiata da un ascoltatore e, per la serie molto interessante…

    Muoviti muoviti - 10/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 05/10/2022

    (17 - 208) Dove si cerca di indovinare una canzone canticchiata da un ascoltatore e, per la serie molto interessante…

    Muoviti muoviti - 10/05/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mercoledì 05/10/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 10/05/2022

  • PlayStop

    Sounds and the City di mercoledì 05/10/2022

    Musica, suoni e gli artisti più interessanti e innovativi della scena musicale indie insieme ai grandi classici che li hanno…

    Sounds and the City - 10/05/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 05/10/2022

    Intervista agli Editors per il loro untimo disco EBM.

    Jack - 10/05/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 05/10/2022

    Intervista agli Editors per il loro untimo disco EBM.

    Jack - 10/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 05/10/2022

    Oggi con Chiara Caprio di Animal Equality Italia abbiamo esaminato i risultati delle elezioni dalla parte degli animali, ma abbiamo…

    Considera l’armadillo - 10/05/2022

  • PlayStop

    Vaffanbyte

    quando sfidiamo in popolarità Sofocle e il suo Edipo Re e poi celebriamo il trionfo mondiale della nazionale italiana di…

    Poveri ma belli - 10/05/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 05/10/2022

    Oggi a Cult: Flora Pitrolo presenta a Palermo la rassegna Teatro Bastardo in vari luoghi, fra cui i Cantieri della…

    Cult - 10/05/2022

  • PlayStop

    Pubblica di mercoledì 05/10/2022

    Il gas di Putin spacca l’Europa. Domani il vertice dei leader dell’Unione a Praga. Il governo di Berlino non vuole…

    Pubblica - 10/05/2022

  • PlayStop

    Microfono aperto di mercoledì 05/10/2022

    Licenziato da morto. E’ successo al rider di Firenze investito da un auto. Oggi lo sciopero con la richiesta a…

    Microfono aperto - 10/05/2022

  • PlayStop

    Giovanni Di Marco. L’avversione di Tonino per i ceci e i polacchi

    GIOVANNI DI MARCO – L’AVVERSIONE DI TONINO PER I CECI E I POLACCHI – presentato da ANDREA MONTI

    Note dell’autore - 10/05/2022

Adesso in diretta