Approfondimenti

Amministrative, Lega: si temono le regionali 2023

salvini-lega-amministrative

Tutti precettati gli esponenti più in vista della Lega in Lombardia nelle teste di lista delle amministrative del 12 giugno.

Un brutto risultato complicherebbe anche il percorso del Carroccio verso le elezioni regionali del 2023, che per altro avverrà insieme a quello delle politiche.

Si può leggere in questo modo la composizione delle liste nei tre capiluogo di provincia al voto: Como, Lodi e Monza.

A Como c’è infatti Alessandra Locatelli, attuale assessora lombarda alle politiche sociali, per poche settimane ministra alla famiglia del governo giallo verde, dopo aver lasciato l’incarico di vice sindaco della città, dove si era distinta per i ripetuti sgomberi delle persone senza fissa dimora, che per ripararsi dormivano sotto l’ex chiostro di San Francesco.

Per altro il sindaco uscente di Como Mario Landriscina, vicino alla Lega, non è stato ripresentato dopo discussioni tra Carroccio e Fratelli d’Italia, che l’ha spuntata con Giordano Molteni, già primo cittadino della vicina Lipomo.

Anche il risultato di Fdi, molto attivo da tempo in Lombardia, preoccupa la Lega.

A Lodi il Carroccio ripresenta la prima cittadina Sara Casanova. Ad aprire la lista c’è il senatore Luigi Augussori, storico consigliere comunale, ex presidente Aler, nonché ex guardia padana. A chiuderla c’è l’assessore regionale al territorio e alla protezione civile Pietro Foroni. L’avvocato di Maleo è stato anche presidente della Provincia di Lodi, e proprio l’inattesa sconfitta alle provinciali di marzo pesa parecchio nel Carroccio. Il leghista uscente Francesco Passerini, sindaco di Codogno, è stato infatti battuto da Fabrizio Santantonio del Pd, ex consigliere regionale e primo cittadino di Maccastorna. Numerosi sindaci cittadini lodigiani hanno infatti voltato la faccia al Carroccio, e la gestione della pandemia da parte della Regione è stato uno dei motivi.

A Monza, storica roccaforte della Lega, apre la lista del Carroccio Paolo Grimoldi, deputato ex segretario regionale, fedelissimo del numero uno Matteo Salvini fin dai tempi dei giovani padani. Il sindaco in cerca di conferma è Dario Allievi, forzista ex Alleanza Nazionale.

A Sesto San Giovanni apre la lista l’assessore alla cooperazione Claudio D’Amico, ex sindaco di Cassina de’ Pecchi, ma soprattutto tra le persone collegamento della Lega con il partito Russa Unita dell’autocrate Vladimir Putin.

Qui il segretario Matteo Salvini è già venuto a dar man forte al sindaco uscente leghista Roberto Di Stefano, che ha impostato la campagna elettorale con la demonizzazione dell’avversario di centrosinistra Michele Foggetta.

Se il Carroccio il 12 giugno, e nei possibili ballottaggi di quattordici giorni dopo, non dovesse avere un buon risultato si complicherebbe quindi la campagna della Lega verso la riconquista di Palazzo Lombardia nel 2023, e ovviamente verso le elezioni politiche.

È noto che Salvini avrebbe ipotizzato una sostituzione del presidente Attilio Fontana. Dopo l’assoluzione nello scandalo per la fornitura di camici dell’azienda del cognato durante la prima ondata pandemica, l’attuale numero uno della giunta sta invece pensando di riprovarci.

  • Autore articolo
    Fabio Fimiani
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 26/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 27/06/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di lunedì 27/06/2022

    A ritmo di Reggae Reggae Radio Station accompagna discretamente l’ascoltatore in un viaggio attraverso le svariate sonorità della Reggae Music…

    Reggae Radio Station - 27/06/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di domenica 26/06/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 27/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 26/06/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 27/06/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 26/06/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 27/06/2022

  • PlayStop

    Sunday Blues di domenica 26/06/2022

    Bill Watterson, il fumettista statunitense creatore della striscia Calvin & Hobbes, amava dire: “Non potrò mai divertirmi di domenica, perché…

    Sunday Blues - 27/06/2022

  • PlayStop

    L'artista della settimana di domenica 26/06/2022

    Ogni settimana Radio Popolare sceglierà un o una musicista, un gruppo, un progetto musicale, a cui dare particolare spazio nelle…

    L’Artista della settimana - 27/06/2022

  • PlayStop

    Mixtape di domenica 26/06/2022

    A compilation of favorite pieces of music, typically by different artists, recorded onto a cassette tape or other medium by…

    Mixtape - 27/06/2022

  • PlayStop

    Sui Generis di domenica 26/06/2022

    Incantagioni, il nuovo libro di Mariano Tomatis, racconta sei storie di donne ribelli nel mondo del mentalismo; è uscito Prostitute…

    Sui Generis - 27/06/2022

  • PlayStop

    Giocare col fuoco di domenica 26/06/2022

    Giocare col fuoco: storie, canzoni, poesie di e con Fabrizio Coppola Un contenitore di musica e letteratura senza alcuna preclusione…

    Giocare col fuoco - 27/06/2022

  • PlayStop

    Rap Criminale di domenica 26/06/2022

    - Chi ha sparato a Tupac Shakur? - Chi ha ucciso Notorious B.I.G.? Perché si sono sciolti i NWA? -…

    Rap Criminale - 27/06/2022

  • PlayStop

    C'è di buono di domenica 26/06/2022

    La cucina, la gastronomia, quello che mangiamo…hanno un ruolo fondamentale nella vita di tutti noi. Il cibo che scegliamo ci…

    C’è di buono - 27/06/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 26/06/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 27/06/2022

  • PlayStop

    La domenica dei libri di domenica 26/06/2022

    La domenica dei libri è la trasmissione di libri e cultura di Radio Popolare. Ogni settimana, interviste agli autori, approfondimenti,…

    La domenica dei libri - 27/06/2022

  • PlayStop

    Va pensiero di domenica 26/06/2022

    Viaggio a bocce ferme nel tema politico della settimana.

    Va Pensiero - 27/06/2022

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 25/06/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 27/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 25/06/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 27/06/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di sabato 25/06/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 27/06/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 25/06/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 27/06/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 25/06/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 27/06/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 25/06/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 27/06/2022

Adesso in diretta