Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di ven 06/12 delle ore 10:31

    GR di ven 06/12 delle ore 10:31

    Giornale Radio - 12/06/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di ven 06/12

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 12/06/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 06/12 delle 07:15

    Metroregione di ven 06/12 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 12/06/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Prisma di ven 06/12

    Prisma di ven 06/12

    Prisma - 12/06/2019

  • PlayStop

    Il Giorno Delle Locuste di ven 06/12 (prima parte)

    Il Giorno Delle Locuste di ven 06/12 (prima parte)

    Il giorno delle locuste - 12/06/2019

  • PlayStop

    Il Giorno Delle Locuste di ven 06/12 (seconda parte)

    Il Giorno Delle Locuste di ven 06/12 (seconda parte)

    Il giorno delle locuste - 12/06/2019

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di ven 06/12

    Il demone del tardi - copertina di ven 06/12

    Il demone del tardi - 12/06/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 06/12 (terza parte)

    Fino alle otto di ven 06/12 (terza parte)

    Fino alle otto - 12/06/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 06/12 (prima parte)

    Fino alle otto di ven 06/12 (prima parte)

    Fino alle otto - 12/06/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 06/12 (seconda parte)

    Fino alle otto di ven 06/12 (seconda parte)

    Fino alle otto - 12/06/2019

  • PlayStop

    Oltre i 70 di gio 05/12

    Oltre i 70 di gio 05/12

    Oltre i ’70 - 12/06/2019

  • PlayStop

    Rotoclassica di gio 05/12

    Rotoclassica di gio 05/12

    Rotoclassica - 12/06/2019

  • PlayStop

    Rock is Dead di gio 05/12

    Rock is Dead di gio 05/12

    Rock is dead - 12/05/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di gio 05/12 (prima parte)

    Ora di punta di gio 05/12 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 12/05/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di gio 05/12 (seconda parte)

    Ora di punta di gio 05/12 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 12/05/2019

  • PlayStop

    Esteri di gio 05/12

    1-Francia. Giornata di scioperi e manifestazioni contro la riforma delle pensioni. (Francesco Giorgini)..2- Germania. L’Spd torna a sinistra, domani a…

    Esteri - 12/05/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di gio 05/12

    Ora di punta di gio 05/12

    Ora di punta – I fatti del giorno - 12/05/2019

  • PlayStop

    Due di due di gio 05/12 (seconda parte)

    Due di due di gio 05/12 (seconda parte)

    Due di Due - 12/05/2019

  • PlayStop

    Due di due di gio 05/12 (prima parte)

    Due di due di gio 05/12 (prima parte)

    Due di Due - 12/05/2019

  • PlayStop

    Funk Shui 32

    Tracklist: ..1. Brainstory - Breathe ..2. Kraak and Smaak - Soul Liberator feat. Sanguita..3. Tuxedo - Toast To Us (..4.…

    Funk shui - 12/05/2019

  • PlayStop

    Jack di gio 05/12 (prima parte)

    Jack di gio 05/12 (prima parte)

    Jack - 12/05/2019

  • PlayStop

    Jack di gio 05/12 (seconda parte)

    Jack di gio 05/12 (seconda parte)

    Jack - 12/05/2019

  • PlayStop

    Considera l'armadillo gio 05/12

    Si parla con Sabina Airoldi, ricercatrice di Tethys Reserch Institute delle Orche nel Mar Ligure e della morte del piccolo…

    Considera l’armadillo - 12/05/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

La condanna di Alex Schwazer

Cronaca di una sentenza annunciata. Il Tribunale di arbitrato sportivo ha condannato Alex Schwazer a una squalifica di 8 anni per la nuova positività a uno steroide sintetico rilevata in un controllo del 1 gennaio scorso.

Il verdetto, che arriva dopo l’udienza fiume di due giorni, è stato un durissimo colpo per le speranze del marciatore altoatesino. La sua carriera, che era ripresa dopo la prima squalifica per doping, ora sembra destinata a chiudersi con questa squalifica.

Il Tas ha accolto tutte le richieste che la Iaaf (la federazione internazionale di atletica) aveva fatto e quindi non ha concesso alcuna attenuante al marciatore altoatesino che sognava le Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Partecipare ai Giochi Olimpici era l’ obiettivo di Alex Schwazer. Per questo aveva chiesto a Sandro Donati, il paladino della lotta al doping, di essere il suo allenatore.

Attonito Schwazer per il verdetto, adirato Donati. “Hanno voluto umiliare Alex e tutti quelli che hanno lavorato con lui” sono state le sue prime parole.

La sentenza era in qualche modo annunciata. L’atletica mondiale si trova al centro di un ciclone doping ormai da tempo (vedi il caso del’esclusione degli atleti della federazione russa, accusata di praticare un vero e proprio doping di stato) e il ricorso di Alex Schwazer aveva quindi poche possibilità di essere accolto.

Rimane poi non chiara la vicenda che ha portato a quell’unico test risultato poi positivo a fronte degli innumervoli test risultati negativi fatti da Alex Schwazer nel corso degli ultimi mese dopo il rientro dopo la prima squalifica.

Vi proponiamo due video di repertorio.  Nel primo, Sandro Donati spiega perché i motivi della sua decisione di allenare Alex Schwazer

In questo secondo video, ivece, i due raccontano il loro percorso sportivo

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni