Approfondimenti

Coronavirus, cronache dalla zona rossa: Castelgerundo

coronavirus protezione civile

L’epidemia di Coronavirus COVID-19 continua a destare preoccupazione in Italia e in queste ore, complice l’aumento dei casi di positività, si sta valutando di estendere la zona rossa anche a parte della provincia di Bergamo. Ad oggi sono dieci i comuni del lodigiano inclusi da quasi due settimane nella zona rossa: Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia e Terranova dei Passerini.

Come si sta svolgendo la quotidianità in quei comuni? Continuiamo il nostro viaggio nella zona rossa andando oggi a Castelgerundo, piccolo comune situato tra Codogno e la provincia di Cremona. Serena Tarabini a Fino Alle Otto ha intervistato il primo cittadino di Castelgerundo.

Com’è la situazione in questo momento?

Abbiamo aperto soltanto i negozi di alimentari, la farmacia e l’edicola per la vendita dei giornali perché da qualche giorno hanno dato la possibilità di entrare ai corrieri. Per il resto non abbiamo chissà quanti negozi, siamo 1.500 abitanti e tutte le altre attività sono chiuse. Ormai sono dodici giorni che siamo in questa situazione e al momento c’è tranquillità, siamo tutti informati sulle ultime disposizioni, ma più passa il tempo e più c’è questa voglia di tornare alla normalità.
Dal punto di vista sanitario siamo in una situazione senza particolari problemi, anche se si sentono passare quotidianamente ambulanze. I dati ci dicono che abbiamo 16 casi di positività e 3 ricoveri. Non siamo in una delle situazioni peggiori, se si può dire così. Ovviamente lo scambio che c’è stato coi paesi limitrofi continua.

Avete delle persone in quarantena?

Sì. Nei giorni a partire dal 22 febbraio i casi sono aumentati, ma non in maniera esponenziale come in altri comuni. Ormai penso che i numeri siano chiari: la zona rossa in Lombardia equivale a circa il 22% dei contagiati. Il lodigiano fa la sua parte, sono circa un terzo, ma ormai il virus è anche altrove. Le misure restrittive sono in vigore fino all’intera giornata dell’8 marzo, ma vedremo cosa ci diranno.

Quali sono le problematiche maggiori che si trova ad affrontare in questi giorni?

In questi dieci giorni l’impegno è tutto rivolto al coordinamento con livelli superiori e con i colleghi degli altri Comuni coinvolti. Le necessità più immediate sono l’assistenza a chi ovviamente ha più bisogno o chi è malato e non può uscire o muoversi.
A volte c’è qualche difficoltà di coordinamento, ma non abbiamo avuto particolari problemi col medico di base. Uno è entrato in quarantena e il nuovo effettua anche visite ambulatoriali, ovviamente nel limite delle disposizioni sanitarie. Oggi riaprono le poste e siamo tutti impegnati nel fare in modo che tutti i servizi essenziali siano garantiti. Siamo quotidianamente in ballo con le richieste di autorizzazione per poter uscire dalla zona rossa per le varie attività che sono consentite e siamo sempre in contatto con la Prefettura per altre necessità che possono manifestarsi.

Anche lì ci sono dei volontari?

Sì sì, abbiamo da subito messo in campo i volontari, abbiamo aperto anche noi il centro operativo comunale. Abbiamo un buon gruppo di Protezione Civile che dà costantemente aiuto alle persone più fragili per poter mappare le situazioni diverse da quelle che avevamo già in carico. Abbiamo anche delle persone che vivono fuori dal centro abitato, in campagna, e dobbiamo raggiungere anche loro e far sentire loro la nostra vicinanza. Grandissimo senso di responsabilità anche da parte della cittadinanza, ma su questo non avevo alcun dubbio.

Foto dalla pagina Facebook del Dipartimento Protezione Civile

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 28/01/2023

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 29/01/2023

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Apertura musicale classica di domenica 29/01/2023

    La musica classica e le sue riverberazioni con Carlo Lanfossi per augurare un buon risveglio a “tutte le mattine del…

    Apertura musicale classica - 29/01/2023

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 28/01/2023

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 29/01/2023

  • PlayStop

    Snippet di sabato 28/01/2023

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 29/01/2023

  • PlayStop

    News della notte di sabato 28/01/2023

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/01/2023

  • PlayStop

    AfroRaffa di sabato 28/01/2023

    Il settimanale di musiche dal continente africano. Presentazione di Skepticafro twitter: @SkepticAfro

    AfroRaffa - 29/01/2023

  • PlayStop

    Il sabato del villaggio di sabato 28/01/2023

    Il sabato del villaggio... una trasmissione totalmente improvvisata ed emozionale. Musica a 360°, viva, legata e slegata dagli accadimenti. Come…

    Il sabato del villaggio - 29/01/2023

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 28/01/2023

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 29/01/2023

  • PlayStop

    Stay human di sabato 28/01/2023

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 29/01/2023

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di sabato 28/01/2023

    Suoni, suonatori e suonati dal mondo delle prigioni Jailhouse Rock è una trasmissione radiofonica in onda su Radio Popolare e…

    Jailhouse Rock - 29/01/2023

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 28/01/2023

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 29/01/2023

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 28/01/2023

    I documentari e le docu-serie sono diventati argomento di discussione online e offline: sesso, yoga, guru, crimine, storie di ordinaria…

    DOC – Tratti da una storia vera - 29/01/2023

  • PlayStop

    Chassis di sabato 28/01/2023

    Con le interviste a Alessio Cremonini sul film “Profeti”, Paolo Genovese su “Il primo giorno della mia vita” e Il…

    Chassis - 28/01/2023

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 28/01/2023

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 29/01/2023

  • PlayStop

    Good Times di sabato 28/01/2023

    Good Times è il trampolino per tuffarsi in bello stile nel weekend. Visioni, letture, palchi, percorsi, incontri, esperienze, attività. Gli…

    Good Times - 29/01/2023

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 28/01/2023

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 29/01/2023

  • PlayStop

    Itaca di sabato 28/01/2023

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 29/01/2023

  • PlayStop

    Il convoglio

    IL CONVOGLIO è un audio racconto dedicato al Giorno della Memoria di Claudio Jampaglia ed Elisabetta Ruffini, montato e sonorizzato…

    Clip - 29/01/2023

  • PlayStop

    Il convoglio

    IL CONVOGLIO è un audio racconto dedicato al Giorno della Memoria di Claudio Jampaglia ed Elisabetta Ruffini, montato e sonorizzato…

    Clip - 28/01/2023

  • PlayStop

    Let's spend the night together di sabato 28/01/2023

    Let's Spend The Night Together è il salottino rock'n'roll di Radio Popolare. Si parla di attualità, si passano le novità…

    Let’s spend the night together - 29/01/2023

  • PlayStop

    Doppia Acca di venerdì 27/01/2023

    Dal 2011 è la trasmissione dedicata all’hip-hop di Radio Popolare.

    Doppia_Acca - 29/01/2023

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 27/01/2023

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/01/2023

Adesso in diretta