Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mar 10/12 delle ore 18:30

    GR di mar 10/12 delle ore 18:30

    Giornale Radio - 12/10/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 10/12

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 12/10/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 10/12 delle 07:15

    Metroregione di mar 10/12 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 12/10/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Malos di mar 10/12 (prima parte)

    Malos di mar 10/12 (prima parte)

    MALOS - 12/10/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 10/12 (seconda parte)

    Malos di mar 10/12 (seconda parte)

    MALOS - 12/10/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 10/12

    Malos di mar 10/12

    MALOS - 12/10/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 10/12 (prima parte)

    Due di due di mar 10/12 (prima parte)

    Due di Due - 12/10/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 10/12 (seconda parte)

    Due di due di mar 10/12 (seconda parte)

    Due di Due - 12/10/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 10/12

    Due di due di mar 10/12

    Due di Due - 12/10/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 10/12 (seconda parte)

    Jack di mar 10/12 (seconda parte)

    Jack - 12/10/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 10/12 (prima parte)

    Jack di mar 10/12 (prima parte)

    Jack - 12/10/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 10/12

    Jack di mar 10/12

    Jack - 12/10/2019

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 10/12

    Si parla con Rosario Balestrieri, Segretario di Ciso Centro Italiano Studi Ornitologici, di Giornata Internazionale per i Diritti Animali, del…

    Considera l’armadillo - 12/10/2019

  • PlayStop

    Radio Session di mar 10/12

    Radio Session di mar 10/12

    Radio Session - 12/10/2019

  • PlayStop

    Memos di mar 10/12

    «Società ansiosa di massa, stratagemmi individuali, scomparsa del futuro, pulsioni antidemocratiche, uomo forte». E’ solo un elenco parziale delle espressioni…

    Memos - 12/10/2019

  • PlayStop

    Tazebao di mar 10/12

    Tazebao di mar 10/12

    Tazebao - 12/10/2019

  • PlayStop

    Cult di mar 10/12 (seconda parte)

    Cult di mar 10/12 (seconda parte)

    Cult - 12/10/2019

  • PlayStop

    Cult di mar 10/12 (prima parte)

    Cult di mar 10/12 (prima parte)

    Cult - 12/10/2019

  • PlayStop

    Note dell'autore di mar 10/12

    LA STRAGE DI PIAZZA FONTANA - Presentato :LORENZA GHIDINI

    Note dell’autore - 12/10/2019

  • PlayStop

    A come America del mar 10/12

    A come America del mar 10/12

    A come America - 12/10/2019

  • PlayStop

    Prisma di mar 10/12 (terza parte)

    Prisma di mar 10/12 (terza parte)

    Prisma - 12/10/2019

  • PlayStop

    Prisma di mar 10/12 (prima parte)

    Prisma di mar 10/12 (prima parte)

    Prisma - 12/10/2019

  • PlayStop

    Prisma di mar 10/12 (seconda parte)

    Prisma di mar 10/12 (seconda parte)

    Prisma - 12/10/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Chi comanda nel centrodestra milanese?

Stefano Parisi ha un problema con la destra neofascista e con la Lega Nord.

Nelle sue dichiarazioni Parisi dice di non volere candidati legati all’estrema destra, nei fatti, come abbiamo raccontato giorni fa, al municipio 8 è candidato un militante del gruppo neofascista Gruppo Alpha/Lealtà e Azione. Si chiama Stefano Pavesi ed è candidato con la Lega Nord.

E’ questa la grande novità e il grande problema per Parisi. La Lega sta inglobando al suo interno estremisti di destra da cui fino ad oggi aveva ricevuto un appoggio esterno. Sembrano lontani i tempi dell’alleanza con Casapound, poi naufragata anche a livello nazionale. Oggi la Lega è un partito che, nel nuovo corso di Matteo Salvini, può tenere al suo interno persone legate al mondo neofascista. Un tempo i candidati da votare erano leghisti della prima ora: Max Bastoni e Mario Borghezio per fare due nomi. Oggi Lealtà e Azione mette un suo militante direttamente dentro la Lega.

Il candidato sindaco del centrodestra ha detto di aver chiesto un passo indietro di Pavesi. “Ho già chiesto un passo indietro, nelle nostre liste non voglio persone che abbiano in alcun modo rapporti con movimenti fascisti e antisemiti. Se questa fosse la sua provenienza non è accettabile nelle nostre liste”. Le parole del leghista Igor Iezzi ai nostri microfoni sembrano però smentirlo. “Siamo disponibili a ragionare con Parisi se è una questione posta da Parisi”, ha detto Iezzi, come se Parisi non avesse detto nulla. E invece le parole del candidato sindaco del centrodestra, “ho già chiesto un passo indietro” sembrerebbero raccontare un’altra verità.

Ma chi comanda nel centrodestra milanese? Stefano Parisi o la Lega di Salvini? Lo capiremo nelle prossime ore, entro sabato vanno consegnati in Comune i nomi dei candidati nelle liste.

  • Autore articolo
    Roberto Maggioni
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni