Approfondimenti

Che cosa è successo oggi? – Martedì 23 giugno 2020

Donald Trump 2020

Il racconto della giornata di martedì 23 giugno 2020 attraverso le notizie principali del giornale radio delle 19.30, dai dati dell’epidemia in Italia col commento di Vittorio Agnoletto all’inchiesta sulle tangenti per alcune forniture all’Azienda trasporti di Milano. Il dichiarato no-vax Novak Djokovic è risultato positivo al COVID-19, mentre negli Stati Uniti Donald Trump annuncia l’arresto per chi danneggia statue e monumenti. Forte scossa di terremoto in Messico. Infine, i grafici del contagio nelle elaborazioni di Luca Gattuso.

I dati dell’epidemia diffusi oggi

I dati del coronavirus forniti oggi dalla protezione civile indicano un calo consistente sia dei nuovi contagi che delle vittime, a fronte di un numero superiore di tamponi rispetto a ieri. Il dato significativo è che per la prima volta siamo scesi sotto i 20mila positivi nel paese, non succedeva dallo scorso 17 marzo.
Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono stati 122, quasi la metà rispetto a ieri. E’ sempre la Lombardia la regione più colpita con il 50,8% dei casi nazionali, un dato comunque in calo: oggi sono stati 62 i nuovi contagi ieri erano stati 143. Ed è basso anche il rapporto tra nuovi contagiati e i casi testati, al minimo sia il dato nazionale che il dato lombardo.
In 7 Regioni e una provincia non ci sono stati nuovi casi.
Basso anche il numero dei decessi, 18 nelle ultime 24 ore non succedeva dal 2 marzo. 13 le regioni senza vittime. Prosegue in tutta Italia anche il calo dei ricoveri e delle terapie intensive.

Il commento di Vittorio Agnoletto:


 

Milano, tangenti sugli appalti della metro: 13 arresti

(di Fabio Fimiani)

Otto appalti per centocinquanta milioni di euro complessivamente, trenta persone e otto imprese indagate. L’inchiesta giudiziaria su alcune gare per forniture all’Azienda trasporti di Milano coinvolge Siemens Mobility, Alstom Ferroviaria, Ceit ed Engineering Informatica.
L’indagine della Procura della Repubblica di Milano e della Guardia di Finanza ha portato il giudice per le indagini preliminari Lorenza Pasquinelli a disporre l’arresto di tredici persone, dodici in carcere e una ai domiciliari. Le accuse sono di corruzione, turbativa d’asta e peculato. Le imprese, pubblica e private, sono indagate per la responsabilità amministrativa degli enti per i reati commessi dai dirigenti nell’interesse aziendale.
La ricostruzione del procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, e del pubblico ministero Giovanni Polizzi, riguarderebbero tangenti concordate ed erogate per 125.000 euro tra l’autunno del 2018 e l’estate scorsa, per il sistema di segnalamento della linea 2 della metropolitana, la verde. La figura più importante sarebbe Paolo Bellini, dirigente per Atm dell’unità responsabile degli impianti di gestione dei treni di tutte le quattro metrò milanesi.

Novak Djokovic positivo al COVID-19

(di Luigi Ambrosio)

Novak Djokovic è un convinto no-vax. Prima ancora di ammalarsi aveva dichiarato che non si sarebbe vaccinato contro il coronavirus. Poi ha organizzato il torneo di tennis Adria Tour, tra Serbia e Croazia, senza preoccuparsi delle misure anti COVID. La cosa paradossale è che l’obiettivo del torneo era far guadagnare qualche soldo ai tennisti in crisi per la pandemia. Colleghi meno famosi che, adesso, rischiano di pagare un prezzo di immagine enorme. Djokovic, convinto che non ci fossero problemi, si è fatto vedere mentre abbracciava persone e persino mentre ballava in discoteca a Belgrado.
Va tutto bene, basta preoccuparsi” era il messaggio del numero uno al mondo, una posizione persino più influente della maggior parte dei politici che pure, in questi mesi, spesso hanno dato pessime lezioni ai propri cittadini. Djokovic è un eroe dello sport, e i messaggi degli eroi dello sport sono potentissimi. È un idolo soprattutto dei più giovani, i quali si stanno interrogando dopo che il loro campione e la moglie hanno dichiarato la positività al test. Qualcosa è andato storto. La realtà è diversa dalle convinzioni personali. Non basta essere campioni sportivi per poterla ignorare. Si può solo sperare, oltre alla guarigione di tutti i protagonisti, che questa storia insegni qualcosa a tutti. Perché sono tante, troppe, le persone che non si fidano della scienza e delle indicazioni degli esperti. Il vaccino, ad esempio. C’è un sondaggio Ipsos in Italia di qualche giorno fa: alla domanda “ti vaccinerai contro il Covid” ha risposto Sì, senza dubbi, solo il 40% delle persone.

Terremoto in Messico: forte scossa di magnitudo 7.5

In Messico c’è stata una violenta scossa di terremoto. Il sisma di magnitudo 7.5 è stato registrato a Oaxaca, uno stato sulla costa del Pacifico. L’epicentro a 12 chilometri dalla città di Santa Maria Zapotitlan. La scossa è stata avvertita anche nella capitale Città del Messico che si trova a 700 chilometri di distanza, più a nord. Le autorità hanno diramato una allerta tsunami per Messico, Guatemala, Honduras ed El Salvador. In diversi video si vedono le persone riversarsi in strada, i pali dell’alta tensione oscillare per la scossa. Non si hanno al momento informazioni su eventuali danni o vittime. Il terremoto arriva in un momento delicato per il paese alle prese con una crescita dei contagi da coronavirus. Emanuela Borzachiello è una ricercatrice dell’università di Città del Messico:

 

Trump promette l’arresto per chi danneggia statue e monumenti

(di Roberto Festa)

L’annuncio di Donald Trump su statue e monumenti rischia di infiammare ulteriormente una situazione già molto tesa. Il presidente ha annunciato di aver autorizzato l’arresto di chiunque venga trovato a danneggiare un monumento pubblico, con una condanna possibile fino a 10 anni di prigione. Non è chiaro cosa significhi autorizzare, anche se Trump dice di ispirarsi a una legge del 2003, il Veteran Memorial Preservation Act. L’amministrazione annuncia comunque un ordine esecutivo nelle prossime ore, per chiarire la questione. Ormai da giorni in diverse città gruppi di dimostranti chiedono la rimozione di statue che onorano personaggi razzisti o degli stati confederati d’America. La scorsa notte l’episodio che ha probabilmente spinto l’amministrazione ad annunciare la misura. Alcuni dimostranti hanno cercato di abbattere la statua al presidente Andrew Jackson vicino alla Casa Bianca, prima di essere respinti dalla polizia. La rimozione delle vestigia del passato razzista è diventata una delle richieste simboliche più forti del movimento post-George Floyd, ma a questo Trump, l’amministrazione, I repubblicani hanno opposto un fermo rifiuto. In altri casi la situazione è stata risolta pacificamente. La statua a Theodore Roosevelt, davanti al Museo di storia Naturale di New York, verrà rimossa, per decisione presa dal Museo e dal sindaco De Blasio insieme. La statua mostra Theodore Roosevelt a cavallo, con ai lati, in basso, un nativo americano e un africano.

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 07/07

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 07/07/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 07/07 delle 19:47

    Metroregione di mar 07/07 delle 19:47

    Rassegna Stampa - 07/07/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Cambiavento di mar 07/07

    Cambiavento di mar 07/07

    Cambia vento! - 07/08/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di mar 07/07

    A casa con voi di mar 07/07

    A casa con voi - 07/07/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 07/07

    Ora di punta di mar 07/07

    Ora di punta – I fatti del giorno - 07/07/2020

  • PlayStop

    Tamarindo di mar 07/07

    Tamarindo di mar 07/07

    Tamarindo - 07/07/2020

  • PlayStop

    E la chiamano Estate di mar 07/07

    E la chiamano Estate di mar 07/07

    E la chiamano Estate… - 07/07/2020

  • PlayStop

    Queer as code di mar 07/07

    Queer as code di mar 07/07

    Queer as code - 07/07/2020

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 27/06

    - CESARE COLOMBO: finalmente riaperta al Castello Sforzesco la mostra delle fotografie che ci raccontano Milano dal '52 al 2012.…

    I girasoli - 07/07/2020

  • PlayStop

    Magic Box di mar 07/07

    Magic Box di mar 07/07

    Magic Box - 07/07/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore - 07/07/20

    ANDREA BELLATI - STORIE DI SCIENZA E ALTRA ROBA FORTE - presentato da ELENA MORDIGLIA

    Note dell’autore - 07/07/2020

  • PlayStop

    LOGOS: Sergente Pepe 2

    a cura di Claudio Ricordi

    Logos - 07/07/2020

  • PlayStop

    La Febbra di mar 07/07

    La Febbra di mar 07/07

    La febbra - 07/07/2020

  • PlayStop

    Prisma di mar 07/07

    Prisma di mar 07/07

    Prisma - 07/07/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 07/07

    Rassegna stampa internazionale di mar 07/07

    Rassegna stampa internazionale - 07/07/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di mar 07/07

    Fino alle otto di mar 07/07

    Fino alle otto - 07/07/2020

Adesso in diretta