Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di sab 18/01 delle ore 10:31

    GR di sab 18/01 delle ore 10:31

    Giornale Radio - 18/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 18/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 18/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 17/01 delle 19:47

    Metroregione di ven 17/01 delle 19:47

    Rassegna Stampa - 18/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Inquinamento digitale e negazionismo climatico - Wi-Fi Area del 14/1/20

    -.L’inquinamento “digitale”: quanto inquiniamo ogni volta che mandiamo una mail o telefoniamo? Nella seconda parte, intervista al ricercatore e astronomo…

    Wi-fi Area - 18/01/2020

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 18/01

    Itaca Rassegna di sab 18/01

    Itaca – Rassegna Stampa - 18/01/2020

  • PlayStop

    Mash-Up di ven 17/01

    Mash-Up di ven 17/01

    Mash-Up - 18/01/2020

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 17/01

    Doppia Acca di ven 17/01

    Doppia Acca - 18/01/2020

  • PlayStop

    Musiche dal mondo di ven 17/01

    Musiche dal mondo di ven 17/01

    Musiche dal mondo - 18/01/2020

  • PlayStop

    Anni 10 addio! - Bollicine del 12/1/20 (prima parte)

    quali sono stati i dischi (e gli artisti) più rappresentativi del decennio che ci siamo appena lasciati alle spalle? Ne…

    Bollicine - 18/01/2020

  • PlayStop

    Anni 10 addio! - Bollicine del 12/1/20 (seconda parte)

    quali sono stati i dischi (e gli artisti) più rappresentativi del decennio che ci siamo appena lasciati alle spalle? Ne…

    Bollicine - 18/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 17/01 (seconda parte)

    Ora di punta di ven 17/01 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 18/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 17/01 (prima parte)

    Ora di punta di ven 17/01 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 18/01/2020

  • PlayStop

    Esteri di ven 17/01

    1-Iran: l’ayatollah Khamenei si schiera con i falchi del regime. Nel suo primo sermone del venerdì dopo otto anni la…

    Esteri - 18/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 17/01

    Ora di punta di ven 17/01

    Ora di punta – I fatti del giorno - 18/01/2020

  • PlayStop

    Arrivano i vostri di ven 17/01 (prima parte)

    Arrivano i vostri di ven 17/01 (prima parte)

    Arrivano i vostri - 18/01/2020

  • PlayStop

    Arrivano i vostri di ven 17/01 (seconda parte)

    Arrivano i vostri di ven 17/01 (seconda parte)

    Arrivano i vostri - 18/01/2020

  • PlayStop

    Arrivano i vostri di ven 17/01

    Arrivano i vostri di ven 17/01

    Arrivano i vostri - 18/01/2020

  • PlayStop

    ANGELO BRANDUARDI

    ANGELO BRANDUARDI

    Jailhouse Rock - 18/01/2020

  • PlayStop

    Snippet di sab 11/01

    ep. 161 “Something’s got a hold on me” di Etta James..La graffiante e inimitabile voce di Etta James è la…

    Snippet - 18/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di ven 17/01 (seconda parte)

    Due di due di ven 17/01 (seconda parte)

    Due di Due - 18/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di ven 17/01 (prima parte)

    Due di due di ven 17/01 (prima parte)

    Due di Due - 18/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di ven 17/01

    Due di due di ven 17/01

    Due di Due - 18/01/2020

  • PlayStop

    Jack di ven 17/01 (seconda parte)

    Jack di ven 17/01 (seconda parte)

    Jack - 18/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Boko Haram: nuovo video delle ragazze rapite

Boko Haram ha diffuso un nuovo video che mostra le studentesse di Chibok rapite dai terroristi islamici oltre due anni fa. Si tratta dell’operazione più famosa compiuta da questa surreale setta islamica che opera nel nord-est della Nigeria a cavallo della frontiere con Ciad, Niger e Camerun, paesi nei quali ha ripetutamente colpito.

Nel video si vedono una cinquantina di ragazze riprese da lontano. In primo piano c’è un miliziano armato che chiede la liberazione di alcuni combattenti in cambio del rilascio delle ragazze che, per la verità, non sono riconoscibili e soprattutto sono solo una cinquantina mentre le studentesse rapite erano 276.

Questa è la terza volta in cui viene diffuso un video in cui sarebbero riprese immagini delle ragazze. E sempre sono state mostrate solo una parte delle ragazze sequestrate. Molto probabilmente infatti le altre sarebbero già state portate fuori dal paese, probabilmente in qualche paese del Golfo, oppure assegnate a qualche comandante guerigliero.

Quest’ultimo video poi arriva in un momento in cui non si capisce chi detenga la leadership di Boko Haram. Qualche giorno fa, infatti, Abu Bakr Al Baghdadi, il leader di Daesh in persona aveva nominato con un video un nuovo leader di Boko Haram nella persona di Abu Mussad Al Barnawi, un quarantenne conosciuto come un dirigente della formazione.

Ma pochi giorni dopo Abubakar Shekau aveva smentito quella nomina affermando di essere ancora lui il capo. Un conflitto interno dunque che rende, al momento, dubbioso il video con le ragazze di Chibok che, lo ricordiamo, avevano fatto coniare ad una serie di personalità dello spettacolo, dello sport, dela politica l’hastag #BRING BACK OUR GIRLS.

  • Autore articolo
    Raffaele Masto
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni