Dopo un ictus

Peres in coma farmacologico

mercoledì 14 settembre 2016 ore 08:51

Shimon Peres si trova in condizioni “serie ma stabili”. Lo ha annunciato mercoledì mattina il suo medico, dopo che l’uomo politico israeliano è stato ricoverato all’ospedale Tel Hashomer di Ramat Gan per un grave ictus.

Il suo medico, Rafi Walden, è anche suo genero, e ha spiegato che Peres è stato posto in coma farmacologico. “Siamo stati felici di vedere che in una pausa degli anestici Peres era vigile e probabilmente attento a quello che gli dicevamo. Ci ha stretto le mani”, ha detto Walden.

Il direttore dell’ospedale ha spiegato che Peres, 93 anni, ha sofferto di una massiccia emorragia prima di essere posto in cura intensiva. Ci sarà, comunicano sempre fonti dell’ospedale, una conferenza stampa questo pomeriggio, per aggiornare sulle condizioni di salute di Peres, che quest’anno era già stato ospedalizzato due volte per problemi di cuore.

Peres, in settant’anni di carriera politica, ha ricoperto tutte le cariche più importanti. E’ stato tre volte primo ministro, quindi ministro delle finanze e degli esteri, oltre ad aver ricoperto la carica di presidente dal 2007 al 2014. Ha vinto il premio Nobel per la pace nel 1994 per il lavoro che ha portato agli accordi di Oslo con i palestinesi.

Aggiornato lunedì 21 novembre 2016 ore 15:07
TAG