Grecia

Tsipras raddoppia

lunedì 21 settembre 2015 ore 14:13

Il nuovo governo Tsipras si insedierà nei prossimi giorni, dopo la vittoria di Syriza nelle elezioni di ieri. Una vittoria importante perchè conferma che c’è ancora una maggioranza dell’elettorato disposta a dare fiducia al leader della sinistra greca. La situazione economica e sociale in Grecia resta però drammatica e il durissimo “Memorandum” – l’accordo firmato proprio da Tsipras con le istituzioni europee – prevede nuove, massicce dosi di austerità. E Tsipras dovrà somministrarle ai suoi concittadini.

Cosa accadrà nelle prossime settimane? Quanta austerità può ancora sopportare la società greca? Esistono cosiddetti “Piani B”, di cui una parte della sinistra europea sta discutendo da tempo (da Varoufakis a Melenchon, da Lafontaine a Fassina), che propongono l’uscita dall’euro: possono funzionare come alternative all’austerità o rischiano di frantumare il progetto europeo nelle vecchie logiche degli stati nazionali? Memos ne ha parlato oggi con Massimo D’Antoni, economista all’Università di Siena. D’Antoni è anche il responsabile italiano di un progetto internazionale sullo studio dell’economia. Si chiama CORE (vedi http://progetti.unisi.it/core-econ/) e attraverso un nuovo libro di testo punta cambiare il modo in cui l’economia viene insegnata nelle università.

Ascolta la puntata di Memos

Aggiornato sabato 31 ottobre 2015 ore 01:36
TAG