Approfondimenti

L’ex presidente uruguaiano Pepe Mujica si ritira dalla politica

  • Play
  • Tratto dal podcast
    Esteri |
Pepe Mujica

Il giornalista Afredo Somoza ha raccontato al microfono di “Esteri” cosa vuol dire per l’Uruguay l’addio alla politica dell’ex presidente Pepe Mujica.

Pepe Mujica è stato una grande figura che aggiunge alla sua carriera anche la capacità di sapersi ritirare. Un ritiro a 85 anni, nel pieno delle sue funzioni, ma senza più la possibilità di andare in Parlamento e, soprattutto, di parlare con la gente a Montevideo. La sua carriera politica è stata molto lunga: aveva iniziato a fare politica già negli anni ’50 e poi aveva fondato i Tupamaros. Una militanza in un gruppo di guerriglia che ha pagato con il carcere.

Uscito di prigione ha fatto una carriera politica importante: è stato deputato, ministro, senatore, presidente della Repubblica e poi ancora senatore. Ci sono delle tappe importanti da ricordare del Mujica politico: la prima è aver traghettato i Tupamaros nella democrazia e averli fatti diventare una parte importante della sinistra unita, il Frente Amplio. Grazie a questo passaggio la sinistra è stata capace di governare prima Montevideo e poi la repubblica. La seconda è stata introdurre un modello di etica della politica di cui si era persa traccia e infine l’ultima è stata saper rinunciare. Mujica probabilmente intitolerebbe la sua autobiografia “Gracias la vida”. Lo dimostra la sua storia ricca di alti e bassi, dalla follia durante il carcere ai 40 anni di altissima politica.

Adesso la sua vita cambierà un po’. Come sappiamo la modestia è stata una cifra stilistica che lo ha sempre contraddistinto durante la presidenza e anche ora che è in pensione. Lui vive in campagna nella sua piccola tenuta dove ha adottato alcuni ragazzi perché possano ereditare una parte della pensione. Mujica è stato capace di portare il concetto di austerità a un livello moderno come dimostra il messaggio lanciato ai giovani di non farsi rubare il tempo ai consumi.

Grazie anche a Mujica il Covid non ha attecchito in Uruguay. Un merito che condivide con l’ex presidente Tabare Vazquez: l’investimento fatto dai loro governi sulla sanità ha portato il Paese a essere il più efficiente del Sud America. La forza di coesione degli uruguaiani ha fatto il resto, portandoli a essere un modello virtuoso.

Oggi Pepe Mujica ha lasciato la politica, ma la sua delfina è già pronta: la senatrice Carolina Cosse è diventata sindaca di Montevideo. Una vittoria importante per il Frente Amplio: il partito Nacional del presidente Lacalle Pou ha vinto le presidenziali, ma ha perso la capitale, dove risiede metà della popolazione del Paese. Qui la sinistra governa ormai da 20 anni e da qui Cosse può iniziare a immaginare la sua corsa alle prossime elezioni presidenziali nel 2024.

Foto | Wikipedia

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di gio 15/04/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 15/04/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di gio 15/04/21 delle 19:49

    Metroregione di gio 15/04/21 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 15/04/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Esteri di gio 15/04/21

    ..1- Stati Uniti – Russia. Joe Biden annuncia nuove sanzioni e l’espulsione di 10 diplomatici per le ingerenze nelle elezioni.…

    Esteri - 15/04/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di gio 15/04/21

    Sunday Blues di gio 15/04/21

    Sunday Blues - 15/04/2021

  • PlayStop

    Uno di Due di gio 15/04/21

    Uno di Due di gio 15/04/21

    1D2 - 15/04/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo gio 15/04/21

    Considera l'armadillo gio 15/04/21

    Considera l’armadillo - 15/04/2021

  • PlayStop

    Jack di gio 15/04/21

    Intervista a Giulia Giorgi, direttrice artistica dell'Hip Hop Cine Fest

    Jack - 15/04/2021

  • PlayStop

    Restiamo Umani, 10 anni senza Vik Arrigoni

    Dieci anni fa, nella notte tra il 14 e il 15 aprile 2011 Vittorio Arrigoni veniva rapito e ucciso a…

    Gli speciali - 15/04/2021

  • PlayStop

    Stay Human di gio 15/04/21

    Stay Human di gio 15/04/21

    Stay human - 15/04/2021

  • PlayStop

    Memos di gio 15/04/21

    Gran Bretagna, un fallimento la lotta al riciclaggio del denaro sporco di mafie e colletti bianchi. L’Economist ha lanciato l’allarme:…

    Memos - 15/04/2021

  • PlayStop

    Jean Paul Habimana, Nonostante la paura

    JEAN PAUL HABIMANA - NONOSTANTE LA PAURA - presentato da SARA MILANESE

    Note dell’autore - 15/04/2021

  • PlayStop

    Cult di gio 15/04/21

    Cult di gio 15/04/21

    Cult - 15/04/2021

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 15/04/21

    Cosa è accaduto al nostro servizio sanitario dopo un anno di Covid?; un'esperienza positiva di accoglienza per persone senza fissa…

    37 e 2 - 15/04/2021

  • PlayStop

    Prisma di gio 15/04/21

    Riaperture, dibattito acceso nella maggioranza, noi abbiamo chiesto un parere al fisico Roberto Battiston. "L'infinito errore. La storia segreta di…

    Prisma - 15/04/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di gio 15/04/21

    Rassegna stampa internazionale di gio 15/04/21

    Rassegna stampa internazionale - 15/04/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di gio 15/04/21

    Il demone del tardi - copertina di gio 15/04/21

    Il demone del tardi - 15/04/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 15/04/21

    il risveglio di Popolare Network, l'edicola, la rubrica accadde oggi a cura di Elena Mordiglia: 15 aprile del 2011 -…

    Fino alle otto - 15/04/2021

Adesso in diretta