Approfondimenti

“Una terra promessa”, la recensione delle memorie di Barack Obama

Barack Obama Una terra promessa

Gli Obama sono anche un caso letterario. Becoming, l’autobiografia di Michelle, pubblicato nel 2018, finora ha venduto 14 milioni di copie in tutto il mondo. Una Terra Promessa, le memorie di Barack Obama, uscito nella prima settimana di novembre, ha già venduto quasi due milioni di copie e le prenotazioni sfiorano già i quattro milioni.

Questi record sono il segno di quanto sia ancora potente la loro capacità di ispirare le persone, non solo negli Stati Uniti. Ed è per questo che il libro di Obama era tanto atteso ed è stato subito un successo. Quattro anni fa, poco prima dell’insediamento di Donald Trump, un giornale americano pubblicò una vignetta: Barack usciva dalla Casa Bianca e spegneva la luce, tutta l’America rimaneva al buio. Obama in questi anni non è mai sparito. Anzi, nei mesi precedenti alla vittoria di Biden si è impegnato a fondo per spingere le persone ad andare a votare per il candidato democratico.

La luce è tornata sugli Stati Uniti e l’uscita del libro pochi giorni dopo la sconfitta di Trump é sembrata simboleggiare la ripresa di un percorso storico di un’America che guarda al futuro, un percorso interrotto bruscamente dalla sconfitta a sorpresa nelle presidenziali del 2016.

In “Una Terra Promessa“, Barack Obama racconta i suoi anni alla Casa Bianca, dall’affermazione nelle primarie nel 2008 all’uccisione di Osama Bin Laden nel 2011. Il secondo mandato sarà oggetto di un altro volume. L’entusiasmo delle folle, che hanno fatto di lui un’icona mondiale, la voglia di lasciarsi alle spalle gli anni di Bush, la più grave crisi economica dal ’29, le due guerre, la lotta per la riforma sanitaria, le scelte fatte, il giudizio sui personaggi, gli errori commessi, le delusioni ricevute dalla palude di Washington e date agli elettori che si aspettavano di più da lui, i traguardi non raggiunti, i successi, gli aspetti privati: tutto viene trattato con una tensione verso una lettura il più possibile equilibrata del proprio operato, a volte incline all’indulgenza, ma sempre sostanzialmente onesta.

Gli aneddoti e i retroscena sono all’insegna della sobrietà, lo stile che, insieme all’empatia, lo hanno sempre contraddistinto. Tra i presidenti più intellettuali nella storia degli Usa, Barack Obama, il primo afroamericano a sedersi nello Studio Ovale, guarda ai suoi anni alla Casa Bianca in una prospettiva storica e li vede come il frutto dell’onda lunga delle battaglie per i diritti civili e sociali degli anni precedenti e come una tappa verso il compimento di una democrazia piena, in grado di dare pari dignità a tutte le minoranze, dagli afroamericani alle donne, dai Latinos ai giovani, dagli attivisti Lgbt a coloro che si battono per un salario minimo decente, che costruiranno il futuro del Paese.

È importante per noi che la realtà dell’America corrisponda agli ideali su cui è stata fondata? Non solo per le future generazioni di americani, ma per l’umanità intera?” si chiede riecheggiando così il Lincoln del discorso di Gettysburg.

Queste domande si trovano nell’introduzione del libro, scritta qualche mese prima delle elezioni. Dalle urne è arrivata una risposta positiva ma Barack Obama sa bene che, in un’America divisa, il viaggio verso la Terra Promessa è ancora lungo. Ora il cammino sembra ripreso. La sua eredità politica non è stata cancellata, le sue memorie possono guardare al futuro.

Barack Obama, “Una Terra Promessa”, Garzanti Editore, 794 pagine, 28 euro

  • Autore articolo
    Michele Migone
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di martedì 04/10/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 10/04/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 04/10/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 10/04/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di martedì 04/10/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 10/04/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di martedì 04/10/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 10/04/2022

  • PlayStop

    Da dove nascono le disuguaglianze socio-economiche con Elena Granaglia

    Nella puntata di Pubblica del 04/10, è stata ospite di Lele Liguori a Pubblica. Granaglia è docente all'università Roma Tre…

    Clip - 10/04/2022

  • PlayStop

    Da dove nascono le disuguaglianze socio-economiche con Elena Granaglia

    Nella puntata di Pubblica del 04/10, è stata ospite di Lele Liguori a Pubblica. Granaglia è docente all'università Roma Tre…

    Clip - 10/04/2022

  • PlayStop

    Cult di martedì 04/10/2022

    Cult è condotto da Ira Rubini e realizzato dalla redazione culturale di Radio Popolare. Cult è cinema, arti visive, musica,…

    Cult - 10/04/2022

  • PlayStop

    Pubblica di martedì 04/10/2022

    Pubblica, mezz’ora al giorno di incontri sull’attualità e le idee

    Pubblica - 10/04/2022

  • PlayStop

    Microfono aperto di martedì 04/10/2022

    E’ tornata Area B con divieti e deroghe, anche i diesel euro 5 non potranno più circolare nel centro di…

    Microfono aperto - 10/04/2022

  • PlayStop

    Andrea Berrini, Metropoli d’Asia. Sguardi su un altro futuro.

    ANDREA BERRINI – METROPOLI D’ASIA. SGUARDI SU UN ALTRO FUTURO – presentato da BARBARA SORRENTINI

    Note dell’autore - 10/04/2022

  • PlayStop

    Prisma di martedì 04/10/2022

    LE BOLLETTE ED I COSTI IMPAZZITI, TRA PROTESTE E PROFITTI Remo Valsecchi, che ha curato per Altreconomia il dossier "Come…

    Prisma - 10/04/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di martedì 04/10/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 10/04/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di martedì 04/10/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa internazionale - 10/04/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di martedì 04/10/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 10/04/2022

  • PlayStop

    From Genesis To Revelation di martedì 04/10/2022

    Ancora musica dal 1971: King Crimson e Gravy Train

    From Genesis To Revelation - 10/04/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 03/10/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 10/03/2022

  • PlayStop

    La Pillola va giù di lunedì 03/10/2022

    Una trasmissione settimanale  a cura di Anaïs Poirot-Gorse con in regia Nicola Mogno. Una trasmissione nata su Shareradio, webradio metropolitana…

    La Pillola va giù - 10/03/2022

  • PlayStop

    Il Suggeritore Night Live di lunedì 03/10/2022

    Il Suggeritore, la storica trasmissione di teatro di Radio Popolare, ha compiuto 17 anni e può uscire da sola la…

    Il Suggeritore Night Live - 10/03/2022

  • PlayStop

    Camere Oscure di lunedì 03/10/2022

    Camere Oscure è la trasmissione che Radio Popolare dedica alla campagna elettorale. Da lunedì 12 a venerdi' 24 settembre, tutti…

    Camere Oscure - 10/03/2022

Adesso in diretta