Approfondimenti

“Una provocazione inaccettabile”

Sono delle provocazioni inaccettabili”. Il presidente nazionale dell’Anpi Carlo Smuraglia ha stigmatizato cosi le due manifestazioni dei neo nazifascisti, confermate ieri da Bologna con queste parole dal capo di Forza Nuova, Roberto Fiore: “Ci saranno nostre manifestazioni pubbliche a Venezia il 23 gennaio e a Milano il 24 gennaio”.

“No al raduno nazifascista del 24 gennaio a Milano”. Questo l’appello alle istituzioni dell’Anpi e dell’Aned, l’ Associazione dei partigiani e l’Associazione ex deportati nei campi nazisti del capolouogo lombardo. Anche il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, che già in passato aveva preso posizione contro questi raduni, si pronuncerà a breve.

“Non possiamo accettare – sostiene l’Anpi- che nell’imminenza del Giorno della Memoria del 27 gennaio si svolga a Milano, città medaglia d’Oro della Resistenza,un raduno che si pone apertamente contro la Costituzione repubblicana, e offende chi ha sacrificato la propria vita per la nostra libertà, combattendo nel corso della lotta di Liberazione, o resistendo nei lager nazisti”.

Intanto la Questura starebbe cercando un luogo diverso per il raduno dei neo fascisti dopo che i gestori del Palazzo delle Stelline hanno detto no alla richiesta di Forza Nuova.

A promuovere questi raduni è l’internazionale nera APF (Alliance for peace and freedom) di cui Fiore è il presidente. È composta tra gli altri da Forza Nuova, Alba Dorata greca, l’Npd tedesca e il British Unity.

A Milano dovrebbero arrivare anche esponenti russi e siriani, stando all’annuncio del sito di Forza Nuova del capoluogo lombardo.

“Alliance for peace and freedom– spiega Saverio Ferrari, dell’Osservatorio delle Nuove destre– non è un gruppo parlamentare europeo, ma un coordinamento composto da neo fascisti, neo nazisti e antisemiti. Cercano di darsi un ruolo sulla scena europea, guardano spesso alla realtà lombarda dove trovano spazio per organizzare i loro eventi”.

L’Osservatorio delle Nuove destre ha chiesto che “non vengano concessi spazi a chi propaganda il razzismo, l’odio, l’antisemitismo” e che le istituzioni, a partire dal Comune di Milano, si facciano sentire, prendano posizione.

Anpi e Aned in un comunicato scrivono : “Si avanza una ferma richiesta al Comune di Milano e alle istituzioni tutte di negare l’utilizzo della sala delle Stelline (che hanno già detto di no, ndr) e di qualsiasi altra sede prevista per il 24 gennaio 2016″.

Anche il Comitato permanente Antifascista, riunito lunedì 18 gennaio nel tardo pomeriggio, ha chiesto di fermare il raduno dei neo fascisti: “Non possiamo accettare che nell’imminenza del Giorno della Memoria si svolga a Milano un raduno che si pone apertamente in contrasto con i principi della Costituzione nata dalla Resistenza e offende chi ha sacrificato la propria vita per la nostra libertà, combattendo nella lotta di Liberazione, o resistendo nei lager nazisti. Chiediamo alle istituzioni e alle pubbliche autorità di intervenire con fermezza per impedire questo ulteriore gravissimo oltraggio a Milano, città Medaglia d’Oro della Resistenza. Chiamiamo i cittadini, gli antifascisti, a partecipare al presidio che si terrà domenica 24 gennaio , a partire dalle ore 10 , davanti alla Loggia dei Mercanti, luogo simbolo della Resistenza milanese”.

  • Autore articolo
    Piero Bosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 23/01/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 23/01/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 22/01/21 delle 19:49

    Metroregione di ven 22/01/21 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 23/01/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    On Stage di sab 23/01/21

    On Stage di sab 23/01/21

    On Stage - 23/01/2021

  • PlayStop

    Passatel di sab 23/01/21

    Passatel di sab 23/01/21

    Passatel - 23/01/2021

  • PlayStop

    Pop Up di sab 23/01/21

    Pop Up di sab 23/01/21

    Pop Up Live - 23/01/2021

  • PlayStop

    Lezioni di antimafia: Nando dalla Chiesa

    Primo incontro del nuovo ciclo di “Lezioni di antimafia” ideato dalla Scuola di Formazione “Antonino Caponnetto” e coordinato da Raffaele…

    Lezioni di antimafia - 23/01/2021

  • PlayStop

    Sidecar di sab 23/01/21

    Sidecar di sab 23/01/21

    Sidecar - 23/01/2021

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 23/01/21

    I Girasoli di sab 23/01/21

    I girasoli - 23/01/2021

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 23/01/21

    Sabato Libri di sab 23/01/21

    Sabato libri - 23/01/2021

  • PlayStop

    Itaca di sab 23/01/21

    Itaca di sab 23/01/21

    Itaca - 23/01/2021

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 23/01/21

    Itaca Rassegna di sab 23/01/21

    Itaca – Rassegna Stampa - 23/01/2021

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 23/01/21

    Mash-Up di sab 23/01/21

    Mash-Up - 23/01/2021

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 22/01/21

    Doppia Acca di ven 22/01/21

    Doppia Acca - 23/01/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di ven 22/01/21

    con Andrea Cegna. - punto quotidiano con metro..- collegamento con l'Ecuador..- collegamento con Taiwan..- Ivan il poeta..- rubrica di Cristiano…

    A casa con voi - 23/01/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 22/01/21

    Ora di punta di ven 22/01/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 23/01/2021

  • PlayStop

    Follow Friday di ven 22/01/21

    i rending topic della settimana dominati dal meme di Bernie Sanders e i suoi guanti eschimesi, la pip pop challenge…

    Follow Friday - 23/01/2021

  • PlayStop

    Esteri di ven 22/01/21

    ..1-Trasparenza e collaborazione, l’appello del papa a governi e laboratori produttori dei vaccini anti covid. Da Bruxelles il mediatore Ue…

    Esteri - 23/01/2021

  • PlayStop

    Siamo nati dalle pozzanghere

    Marco Schiaffino, Andrea Bellati, scienza, fantascienza, Star Wars, brodo primordiale, Marte

    1D2 - 23/01/2021

  • PlayStop

    Jack di ven 22/01/21

    Jack di ven 22/01/21

    Jack - 23/01/2021

Adesso in diretta