Approfondimenti

The dropout, Wecrashed e le altre serie sugli imprenditori-scammer

The Dropout

Ci si chiede se sia una coincidenza oppure venga fatto di proposito, ma ogni tanto nella produzione delle serie tv è possibile individuare una tendenza precisa. Quella della prima parte del 2022 riguarda un tipo di personaggi per cui gli anglofoni hanno coniato una nuova parola: “scamtrepeneur”, fusione tra entrepeneur, “imprenditore”, e scammer, “imbroglione, truffatore”. Ad aprire le danze, già a febbraio, era stata Inventing Anna, la serie Netflix creata da Shonda Rhimes per raccontare la storia vera di Anna Sorokin, una giovane donna di origini russo-tedesche che per diversi anni era riuscita a spacciarsi per ereditiera, godendo dei privilegi dell’élite di Manhattan e facendosi “prestare”, anche da grandi banche, centinaia di migliaia di dollari. Poco dopo sulla piattaforma streaming di NBC Peacock – che qui in Italia è possibile trovare su NOW e sui canali online di Sky – ha debuttato Joe vs. Carole, rivisitazione in forma di fiction della vicenda già al centro della docuserie Netflix Tiger King, incentrata sulla faida tra il losco proprietario di tigri Joe Exotic e l’altrettanto losca ambientalista Carole Baskin.

Tra marzo e aprile, su AppleTv+, è approdata WeCrashed, un’altra miniserie basata su una storia d’imprenditoria poco trasparente, ovvero l’ascesa del colosso internazionale di spazi per il co-working WeWork. Nei ruoli dei due protagonisti, i coniugi Adam e Rebekah Neumann, ovvero coloro che si proponevano di rivoluzionare la cosiddetta “cultura da ufficio” offrendo spazi di lavoro flessibili, paradisiaci e iper accessoriati, ci sono addirittura due attori premio Oscar, cioè il trasformista Jared Leto e la sempre ottima Anne Hathaway. La storia dei Neumann, come quella di molte startup similari, è soprattutto una storia di persone capaci di raggranellare investimenti e far lievitare le proprie quotazioni grazie a chiacchiere efficaci, accesso alle persone giuste e capacità di vendere sogni fumosi. Un po’ ciò che è riuscita a fare, e per diverso tempo, la protagonista dell’ultima serie di quest’elenco, The Dropout, da qualche giorno disponibile su Disney+: è anche la più famosa del gruppo, probabilmente, e si chiama Elizabeth Holmes. Grande ammiratrice di Steve Jobs, al punto da vestirsi come lui e da provare a imitarne il modo di porsi e di parlare, Holmes sosteneva di poter produrre e commercializzare una piccola macchina casalinga in grado di effettuare moltissime analisi del sangue a partire da una sola goccia. Fosse esistita davvero avrebbe probabilmente salvato innumerevoli vite e fatto fare grandi progressi alla scienza, ma dopo aver raccolto ingenti fondi ed esser stata proclamata la più giovane miliardaria d’America, Holmes si rivelò incapace di mantenere le promesse: il macchinario non funzionava, e per anni la donna aveva ingannato tutti sostenendo il contrario, mentendo e manipolando i dati.

In The Dropout a interpretare Holmes c’è una straordinaria Amanda Seyfried, attrice diventata celebre da adolescente con Veronica Mars e Mean Girls e più recentemente candidata all’Oscar per il film Mank. Tutte queste serie hanno in comune, oltre alle vicende vere di piccole e grandi truffe, anche l’origine in un prodotto di non fiction: Inventing Anna è tratta da un lungo articolo-inchiesta del “New York Magazine”, WeCrashed da un apprezzato podcast, Joe vs. Carole come si è detto dalla docuserie Netflix Tiger King, e The Dropout ancora da un podcast che già era stato trasformato in una miniserie documentaria. Non si tratta quindi di vicende sconosciute riportate alla luce del grande pubblico, anzi, sono tutti fatti di cronaca piuttosto recenti e, almeno negli Stati Uniti, anche molto seguiti e dibattuti dall’informazione giornalistica e dall’opinione pubblica. Rimetterli in scena con grandi attori e una ricostruzione accurata di ambienti e costumi permette di aumentarne la fascinazione, certo, ma anche di sottolinearne ancora di più la dimensione di storia esemplare: una decostruzione del sogno americano e del mito del self-made man (o woman), dell’ideale tossico del successo a tutti i costi e dell’imprenditore che s’è fatto da solo e che invece si rivela platealmente fatto solo di fumo. Suonano anche un campanello d’allarme, in un’epoca in cui gli imprenditori dell’hi tech vengono venerati come guru: siamo sicuri che sia saggio fidarci così tanto di loro?

  • Autore articolo
    Alice Cucchetti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 28/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 29/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 27/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 27/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 28/05/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 29/05/2022

  • PlayStop

    Snippet di sabato 28/05/2022

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 29/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 28/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/05/2022

  • PlayStop

    Avenida Brasil di sabato 28/05/2022

    La trasmissione di musica brasiliana di Radio Popolare in onda dal 1995! Da nord a sud, da est ad ovest;…

    Avenida Brasil - 29/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di sabato 28/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 29/05/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 28/05/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 29/05/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 28/05/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 29/05/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 28/05/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 29/05/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 28/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 29/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 28/05/2022

    Peace, brass and love: la festa della Banda degli ottoni a scoppio; l’intervista di Ira Rubini a Davide Enia; la…

    Good Times - 29/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 28/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 29/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 28/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 29/05/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 28/05/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 29/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 27/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/05/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 27/05/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 29/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 27/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 29/05/2022

  • PlayStop

    Ep. 10 – Life After Death – Una realtà inaccettabile

    Life After Death – Una realtà inaccettabile

    Who shot ya - 29/05/2022

  • PlayStop

    Ep. 7 – Our Side Till We Die – Conflitto Tra Coste

    Our Side Till We Die – Conflitto Tra Coste

    Who shot ya - 29/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 27/05/2022

    1- Egitto. Lo sciopero della fame di Alaa Abdel Fattah, una sfida lanciata al Presidente Al Sisi. Da 56 giorni…

    Esteri - 29/05/2022

  • PlayStop

    Lezioni di antimafia di venerdì 27/05/2022

    “Giustizia, Diritti e Memoria” È il titolo del nuovo e sesto ciclo di lezioni di antimafia che inizia martedì 15…

    Lezioni di antimafia - 29/05/2022

Adesso in diretta