Approfondimenti

L’attacco missilistico russo su Odessa, la guerra al diritto all’aborto negli Stati Uniti e le altre notizie della giornata

Odessa: spento l'incendio in un grattacielo causato dai bombardamenti nemici.

Il racconto della giornata di sabato 23 aprile 2022 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Oggi c’è stato un attacco missilistico russo su Odessa, la città ucraina che affaccia sul mar Nero a sud ovest del paese e che potrebbe diventare il prossimo obiettivo di conquista della guerra di Putin. A due mesi dallo scoppio della guerra in Ucraina, si terrà una marcia straordinaria per la pace tra Perugia e Assisi. Un uomo di 62 anni ha ucciso la moglie a coltellate, nell’appartamento della figlia a Rimini. Il ministero della Salute ha invitato a segnalare ogni caso di epatite acuta nei bambini, dopo che la malattia di natura sconosciuta è stata segnalata in Europa. Finora sono 11 i casi sospetti nel nostro paese, solo due confermati. la Corte Suprema americana, attualmente a maggioranza repubblicana, potrebbe vieterebbe l’aborto dopo 15 settimane di gravidanza. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

I missili Russi su Odessa

Oggi c’è stato un attacco missilistico russo su Odessa, la città ucraina che affaccia sul mar Nero a sud ovest del paese e che potrebbe diventare il prossimo obiettivo di conquista della guerra di Putin.
Missili sono stati sparati da bombardieri che operano nella zona del Mar Caspio. Colpiti sia obiettivi militari che zone residenziali.
Almeno 5 i morti civili secondo le autorità ma sono decine i feriti.
Oggi da parte ucraina si dice che le forze russe hanno conquistato molti piccoli centri nel Donbass, anche se in alcuni casi ci sarebbe stata la ripresa di alcune località.
Da Mariupol intanto arrivano nuove denunce: “i russi bloccano l’evacuazione dalla città” dice il vicesindaco mentre la municipalità denuncia anche che 308 cittadini di Mariupol sarebbero stati deportati nell’estremo oriente russo.
Kiev intanto ha annunciato l’uccisione di altri due generali russi.
Poco fa ha parlato il presidente Zelensky: “non temo per la mia vita, voglio vedere Putin per una soluzione diplomatica, ma dalla Russia non vediamo questo. Dicono una cosa e poi fanno l’opposto”.
Il 28 aprile il segretario generale delle nazioni unite, Guterres, sarà a Kiev ma la strada della diplomazia per il momento resta sbarrata.
Cosa potrà fare Guterres a Kiev? Lo abbiamo chiesto al professor Gianluca Pastori dell’università Cattolica di Milano

 

La marcia straordinaria per la pace a due mesi dall’inizio della guerra

Domani, a due mesi dallo scoppio della guerra in Ucraina, si terrà una marcia straordinaria per la pace tra Perugia e Assisi.
Fermatevi, la guerra è una follia – lo slogan scelto dal comitato promotore.
Questa sera una veglia di attesa con la presenza di Don Luigi Ciotti servirà a raccogliere pensieri e parole di pace.
Andrea Ferrari, presidente del coordinamento nazionale enti locali per la pace

Domani Radio Popolare seguirà con una diretta la marcia Perugia Assisi dalle 10 alle 10.30 e poi 14.30 alle 15.30

Epatite acuta nei bambini, 11 casi sospetti in Italia

Il ministero della Salute ha invitato a segnalare ogni caso di epatite acuta nei bambini, dopo che la malattia di natura sconosciuta è stata segnalata in Europa.
Finora sono 11 i casi sospetti nel nostro paese, solo due confermati. Si tratta di una epatite molto aggressiva che colpisce bambini sotto i 10 anni e che in Gran Bretagna registra 108 casi. In quelli più gravi è stato necessario il trapianto di fegato.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha raccomandato di vigilare e segnalare casi sospetti.
Abbiamo chiesto al professor Massimo Andreoni, direttore dell’Unità operativa di Malattie infettive di Roma Tor Vergata, cosa si sa al momento di questa epatite

 

Rimini, un uomo di 62 anni ha ucciso la moglie a coltellate

Un uomo di 62 anni ha ucciso la moglie a coltellate, nell’appartamento della figlia, di fronte a quello della coppia, a Rimini. L’assassinio è avvenuto ieri sera ed è l’ennesimo femminicidio annunciato. La donna l’aveva denunciato, nel febbraio scorso, mentre a gennaio era stato necessario l’intervento di un ambulanza, e ancora prima, a settembre, erano intervenuti i carabinieri.
L’uomo era seguito dal servizio di igiene mentale per una sindrome ansiosa bipolare che secondo il suo avvocato l’avrebbe portato a provare una insensata gelosia.
Nonostante tutti questi precedenti, né i servizi sanitari né la giustizia sono stati in grado di prevenire il femminicidio e di fermare l’assassino.

Continua la guerra al diritto all’aborto negli Stati Uniti

(di Eleonora Panseri)

Nel 1973, quando la Corte Suprema degli Stati Uniti d’America si pronunciò sul caso “Roe contro Wade”, l’aborto entro i 7 mesi di gravidanza venne riconosciuto come diritto costituzionale. Ma, oggi, 50 anni di progresso potrebbero venir spazzati via in pochi mesi. Ne è convinta Emma Hernandez, attivista di “We Testify”, un’organizzazione nata per dare alle persone che hanno scelto di abortire la possibilità di raccontare la loro storia.

“In questo momento, negli Stati Uniti, stiamo assistendo all’emersione di tutta una serie di leggi che vietano l’aborto, come quella del Texas, dove è proibito dopo le 6 settimane. Si tratta di una legge che pone un limite ancora prima che le persone scoprano di essere incinte. E, sfortunatamente, di recente, lo stato vicino dell’Oklahoma, che fino a poco tempo fa era un luogo dove le donne del Texas potevano andare per abortire, ha istituito un altro divieto che dovrebbe entrare in vigore ad agosto. [CONTINUA A LEGGERE]

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

Sono 70.520 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 73.212. Le vittime sono invece 143, in calo rispetto alle 202 registrate ieri. Il tasso di positività è al 16,7%, stabile rispetto a ieri.

Sono 409 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 2 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 43. I ricoverati nei reparti ordinari scendono sotto quota diecimila: sono 9.914, ovvero 162 in meno rispetto a ieri.

In totale sono 16.079.209 gli italiani contagiati dall’inizio della pandemia, mentre i morti salgono a 162.609.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 25/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 26/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    The Weekly Report di giovedì 26/05/2022

    Ogni settimana un viaggio musica tra presente e passato all’insegna dei suoni di chitarra e la ricerca di grandi melodie.…

    The Weekly Report - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 25/05/2022

    Dischi nuovi, progetti attivi, concerti imminenti, ospiti appassionati, connessi al più che ampio e molto vivo mondo del Jazz e…

    Jazz Ahead - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 25/05/2022

    Dischi nuovi, progetti attivi, concerti imminenti, ospiti appassionati, connessi al più che ampio e molto vivo mondo del Jazz e…

    Jazz Ahead - 26/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 25/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 25/05/2022

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 26/05/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 25/05/2022

    Ambiente, energia, clima, uso razionale delle risorse, mobilità sostenibile, transizione energetica. Il giusto clima è la trasmissione di Radio Popolare…

    Il giusto clima - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di mercoledì 25/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di mercoledì 25/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 26/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 25/05/2022

    1- Stati Uniti, in Texas la più grande strage di una scuola degli ultimi dieci anni. Un 18enne ha sparato…

    Esteri - 26/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 25/05/2022

    1- Stati Uniti, in Texas la più grande strage di una scuola degli ultimi dieci anni. Un 18enne ha sparato…

    Esteri - 25/05/2022

  • PlayStop

    The Game di mercoledì 25/05/2022

    1) Sono oltre un milione i lavoratori e le lavoratrici del settore agricolo in Italia. Da ieri hanno un nuovo…

    The Game - 26/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 25/05/2022

    Dove si parla dell'ultima orribile challenge che arrivata da Tik Tok, la Boiler Summer Cup. La commentiamo con Silvia Semenzin,…

    Muoviti muoviti - 26/05/2022

  • PlayStop

    Cavalcanti, stracciatella e copyright

    Con Gaia Grassi, Riccardo Burgazzi, Luca Cristiano e Marco Castelletta

    Di tutto un boh - 26/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 25/05/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 25/05/2022

    Carlo Pastore presenta il MIAMI 2022, Niccolò Vecchia intervista Charlotte Adigéry e Bolis Pupol

    Jack - 26/05/2022

  • PlayStop

    Ali di folla

    Quando assegniamo un biglietto capibara su un vassoio d'argento, ci dirigiamo in Calabria a fare incetta di primizie enogastronomiche e…

    Poveri ma belli - 26/05/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 25/05/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: torniamo al Festival di Cannes, l’artista Patrizio…

    Cult - 26/05/2022

  • PlayStop

    Oleksij Cherepanov, Il custode del bosco

    Oleksij Cherepanov - IL CUSTODE DEL BOSCO - presentato da SARA MILANESE

    Note dell’autore - 26/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 25/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 26/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di mercoledì 25/05/2022

    La strage in una scuola elementare in Texas riapre il dibattito sulle armi negli Usa? Con Roberto Festa. GUERRA IN…

    Prisma - 26/05/2022

Adesso in diretta