Approfondimenti

Lo stabilimento di Pfizer a Catania rischia la chiusura, l’allarme tedesco sulle riserve di gas e le altre notizie della giornata

gasdotto ANSA

Il racconto della giornata di mercoledì 9 febbraio 2022 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. La Ministra degli Interni Lamorgese è intervenuta in Senato per un’informativa sulle manifestazioni studentesche e sugli scontri avvenuti nelle scorse settimane. Nonostante i miliardi di utile grazie ai vaccini, Pfizer taglia oltre 200 posti di lavoro dello stabilimento di Catania, che potrebbe addirittura essere chiuso. La protesta dei camionisti No Vax del Canada si allarga e secondo i mass media canadesi dietro al blocco di Ottawa ci sono diverse organizzazioni non solo no vax, ma anche anti governative e di estrema destra. La Germania ha lanciato l’allarme sul calo preoccupante delle riserve di gas, coi livelli di stoccaggio al 35% mentre nel 2020 erano oltre l’80%. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

L’informativa di Lamorgese sugli scontri alle manifestazioni studentesche

La Ministra degli Interni Lamorgese questo pomeriggio è intervenuta in Senato per un’informativa sulle manifestazioni studentesche e sugli scontri avvenuti nelle scorse settimane. Parlando delle forze di Polizia la ministra ha detto “chi è chiamato ad esercitare le responsabilità istituzionali ed operative per la sicurezza pubblica deve riflettere a fondo quando si verificano fatti incresciosi come quelli del 28 gennaio, che hanno causato danni a persone estranee al gruppo dei facinorosi”. Ha poi aggiunto che in futuro “le body cam in dotazione agli operatori dell’ordine pubblico serviranno per l’incolumità delle forze di polizia e aumenteranno la fiducia dei cittadini”. Questo è stato l’unico passaggio in cui la Ministra ha parlato del comportamento della polizia poi si è soffermata sui manifestanti affermando che gli scontri sono stati causati da facinorosi infiltrati nei cortei studenteschi. Sentiamone un passaggio:

Ascoltiamo ora la prima reazione degli studenti all’intervento della ministra Lamorgese. Tommaso Biancuzzi, coordinatore della Rete degli Studenti Medi:


 

Pfizer taglia oltre 200 posti di lavoro a Catania

(di Massimo Alberti)

Sembra uno scherzo, ma non fa per niente ridere. Grazie alle commesse pubbliche per i vaccini, dal 2021 Pfizer, che domina il mercato europeo e statunitense in una situazione di quasi monopolio, ha rivisto almeno 3 volte al rialzo i suoi conti. Il 2021 ha quasi triplicato i profitti, portandoli da 1,6 a 3,9 miliardi di euro, e raddoppiato i ricavi a 81,2 miliardi.
Le stime per il 2022 sono di 32 miliardi di ricavi dal vaccino e 22 miliardi dagli antivirali. Eppure pare proprio che non ci sia spazio per i 27 milioni che servono allo stabilimento di Catania, dove la multinazionale del farmaco produce antibiotici ed antitumorali. Il 3 febbraio a lavoratrici e lavoratori arriva la notizia che ci saranno 130 esuberi. Ma senza dire chi. [LEGGI L’ARTICOLO SUL SITO]

La Germania lancia l’allarme sul calo delle riserve di gas

“Le riserve di gas in Germania sono scese a un livello preoccupante”. Lo ha detto un portavoce del Ministero dell’Economia e del Clima di Berlino. I livelli di stoccaggio sono circa al 35%. Poco tempo fa erano al 40, ma nel 2020 erano oltre l’80%. Tra i motivi indicati dal funzionario tedesco c’è ovviamente la tensione con la Russia sull’Ucraina. Ma la questione è più complessa di quello che si possa immaginare.

(di Emanuele Valenti)

La maggior parte del gas consumato in Europa arriva dalla Russia, oltre il 40%. Per la Germania siamo quasi al 50%. Un dato destinato a crescere, visto che Berlino sta abbandonando il nucleare.
Adesso il governo tedesco ammette che le riserve di stanno riducendo. Il motivo è semplice: nei mesi scorsi è stato deciso di non stoccare altro gas, in sostanza di non rabboccare le riserve negli impianti di stoccaggio, oltretutto gestiti da operatori privati.
È stato consumato il gas che arrivava, soprattutto dalla Russia, sulla base dei contratti in essere. Non ne è stato richiesto e comprato altro. Mosca non ha mandato meno gas del dovuto. Ha rispettato i contratti. Nessuno gli ha chiesto di aumentare le forniture.
Nel frattempo il prezzo aumentava – e siamo prima della crisi ucraina – per altri motivi: l’aumento della domanda per la ripresa economica post-COVID, soprattutto in Asia. Il principale mercato per il gas russo sta diventando quello cinese.
Certo a Mosca prezzi alti fanno comodo e su questo la Russia ha anche un po’ giocato. Ora si parla molto del nuovo gasdotto Russia-Germania Nord Stream 2. Gli Stati Uniti minacciano di bloccarlo all’infinito nel caso di un’invasione russa dell’Ucraina. Ma come già succede oggi l’Europa e la Germania hanno bisogno del gas russo, al massimo arriverà per altre vie, come i due gasdotti che passano da Ucraina e Polonia.

Chi c’è dietro la protesta dei camionisti No Vax in Canada

(di Andrea Zighetti)

È dal 2019 che James Bauder tenta di organizzare i freedom convoy per fare cadere il governo Trudeau, cioè da prima della pandemia e dell’obbligo vaccinale per i camionisti. James Bauder è Presidente del Canada Unity, un’associazione di Calgary che è una delle principali organizzatrici del convoglio dei camionisti a Ottawa. Secondo i mass media canadesi, dietro al blocco di Ottawa ci sono diverse organizzazioni non solo no vax, ma anche anti governative e di estrema destra.
James Bauder è infatti un complottista del movimento QAnon e ha definito il COVID “la più grande truffa politica nella storia”. In passato ha denunciato i brogli alle presidenziali americane e definito l’attacco alle Torri Gemelle un complotto voluto dal governo. E come se non bastasse ha annunciato una terza guerra mondiale che sarebbe dovuta partire dal Canada a gennaio dell’anno scorso. [LEGGI L’ARTICOLO SUL SITO]

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

La curva continua a scendere: 81mila i nuovi casi, 11,1% il tasso di positività, scendono di oltre 400 i ricoverati nei reparti ordinari, meno 15 in terapia intensiva. Ancora alto il numero di morti: 384 oggi.


In Gran Bretagna abolita la quarantena per i positivi, la Francia annuncia che ad aprile sarà eliminato il Super Green Pass, New York revoca le mascherine anche al chiuso e il consulente della Casa Bianca Anthony Fauci si sbilancia: “stiamo uscendo dall’epidemia”. Ma l’OMS invita alla prudenza: ogni giorno nel mondo sono 2 milioni i nuovi contagiati e oltre 5mila i morti.

https://twitter.com/MinisteroSalute/status/1491474466043486210

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di martedì 17/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 17/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 17/05/2022 delle 7:14

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 17/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Il demone del tardi di martedì 17/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 17/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 17/05/2022 delle 7:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 17/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 17/05/2022 delle 7:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 17/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di martedì 17/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Rassegna stampa internazionale - 17/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di martedì 17/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 17/05/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di martedì 17/05/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 17/05/2022

  • PlayStop

    From Genesis To Revelation di martedì 17/05/2022

    From Genesis to Revelation è una trasmissione dedicata al rock-progressive: sebbene sporadicamente attiva già da molti anni, a partire dall’estate…

    From Genesis To Revelation - 17/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 16/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 17/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 16/05/2022

    1- Guerra in Ucraina. Dopo la Finlandia anche la Svezia chiederà di fare parte della Nato. Putin afferma che la…

    Esteri - 16/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di lunedì 16/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 17/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di lunedì 16/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 17/05/2022

  • PlayStop

    The Game di lunedì 16/05/2022

    1) L’Europa rallenta la sua crescita, la Commissione rivede al ribasso tutte le sue previsioni economiche. Per il 2022 un…

    The Game - 17/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di lunedì 16/05/2022

    Dove si scopre che una signora a Mandello del Lario ha trovato una bomba a mano sgomberando il box e…

    Muoviti muoviti - 17/05/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di lunedì 16/05/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 17/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 16/05/2022

    Si parla con Tommaso Lisa del suo ultimo libro Insetti delle tenebre, coleotteri troglobi e specie relitte, Exorma edizioni, ma…

    Considera l’armadillo - 17/05/2022

  • PlayStop

    Jack di lunedì 16/05/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 17/05/2022

Adesso in diretta