Approfondimenti

Le nuove regole per la quarantena, le code infinite per i tamponi e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di lunedì 27 dicembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. L’aumento esponenziale dei contagi porta sempre più persone in quarantena e il governo vuole accorciare i tempi: l’obbiettivo è non svuotare le aziende, evitando di riempire gli ospedali. A Milano i medici di base denunciano i tempi lunghi per testare chi ha i sintomi. E fuori dalle farmacie tornano le code in tutte le città delle Lombardia. La task force della regione – riunita da oggi – ha annunciato che i nuovi centri per i tamponi apriranno solo nei prossimi giorni. In Gran Bretagna si registrano ancora oltre 100mila contagi, il governo per ora esclude nuove restrizioni. In Francia il consiglio dei ministri ha deciso poco fa un nuovo pacchetto di misure. Intanto ci sono proteste alla Camera per il poco tempo concesso per la discussione sulla manovra economica. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

Il governo vuole ripensare la quarantena

(di Massimo Alberti)

L’aumento esponenziale dei contagi porta sempre più persone in quarantena. Dall’anno prossimo il governo accorcerà i tempi di isolamento per i vaccinati, ma prima ha chiesto al Comitato Tecnico Scientifico dati certi. L’obbiettivo é non svuotare le aziende, evitando di riempire gli ospedali.
Quanto tempo e per chi. Attualmente la quarantena è 7 giorni se il contatto stretto è vaccinato, 10 giorni se non lo è. Potrebbe scendere a 3 o 5 giorni per chi ha la terza dose. Il ragionamento è: già ora ci sono mezzo milione di persone in quarantena. Se aumenteranno, si fermerà il lavoro e l’economia. A cui si aggiunge un altro problema proprio per la sanità, che già ora sta vedendo forti cali di personale per quarantene e contagi. A bilanciare la logica produttività però, c’è proprio il rischio che l’aumento esponenziale di contagi dovuti alla variante Omicron, e il conseguente aumento di ricoveri, metta in difficoltà il sistema sanitario. Ed è ciò che porta il governo a voler vedere prima i numeri, mentre le regioni di destra con Toti, Zaia, Fedriga, son le prime a spingere per accorciare i tempi o addirittura abrogare la quarantena per i vaccinati. Per prendere questa decisione, serva un modello preciso con un calcolo dell’impatto sui contagi e sul servizio sanitario, non certo a sensazione, ha detto il consigliere scientifico del ministro della Salute Walter Ricciardi, e questi dati saranno chiesti al CTS. Insomma si deve capire quanti ne porterà in ospedale la Omicron, e questo si capirà solo intorno a fine anno. Il sottosegretario Sileri, sui tempi, conferma che se ne parlerà da gennaio. Ovvero: adesso che il lavoro con le festività rallenta, si può stare così, e se come paventa qualcuno saranno milioni le persone in quarantena, magari anche spontanea, di fatto un lock down parziale che ridurrà i contatti, sarà solo utile. Quando dopo le feste ci saranno dati certi, e riprenderanno a pieno regimi uffici e fabbriche, è il momento da cui dovrebbero iniziare le nuove regole.

Ore e ore di coda per i tamponi, sia nel pubblico che nel privato

(di Fabio Fimiani)

Code anche di ore in tutta la Lombardia per fare un’analisi del tampone, sia rapido che molecolare, sia nelle farmacie, che nei poliambulatori pubblici o privati. Passati i giorni di festa natalizi le attese si sono ulteriormente allungate. I timori e le precauzioni per essere stati a contatto con persone risultate positive al coronavirus sta provocano numerose difficoltà, anche a chi è guarito dal Covid e necessita di un’analisi per poter tornare a muoversi liberamente. Le code sono particolarmente visibili a Milano, ma anche a Bergamo, Como e Pavia. Il gruppo di lavoro della Regione Lombardia per l’emergenza tamponi ha annunciato potenziamenti di due centri a Milano, al parco di Trenno e nei padiglioni cittadini della Fiera, ma senza specificare il giorno di inizio servizio, mentre per quello di Gallarate, vicino all’aeroporto di Malpensa, alla ex caserma dell’aeronautica, il giorno di apertura sarà mercoledì. L’assessorato regionale alla sanità ha pure invitato le Ats, le agenzie territoriali per la salute a potenziare i propri centri, stessa richiesta anche alle farmacie.

La legge di bilancio arriva alla Camera

È iniziato oggi l’iter della legge di bilancio alla Camera. Tra giovedì e venerdì è atteso il voto finale. I tempi sono strettissimi. “Non c’è stato rispetto del nostro lavoro” dicono i parlamentari. “Non è possibile rimanere un minuto in più senza che le forze politiche si pongano il problema di riformare il funzionamento delle istituzioni di questa repubblica” ribatte il presidente Marattin. Dopo l’approvazione al Senato, la manovra deve essere votata alla camera entro il 31 dicembre. Il testo è arrivato tardi alle Camere a causa del tira e molla degli stessi partiti e per la scelta del premier Draghi di congelare le decisioni prese.

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

La variante Omicron in Italia “è già intorno alla metà dei casi”, secondo il fisico Roberto Battiston. Oltre 30mila i nuovi contagi oggi, quasi il doppio di sette giorni fa. Tornano a tre cifre anche gli ingressi in terapia intensiva, 100 in ventiquattr’ore. Oltre 500 in più i posti letto occupati nei reparti ordinari da malati Covid. 142 i morti. L’aumento esponenziale dei contagi porta sempre più persone in quarantena perché a contatto con i positivi: sono già almeno 500 mila.

https://twitter.com/MinisteroSalute/status/1475516063655866375

https://twitter.com/RegLombardia/status/1475511915325571074

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 30/11/2022 delle 19:49

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 01/12/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Mono di giovedì 01/12/2022

    Tutti i mercoledì, da mezzanotte all'una, un'ora di musica scelta di volta in volta seguendo un tema, un percorso, un'idea...un…

    Mono - 12/01/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 30/11/2022

    Dischi nuovi, progetti attivi, concerti imminenti, ospiti appassionati, connessi al più che ampio e molto vivo mondo del Jazz e…

    Jazz Ahead - 01/12/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 30/11/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 01/12/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 30/11/2022

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 01/12/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 30/11/2022

    Ambiente, energia, clima, uso razionale delle risorse, mobilità sostenibile, transizione energetica. Il giusto clima è la trasmissione di Radio Popolare…

    Il giusto clima - 01/12/2022

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di mercoledì 30/11/2022

    I fatti più importanti della giornata sottoposti al dibattito degli ascoltatori e delle ascoltatrici.

    Quel che resta del giorno - 01/12/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 30/11/2022

    1-La guerra in Ucraina al centro dell’incontro Biden - Macron. Nonostante l’irritazione della casa bianca, Il presidente francese insiste sul…

    Esteri - 01/12/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 30/11/2022

    Quando le prime luci della sera… no, non è l’incipit di un romanzo. E’ l’orario in cui va in onda…

    Muoviti muoviti - 01/12/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mercoledì 30/11/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 01/12/2022

  • PlayStop

    Sounds and the City 11 - 30/11/2022

    Una collaborazione tra Kate Tempest e Fontains DC, restiamo nel Regno Unito con New Order e Dry Cleaning. Beck e…

    Sounds and the City - 01/12/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 30/11/2022

    Il magazine musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 01/12/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 30/11/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 01/12/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di mercoledì 30/11/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 01/12/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 30/11/2022

    Oggi a Cult: il Walk the (Red) Line Festival da San Siro a via Padova con l'Alleanza dei Corpi, a…

    Cult - 01/12/2022

  • PlayStop

    Pubblica di mercoledì 30/11/2022

    La favola della meritocrazia e il governo delle disuguaglianze. Che cosa rappresentano le idee del ministro Valditara sulla “umiliazione” formativa…

    Pubblica - 01/12/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 30/11/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 01/12/2022

  • PlayStop

    Note dell’autore di mercoledì 30/11/2022

    Un appuntamento quasi quotidiano, sintetico e significativo con un autore, al microfono delle voci di Radio Popolare. Note dell’autore è…

    Note dell’autore - 01/12/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di mercoledì 30/11/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 01/12/2022

Adesso in diretta