Approfondimenti

La promessa di nuove misure per limitare i femminicidi, l’accordo per il taglio delle tasse e le altre notizie della giornata

Cartabia ANSA

Il racconto della giornata di giovedì 25 novembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. L’accordo nella maggioranza sugli 8 miliardi per il taglio delle tasse è stato raggiunto, ma sia i sindacati che Confindustria sono rimasti scontenti. 


La ministra della giustizia Cartabia ha promesso nuove misure per limitare l’enorme numero di femminicidi in Italia, dall’aumento delle pene ad ulteriori misure di limitazione della libertà dei violenti. Col super Green Pass in arrivo, aumentano gli interrogativi sui controlli a bordo dei mezzi pubblici: il premier Draghi ha chiesto al Viminale un impegno straordinario mentre il Friuli Venezia Giulia pensa di anticipare la data di entrata in vigore delle nuove misure. L’EMA, intanto, ha dato parere positivo ai vaccini per i bambini tra 5 e 11 anni, resta soltanto il via libera dell’AIFA e della Commissione Europea. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

La promessa di nuove misure per limitare il numero dei femminicidi




La ministra della giustizia Cartabia ha ammesso che le richieste di aiuto delle donne che denunciano violenze troppo spesso non sono raccolte in modo adeguato. L’ha fatto in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, promettendo misure per limitare il numero enorme di femminicidi: 109 le donne uccise da inizio anno, l’8% in più del 2020. 63 degli assassini erano partner o ex. 
Allo studio l’aumento delle pene per i reati di percosse o lesioni, la procedibilità d’ufficio, più controlli sulle misure di limitazione della libertà dei violenti, come il divieto di avvicinamento, e l’uso del braccialetto elettronico. Inoltre, risorse dovrebbero essere destinate alla formazione di pm e giudici.
 “Per uscire da questa spirale è necessario educare: educare al rispetto, educare alla parità” – ha detto il presidente Mattarella.
 La necessità di scardinare con l’educazione la cultura della sottomissione della donna è il messaggio che la senatrice a vita Liliana Segre ha lasciato al microfono della nostra Anna Bredice:


 

L’EMA dà il via libera al vaccino per i bambini tra 5 e 11 anni

Dopo gli Stati uniti e Israele, che hanno già avviato le vaccinazioni anti-COVID nei bambini tra 5 e 11 anni, oggi è arrivato il sì dell’Agenzia Europea del Farmaco, in particolare per il vaccino Pfizer-BioNtech. La dose da fare, dice l’Agenzia, è un terzo di quella iniettata agli adulti. Ora si aspetta l’ok della Commissione Europea, che però sembra scontato. Lo stesso si può dire per il verdetto dell’agenzia italiana AIFA, atteso la prossima settimana, tra l’1 e il 3 dicembre. Il tema è delicato ed è da capire quanti genitori faranno fare il vaccino ai figli in quella fascia d’età. Elena Bozzola è segretaria nazionale della Società italiana di pediatria. Le abbiamo chiesto se i numeri dello studio citato dall’agenzia europea, studio che ha coinvolto quasi 2mila bambini, sono sufficienti o servirebbe una sperimentazione più ampia:

Il medico e nostro collaboratore Vittorio Agnoletto la pensa diversamente. Anche a lui abbiamo chiesto innanzitutto se i quasi 2mila bambini coinvolti nello studio di cui parliamo bastano oppure no:


 

L’impegno straordinario chiesto da Draghi per il controllo dei super Green Pass

(di Michele Migone)

I controlli saranno a campione e saranno fatti dalla polizia urbana, dalla polizia di stato e dai carabinieri. Per adesso è l’unica cosa chiara. I tecnici del Viminale stanno lavorando alla circolare attuativa. Dovrebbe essere pronta nelle prossime ore. Poi sarà compito dei prefetti predisporre e attuare un piano di controllo sul loro territorio. Il tema più delicato è quello dei trasporti pubblici. Con l’entrata in vigore del decreto sarà obbligatorio viaggiare solo con il Green Pass normale (con tampone). Chi controllerà e farà le eventuali multe? Lo faranno gli addetti delle aziende di trasporto locale (anche se i sindacati di categoria hanno espresso perplessità sulla scelta), ma è possibile che alle fermate di bus e metro si vedano anche pattuglie miste (controllori e poliziotti). Molto più difficile, ma sulla carta non è impossibile che sui mezzi pubblici salgano, oltre ai controllori, anche i poliziotti. Mario Draghi ha chiesto un impegno straordinario al Viminale. Dopo le polemiche dei mesi scorsi sulla sua gestione, la ministra Lamorgese non può sbagliare. La mobilitazione di polizia, carabinieri e polizia locale, sarà forte. Forse simile a quella avuta durante il lockdown. Sicuramente, ci sarà almeno fino alla fine dello shopping natalizio. Il segnale che il governo vuole dare è : sui controlli facciamo sul serio. Poi è ipotizzabile un allentamento delle maglie. Il Super Green Pass dovrebbe essere in vigore fino al 15 gennaio. Ma, se verrà prorogato o no, lo diranno i dati della pandemia, ha detto ieri il Presidente del Consiglio.

L’accordo nella maggioranza sui tagli delle tasse

(di Massimo Alberti)

Accordo nella maggioranza sugli 8 miliardi per il taglio di tasse. 7 saranno destinati all’Irpef, con la cancellazione di una delle 5 aliquote, riducendo la progressività del sistema. 1 miliardo di taglio all’Irap, la tassa che finanzia una parte della sanità regionale. Dopo giorni di discussione questa l’intesa su come impiegare gli 8 miliardi previsti in manovra per tagliare le tasse. 7 miliardi andranno sulla riforma dell’Irpef, 1 miliardo per l’Irap. I partiti plaudono all’accordo, scontenti sia Cgil, Cisl, Uil sia Confindustria per quella che, alla fine, è una mediazione, con modifiche, attorno alla proposta del ministro dell’economia Franco. Un po’ meno soldi del previsto alle imprese, un principio di riforma dell’Irpef concentrato sui redditi medio alti, che riduce ancora la progressività del sistema fiscale, passando da 5 a 4 aliquote. La fascia di reddito fino a 15mila euro resta al 23%, quella 15-28mila scende dal 27% al 25%, quella 28-50mila scende da 38% a 35%, oltre i 50mila si passa direttamente al 43%. A questo dovrebbero aggiungersi modifiche sulla no tax area per pensionati ed autonomi, e un riordino delle detrazioni che assorbirà il bonus Renzi e che sarà determinante per capire l’impatto della riforma sui diversi redditi. In soldoni, chi guadagna 20mila euro ne risparmierà un centinaio, poi il risparmio salirà progressivamente fino al picco di 700 euro di taglio per chi guadagna tra 50 e 55, per poi tornare a scendere. L’Irap sarà tagliato per le 850mila persone fisiche, autonomi e ditte individuali. Il fondo sanitario per le regioni cui l’Irap contribuisce sarà rifinanziato, assicurano fonti PD. Su entrambi i fronti altri passi sono rimandati alla delega fiscale che si dovrà fare l’anno prossimo, con l’ipotesi di ridurre ancora la progressività portando a 3 le aliquote, ed eliminare gradualmente l’Irap. “Conta l’accordo raggiunto”. Fonti della maggioranza son laconiche nel commentare l’intesa sul Piano Franco, che pure ieri di fatto era stato bocciato dalla commissione finanze che aveva indicato priorità diverse, oggi invece applaudono tutti. Scontente le parti sociali: Confindustria avrebbe voluto un taglio maggiore di tasse alle imprese, i sindacati volevano più soldi sui salari più bassi. “Mancanza di visione”, ha detto il capo degli industriali Bonomi, con noi non c’è accordo, dice il segretario CGIL Landini. Entrambi chiedono un nuovo incontro a Draghi.

In giro per un giorno con un corriere Amazon

(di Luca Parena)

I sindacati dei trasporti hanno revocato lo sciopero dei corrieri della filiera di Amazon previsto per venerdì 26 novembre. La mobilitazione è stata annullata dopo che le aziende di Assoespressi hanno firmato un’ipotesi di accordo che accoglierebbe le richieste dei confederali. L’ultima parola però spetta alle assemblee dei lavoratori, che voteranno entro metà dicembre.
Luca Parena ha passato una giornata insieme a un “driver” per capire come si svolge la giornata tipo di un corriere Amazon nel periodo più frenetico dell’anno.
Dal vano di un furgoncino bianco, senza loghi e anonimo, alle mani di ognuno di noi. I pacchi dell’azienda di e-commerce più famosa del mondo viaggiano veloci ogni giorno, ma nella settimana del Black Friday, tra sconti e offerte per invogliare agli acquisti, corrono più che in altri periodi dell’anno. Nell’arco di quattro ore si passano in rassegna decine di clienti diversi: professionisti nei loro studi, operai al lavoro in piccole fabbriche, studenti in pantofole, pensionati e pensionate che si avvicinano al cancello di casa mascherina in volto e sciarpa al collo. [CONTINUA A LEGGERE SUL SITO]

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

13.764 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. 71 i morti. In lieve calo il tasso di positività al 2,1%. In aumento i ricoveri nei reparti ordinari e in quelli di terapia intensiva. Oggi la Fondazione Gimbe ha accertato che la curva dei contagi è in salita da 5 settimane di fila. Il quadro peggiore, in questo momento, è quello del Friuli Venezia Giulia. La Regione, che dovrebbe passare da lunedì in zona gialla, starebbe lavorando alla possibilità di anticipare di una settimana la stretta del super Green Pass.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Pin the map di mercoledì 17/08/2022

    Una cartina, uno spillo e 50 minuti di musica per passare da un paese all'altro ascoltando brani da tutto questo…

    Pin the map - 18/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 17/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 18/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di mercoledì 17/08/2022 delle 20:59

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 18/08/2022

  • PlayStop

    Popsera di mercoledì 17/08/2022

    Popsera è lo spazio che dedicheremo all’informazione nella prima serata per tutta l’estate. Si comincia alle 18.35 con le notizie…

    Popsera - 18/08/2022

  • PlayStop

    Poverly Planet - BRUXELLES

    Art Nouveau, moule frites e birrette artigianali, a Bruxelles con Davide

    Poveri ma belli - 18/08/2022

  • PlayStop

    La Portiera di mercoledì 17/08/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 18/08/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti Live

    Lo show della trasmissione del tardo pomeriggio. Davide Facchini, Luca Gattuso e Marta Zambon vi accompagneranno nella spettacolare giornata del…

    All you need is pop 2022 - 18/08/2022

  • PlayStop

    Cerno: "Letta va al disastro, Renzi alla destra"

    Il PD, l'ex rottamatore, Calenda e Meloni: intervista a ruota libera del senatore uscente

    Clip - 18/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di mercoledì 17/08/2022 delle 15:36

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 18/08/2022

  • PlayStop

    Puntata 3 - Independence Day/Foto di mio padre da giovane a ventidue anni

    B. Springsteen, Darkness on the Edge of Town, Independence Day, My Father’s House (Ben Harper) B. Eno, Ambient 1, Music…

    American Life - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Ministri

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Ministri

    Jack - 18/08/2022

  • PlayStop

    Poveri ma in ferie di mercoledì 17/08/2022

    quando dall'alto della nostra sportività Olimpionica ci dedichiamo al commento degli Europei di atletica, poi raggiungiamo Davide in smart working…

    Poveri ma belli - 17/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Franz Ferdinand

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Franz Ferdinand

    Jack - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack Meets: Giovanni Truppi

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Giovanni Truppi

    Jack - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Alt-J

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Alt-J

    Jack - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Litfiba

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Litfiba

    Jack - 18/08/2022

  • PlayStop

    Not an ordinary Joe di mercoledì 17/08/2022

    Il 21 agosto di quest’anno Joe Strummer avrebbe compiuto 70 anni. Ma se n’è andato di colpo il dicembre di…

    Not an ordinary Joe - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Cimafunk

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Cimafunk

    Jack - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Carmen Consoli

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Carmen Consoli

    Jack - 17/08/2022

  • PlayStop

    La Scatola Magica di mercoledì 17/08/2022

    La scatola magica? una radio? una testa? un cuore? un baule? questo e altro, un'ora di raccolta di pensieri, parole,…

    La Scatola Magica - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Mario Venuti

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Mario Venuti

    Jack - 17/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Mannarino

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Mannarino

    Jack - 17/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Fast Animals and Slow Kids

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Fast Animals and Slow Kids

    Jack - 17/08/2022

Adesso in diretta