Approfondimenti

I missili russi raggiungono il confine polacco, le proteste dei cittadini russi contro la guerra e le altre notizie della giornata

guerra ucraina ANSA

Il racconto della giornata di domenica 13 marzo 2022 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Nel diciottesimo giorno di guerra in Ucraina, la Russia è arrivata a bombardare anche al confine con la Polonia. L’obiettivo è stato il Centro Internazionale per la Sicurezza e le Operazioni di Peacekeeping a Yavoriv, colpito da almeno 30 missili russi. In Russia, intanto, continuano le manifestazioni contro la guerra di Putin: almeno 800 le persone arrestate nella sola giornata di oggi. L’Italia, che domani ospiterà un incontro tra le diplomazie di USA e Cina a Roma, sta continuando ad accogliere i rifugiati che fuggono dall’Ucraina. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

I bombardamenti russi raggiungono anche il confine con la Polonia

A Yavoriv, nell’ovest dell’Ucraina, non lontano dal confine con la Polonia, una grande caserma è stata bombardata con almeno 30 missili dall’esercito russo. Sono morte decine di persone, tra loro con tutta probabilità c’erano combattenti stranieri che erano in appoggio all’esercito ucraino.
“Fino a 180 mercenari stranieri sono stati uccisi e una gran quantità di armi sono state distrutte” scrive l’agenzia Tass riportando le parole del ministero della difesa russo.

Bianca Senatore è appena rientrata da Yavoriv dove ha incontrato persone che si arruolavano, provenienti da diversi paesi europei. Olandesi (oggi si ha la conferma del ferimento di diversi cittadini olandesi) ma anche svizzeri, belgi, georgiani, inglesi:

(di Emanuele Valenti)

Nel pomeriggio il ministero della difesa di Mosca ha detto che nel raid sulla base di Yavoriv sono stati uccisi più di 180 miliziani stranieri. L’esercito ucraino ha finora parlato di 35 morti e 134 feriti. I russi hanno precisato di aver colpito anche un altro bersaglio militare nella vicina Starichi, sempre a ridosso del confine con la Polonia, e hanno aggiunto di aver distrutto anche diverso materiale militare, armamenti.
Il sito di Yavoriv è un Centro Internazionale per la Sicurezza e le Operazioni di Peacekeeping, usato negli anni scorsi per esercitazioni congiunte Ucraina-NATO e per l’addestramento di personale, anche straniero, per le operazioni di pace in giro per il mondo.
Ricordiamo che solo ieri Mosca aveva detto che le armi occidentali per l’esercito ucraino sono dei target. Non sappiamo da dove arrivino e dove vengano stoccate le armi, ma non possono che arrivare dai confini occidentali con i paesi europei.
I russi questa mattina hanno colpito anche l’aeroporto di Ivano-Frankivsk, sempre nella zona Leopoli. Il messaggio è che la guerra può arrivare ovunque.

Ma oggi quello occidentale non è stato l’unico fronte aperto. Rimane calda tutta la zona intorno a Kiev – ovest, nord, est della capitale – la città di Chernihiv, a nord-est di Kiev sotto il confine con la Bielorussia, poi ancora Kharkiv e la regione di Luhansk a est, Mykolaiv a sud, dove ci sono stati diverse vittime, e Mariupol, di cui parleremo tra poco a proposito dei corridoi umanitari.

Oggi c’è stata anche l’uccisione di un giornalista statunitense. È successo a Irpin, a un checkpoint russo. Due altri reporter sono stati feriti. Immediata la reazione della Casa Bianca.

La censura di Putin non ferma le manifestazioni in Russia

In Russia continuano le manifestazioni contro la guerra di Putin. Anche oggi in decine di città le persone sono scese in piazza, nonostante il rischio perché le leggi speciali che sono state approvate siano severissime. E anche oggi ci sono stati centinaia di arresti. Almeno 800 secondo fonti indipendenti, in un paese dove la censura è tornata a essere soffocante e avere e ricevere informazioni libere è sempre più difficile. Riccardo Noury di Amnesty International Italia:


 

Un pullman, dei profughi dall’Ucraina, la solidarietà e tutti noi

(di Claudio Jampaglia)

Milano domenica mattina al parcheggio della stazione della metropolitana Cascina Gobba c’è un pullman in arrivo da cui scendono donne, bambini e anziani. Abbracci, lacrime e molta gratitudine tra questi umani. Tutti hanno un parente o un amico che li aspetta, i più fortunati sulla banchina, tra abbracci e commozione, altri un po’ più lontano e quindi ci sono delle cittadine che si sono offerte sul sito dell’associazione Refugees Welcome per accompagnarli a destinazione. [CONTINUA A LEGGERE SUL SITO]

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

Domenica con qualche segnale preoccupante sul fronte COVID. Tornano ad aumentare, anche se solo di poche unità, ricoveri ordinari e in terapie intensive, circa 49mila i nuovi casi per un tasso di positività che sfiora il 15%. Tornano a quota un milione gli attualmente positivi. 86 i morti. Da domani ritornano in zona bianca Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Molise, Puglia, Sicilia, Toscana e Valle d’Aosta.
Il commissario straordinario all’emergenza coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo, ha confermato che lascerà l’incarico a fine mese per dedicarsi ai suoi compiti militari.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 21/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 22/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 20/05/2022 delle 19:51

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 22/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 21/05/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 22/05/2022

  • PlayStop

    Snippet di sabato 21/05/2022

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 22/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 21/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 22/05/2022

  • PlayStop

    Avenida Brasil di sabato 21/05/2022

    La trasmissione di musica brasiliana di Radio Popolare in onda dal 1995! Da nord a sud, da est ad ovest;…

    Avenida Brasil - 22/05/2022

  • PlayStop

    Speciale Musica di Chris Cornell

    a cura di Niccolò Vecchia

    Gli speciali - 22/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di sabato 21/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 22/05/2022

  • PlayStop

    Pop Up Live di sabato 21/05/2022

    PopUp Live! Alberto Nigro e Andrea Frateff-Gianni – storici conduttori di PopUp – daranno vita a una trasmissione itinerante con…

    Pop Up Live - 22/05/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 21/05/2022

    - GALLERIE D'ITALIA si espande. Oggi si apre un nuovo museo a Napoli e una ha aperto a Torino con…

    I girasoli - 22/05/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 21/05/2022

    Daniele Sanzone degli A67 ci racconta come è nato #Jastemmma, il loro nuovo lavoro (una decina di canzoni che hanno…

    Stay human - 22/05/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 21/05/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 22/05/2022

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 21/05/2022

    DOC 73 - I CRIMINI DI JIMMY SAVILE - Uno dei più famosi dj e presentatori britannici, idolo di famiglie…

    DOC – Tratti da una storia vera - 22/05/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 21/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 22/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 21/05/2022

    Il Polo del Novecento di Torino ospita la mostra “Più moderno di ogni moderno. Le geografie di Pier Paolo Pasolini”;…

    Good Times - 22/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 21/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 22/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 21/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 22/05/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 21/05/2022

    battiato_mistic_adventure

    Mash-Up - 22/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 20/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 22/05/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 20/05/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 22/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 20/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 22/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 20/05/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 22/05/2022

Adesso in diretta