Approfondimenti

Pacifisti e sinistra sotto attacco, perchè?

manifestazione pacifisti roma

Da settimane assistiamo a un escalation di toni e invettive contro chi non si è allineato alla decisione sull’invio delle armi all’Ucraina, fino ad oggi maggioritaria nei media e nella politica ma minoritaria tra la popolazione nei sondaggi. Nel crescendo sono due i soggetti sotto attacco, i pacifisti e la sinistra. Le nostre colpe, al netto di strali e offese, sono quelle della presunta ambiguità, dello strisciante sostegno al dittatore Putin, figlio di un retaggio sovietista. Il dibattito, per così dire, ha superato la questione ucraina e il diritto alla resistenza ed è nel campo della parola sinistra, in Italia. Non parliamo del campo elettorale praticamente svuotato da anni. Ma proprio della sinistra e della sua storia per lo più comunista, ma anche socialista, anarchica, operaista, autonoma con cui si vorrebbero fare i conti (tra condanna e rimozione).

Perché in fondo la domanda che viene posta a chiunque non sia allineato e sia di sinistra è: ma come, non sei pronto a lottare per la democrazia e la libertà come fecero i partigiani? Non bastano la nostra passione e il sostegno agli ucraini, non basta condannare Putin e l’aggressione, non bastano embargo e sanzioni, anche se li vorremmo più duri di quelli attuali, non bastano le carovane di pace, gli aiuti umanitari, l’accoglienza dei profughi, la solidarietà. Che poi sono i pacifisti e il volontariato cattolico a fare in gran parte. Non bastano perché a noi pacifisti e di sinistra non bastano la democrazia e la libertà, vogliamo qualcosa di più di comune e di popolare, e così puzziamo di soviet o altro. Facciamo una prova, vogliamo smettere di comprare gas da Putin e magari anche da Al Sisi e sfidare il paradosso “la pace o il condizionatore” di Draghi? Ecco noi ci stiamo. Facciamo un programma immediato di riconversione, finanziamento e solidarietà. Costi quel che costi, facendo sacrifici. Noi pacifisti di sinistra siamo pronti. E voi sinceri democratici e liberali?

  • Autore articolo
    Claudio Jampaglia
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mercoledì 25/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 25/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 25/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 25/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 25/05/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 25/05/2022

  • PlayStop

    Puntata di mercoledì 25/05/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 25/05/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 25/05/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: torniamo al Festival di Cannes, l’artista Patrizio…

    Cult - 25/05/2022

  • PlayStop

    Oleksij Cherepanov, Il custode del bosco

    Oleksij Cherepanov - IL CUSTODE DEL BOSCO - presentato da SARA MILANESE

    Note dell’autore - 25/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 25/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 25/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di mercoledì 25/05/2022

    La strage in una scuola elementare in Texas riapre il dibattito sulle armi negli Usa? Con Roberto Festa. GUERRA IN…

    Prisma - 25/05/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di mercoledì 25/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 25/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mercoledì 25/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Rassegna stampa internazionale - 25/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mercoledì 25/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 25/05/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di mercoledì 25/05/2022

    ....Il Caffè Nero Bollente del mercoledì con musica, sfoglio dei giornali e la serie tv della settimana consigliata da Paolo…

    Caffè Nero Bollente - 25/05/2022

  • PlayStop

    Hexagone di mercoledì 25/05/2022

    Un viaggio alla scoperta della musica francofona con Alberto Visconti. Alberto Visconti, già voce e leader del gruppo L’Orage, propone…

    Hexagone - 25/05/2022

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di martedì 24/05/2022

    THE DOORS

    Jailhouse Rock - 25/05/2022

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di martedì 24/05/2022

    A Milano, per la prima volta in Italia, sarà istituito un Registro per il riconoscimento del genere di elezione dedicato…

    Jailhouse Rock - 24/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di martedì 24/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 25/05/2022

  • PlayStop

    L'altro martedì di martedì 24/05/2022

    A Milano, per la prima volta in Italia, sarà istituito un Registro per il riconoscimento del genere di elezione dedicato…

    L’Altro Martedì - 24/05/2022

  • PlayStop

    Doppio Click di martedì 24/05/2022

    eccola qui: La formidabile e improbabile app ucraina che sta distruggendo l’esercito russo, gli attacchi ransomware della settimana e i…

    Doppio Click - 24/05/2022

Adesso in diretta