Approfondimenti

La breve estate del mondo dello spettacolo è già finita

mondo dello spettacolo

L’estate sta finendo e con essa i pochissimi spiragli per il mondo dello spettacolo. Molti locali stanno pensando di non aprire da qui a dicembre. I teatri continueranno con numeri ridotti. Fiere e convegni arrancano.

Un mondo, quello dello spettacolo, che nonostante muova diversi milioni di euro ogni anno, oltre a creare economie secondarie (ristoranti, hotel, viaggi) è stato definito “non essenziale”. Senza aiuti sostanziali, quelli che sono mancati fino ad ora, il futuro dello spettacolo in Italia rischia, e molto. Molti artisti e con loro moltissimi tecnici hanno già dovuto trovare altri lavori per sopravvivere e il rischio che, anche davanti ad un ripartenza, non si torni indietro è reale. Certo in questo 2020 abbiamo visto qualche spettacolo in giro per la Penisola, ma nessuna tournée internazionale. Proprio i tour mondiali degli artisti stranieri paiono i più lontani: si confida nel 2021, ma ancora non ci sono certezze. 

Tutto resta appeso al vaccino? Forse, sicuramente anche alle scelte politiche e culturali delle diverse istituzioni italiane, quelle che ritengono gli artisti “quelli che tanto ci fanno divertire ed emozionano”. Nell’immediato vediamo che quei pochi spazi di spettacolo che hanno vissuto una stagione, seppur breve, in estate, hanno goduto di finanziamenti pubblici oppure hanno generato una nuova crescita del biglietto d’ingresso. Un rischio che era già stato anticipato da Radio Popolare in primavera. 

Quello che osserviamo oggi è che diverse migliaia di persone hanno ricevuto qualche piccolo supporto d’ammortizzazione sociale, moltissimi invece non sono riusciti ad accedervi. I piani di supporto al mondo dello spettacolo si stanno lentamente allargando anche al mondo degli impresari, grandi e piccoli, ma anche in questo caso con fondi insufficienti.

Joe Strummer diceva che “il futuro non è scritto”, oggi quello dello spettacolo lo è meno che mai.

  • Autore articolo
    Andrea Cegna
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 28/06/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 28/06/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di martedì 28/06/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 28/06/2022

  • PlayStop

    From Genesis To Revelation di martedì 28/06/2022

    From Genesis to Revelation è una trasmissione dedicata al rock-progressive: sebbene sporadicamente attiva già da molti anni, a partire dall’estate…

    From Genesis To Revelation - 28/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 27/06/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 28/06/2022

  • PlayStop

    Il Suggeritore Night Live di lunedì 27/06/2022

    Il Suggeritore, la storica trasmissione di teatro di Radio Popolare, ha compiuto 16 anni e può uscire da sola la…

    Il Suggeritore Night Live - 28/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 27/06/2022

    1--Attentati di Parigi. Dopo 9 mesi di udienze si è chiuso oggi il processo del secolo. Nella sua ultima dichiarazione,…

    Esteri - 28/06/2022

  • PlayStop

    The Game di lunedì 27/06/2022

    1) G7, colpire le entrate di Putin. E’ l’obiettivo di nuove sanzioni e dell’ipotesi del price cap. Il commento dell’economista…

    The Game - 28/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di lunedì 27/06/2022

    Dove ci si interroga sulla suoneria del neo eletto sindaco di Verona Damiano Tommasi. E' Britney Spears o no? Poi…

    Muoviti muoviti - 28/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un Boh. Mal di mare e vermi del polistirolo

    Con Andrea Bellati e Gaia Grassi

    Di tutto un boh - 27/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 27/06/2022

    Si parla con Emanuele Biggi del suo ultimo libro Micromondi. Storie di animali, piante e forme di vita nascosti in…

    Considera l’armadillo - 28/06/2022

  • PlayStop

    Jack di lunedì 27/06/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 28/06/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 27/06/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 27/06/2022 delle 12:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 27/06/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: la nuova edizione di Suoni Mobili a…

    Cult - 28/06/2022

  • PlayStop

    Carla De Bernardi, Storia di Milano. Guida per curiosi e ficcanaso

    CARLA DE BERNARDI - STORIA DI MILANO. GUIDA PER CURIOSI E FICCANASO – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 28/06/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 27/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28/06/2022

  • PlayStop

    Prisma di lunedì 27/06/2022

    Commentiamo i risultati delle elezioni comunali con Daniela Preziosi, Carlo Galli e Claudio Jampaglia. Covid, la nuova ondata spiegata da…

    Prisma - 28/06/2022

Adesso in diretta