Approfondimenti

Mindhunter. Nella mente dei serial killer

Il crime è un macrogenere che contiene in sé prodotti differenti tra loro: dai telefilm con un caso da risolvere a ogni puntata, come Criminal Minds o CSI, a quelli con lunghi archi stagionali, come The Killing o The Fall; ma anche documentari su casi realmente accaduti, come Making a Murderer e The Jinx, o le storie che stanno dalla parte del cattivo, come Dexter o Hannibal.

Ecco, il serial killer: una figura ricorrente, situata al confine tra cronaca nera e immaginario popolare, allo stesso tempo terrificante e affascinante, praticamente perfetta per stare al centro di racconti, appunto, seriali.

L’ultimo a provarci, in ordine di tempo, è stato David Fincher, il regista di Seven e Fight Club, che alla serialità tv si era già approcciato con House of Cards e aveva già inseguito un assassino misterioso (e realmente esistito) nel thriller Zodiac.

Con Mindhunter – la prima stagione già interamente disponibile su Netflix – il regista e produttore torna alle origini, cioè alla nascita della psicologia criminale, negli anni 70: la serie è tratta dall’omonimo memoir di John Douglas (edito da Longanesi), ex agente speciale FBI tra gli inventori del profiling.

Protagonista, una tipica coppia di sbirri: il giovane idealista e il veterano scafato, con l’aggiunta di una professoressa di psicologia, girano l’America intervistando assassini seriali celebri – dal killer delle studentesse universitarie Ed Kemper al feticista delle scarpe da donna Jerry Brudos – nel tentativo di decodificare la loro mente, di capirne il funzionamento, di estrarre qualche regola che possa prevenire tragedie future.

È una serie cerebrale, che per molti aspetti assomiglia alla straordinaria prima stagione di True Detective – e che prova a fare un esercizio paradossale e profondamente necessario: comprendere l’incomprensibile, contrastare la follia con la scienza, trovare le parole giuste per cose innominabili.

Mindhunter diventa, inevitabilmente, anche una cartografia americana: in un momento che vede gli statunitensi sempre più divisi, mostra che provare a capire anche chi ci sembra così distante da noi è l’unica via per una qualche salvezza.

  • Autore articolo
    Alice Cucchetti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di gio 23/09/21 delle 07:15

    Metroregione di gio 23/09/21 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 23/09/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Elezioni Comunali Milano 2021, viaggio nei quartieri: San Siro

    gli approfondimenti di Prisma nei quartieri di Milano alla vigilia delle Elezioni Comunali del 2021

    Clip - 23/09/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di gio 23/09/21 delle 12:51

    Seconda pagina di gio 23/09/21 delle 12:51

    Seconda pagina - 23/09/2021

  • PlayStop

    Cult di gio 23/09/21

    Cult di gio 23/09/21

    Cult - 23/09/2021

  • PlayStop

    Dehors e tavolini. Milano città all'aperto: vi piace?

    Tutto scorre di gio 23/09/21

    Tutto scorre - 23/09/2021

  • PlayStop

    Prisma di gio 23/09/21

    Raccontiamo la campagna elettorale di Roma e Torino, andiamo nel quartiere San Siro di Milano e chiudiamo con un collegamento…

    Prisma - 23/09/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di gio 23/09/21

    Il demone del tardi - copertina di gio 23/09/21

    Il demone del tardi - 23/09/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di gio 23/09/21 delle 07:49

    Seconda pagina di gio 23/09/21 delle 07:49

    Seconda pagina - 23/09/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di gio 23/09/21

    Rassegna stampa internazionale di gio 23/09/21

    Rassegna stampa internazionale - 23/09/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di gio 23/09/21

    Rassegna stampa internazionale di gio 23/09/21

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 23/09/2021

  • PlayStop

    Caffe nero bollente di gio 23/09/21

    Il Caffè Nero Bollente del giovedì con musica, sfoglio dei giornali e i libri della settimana consigliati da Arianna Montanari…

    Caffè Nero Bollente - 23/09/2021

  • PlayStop

    Indie-Re di gio 23/09/21

    Karolina Iwan, Solène Garnier e Margot Ferreira di Radio MNE, radio con sede a Mulhouse, nell'est della Francia e membro…

    Radio Muse Indie-re - 23/09/2021

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mer 22/09/21

    Jazz Ahead di mer 22/09/21

    Jazz Ahead - 23/09/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di mer 22/09/21

    News Della Notte di mer 22/09/21

    News della notte - 23/09/2021

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mer 22/09/21

    Gimme Shelter di mer 22/09/21

    Gimme Shelter - 23/09/2021

  • PlayStop

    Il giusto clima di mer 22/09/21

    Oggi parliamo della decarbonizzazione dei sistemi di riscaldamento con Annalisa Corrado del Kyoto Club e con Jaume Loffredo, responsabile energia…

    Il giusto clima - 23/09/2021

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di mer 22/09/21

    La ripresa economica è trainata dal precariato. La maggior parte dei nuovi contratti d’assunzione sono a termine. A dirlo sono…

    Quel che resta del giorno - 23/09/2021

  • PlayStop

    Esteri di mer 22/09/21

    1-Stati uniti. La camera alza il tetto del debito ma i repubblicani promettono di bloccare il testo al senato. Appello…

    Esteri - 23/09/2021

  • PlayStop

    The Game di mer 22/09/21

    //Gkn, da oggi il racconto di Radio Popolare si sposta direttamente a Campi Bisenzio con l’inviato Massimo Alberti. //Delocalizzazioni, la…

    The Game - 23/09/2021

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di mer 22/09/21

    Gli insulti a Sgarbi e Albano al concerto all'Arena di Verona in ricordo di Franco Battiato, Franco Bruno candidato sindaco…

    Muoviti muoviti - 23/09/2021

Adesso in diretta