Approfondimenti

Letizia Moratti, il merito è la ricchezza

Letizia Moratti

Dopo aver dato a Giuliano Pisapia del ladro d’auto e dell’amico dei terroristi, Letizia Bricchetto Arnaboldi Moratti perdeva le elezioni comunali milanesi del 2011 e nonostante l’annuncio che avrebbe guidato l’opposizione di centrodestra, lascerà la politica sei mesi dopo.

Torna ora, in vetta, chiamata a rilanciare il marchio della sanità lombarda e a raddrizzare Attilio Fontana, commissariandolo come futura candidata presidente. Ma è partita molto male in con gli antichi vizi: la richiesta di avere due staff personali, visto che ha due cariche, e una lunga lista di consiglieri, per cui ha già occupato un intero piano del pirellone, e non uno qualunque, quello che fu di Roberto Formigoni. Più che lady di ferro del centrodestra, Letizia Moratti si conferma lady consulenze.

Come riformatrice l’unico suo atto è la prima contestatissima riforma dell’istruzione in chiave aziendalista, nel 2003, che riduceva le ore a scuola e l’età scolastica, tagliava il personale e privatizzava tutto il possibile. E la sua carriera politica più che da civil servant, come la omaggia il Corriere della Sera, è da nemica del pubblico numero uno. Lo scrive la Corte dei conti condannandola a quasi 600mila euro di risarcimento al Comune di Milano per alcune delle 54 nomine fatte da sindaca: “un agire improntato ad assoluto disinteresse dell’interesse pubblico alla legalità”, scrivono i magistrati.

D’altronde in Rai, dove inizia la sua carriera paracadutata alla presidenza da Berlusconi, si ricordano ancora la strategia per rendere complementare la tv pubblica alla Fininvest. Per tutto questo non sorprende la proposta di modulare i vaccini con criteri padronali: chi ha più Pil, avrà più dosi. Perché il merito è la ricchezza.

Foto | Wikimedia

  • Autore articolo
    Claudio Jampaglia
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di martedì 27/09/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 27/09/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 27/09/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 27/09/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Cult di martedì 27/09/2022

    Cult è condotto da Ira Rubini e realizzato dalla redazione culturale di Radio Popolare. Cult è cinema, arti visive, musica,…

    Cult - 27/09/2022

  • PlayStop

    Pubblica di martedì 27/09/2022

    Qual è il nome della destra vittoriosa in Italia? Ultradestra, estrema destra oppure destra radicale? O ancora: i riferimenti al…

    Pubblica - 27/09/2022

  • PlayStop

    Microfono aperto di martedì 27/09/2022

    Il dopo elezioni continua con un microfono aperto dedicato alla ricostruzione delle sinistre, quella del Pd oggi chiesta a gran…

    Microfono aperto - 27/09/2022

  • PlayStop

    Carlo Lapucci, L’arca di Noè. Bestiario popolare

    CARLO LAPUCCI – L’ARCA DI NOE’. BESTIARIO POPOLARE – presentato da CECILIA DI LIETO

    Note dell’autore - 27/09/2022

  • PlayStop

    Prisma di martedì 27/09/2022

    E ORA, COSA FARA' IL GOVERNO MELONI? Le urgenze economiche, come saranno affrontate? Con Stefano Ungaro, economista della banca Centrale…

    Prisma - 27/09/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di martedì 27/09/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa internazionale - 27/09/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di martedì 27/09/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 27/09/2022

  • PlayStop

    Jazz Anthology di lunedì 26/09/2022

    Come suggerisce il titolo della trasmissione, presente nel palinsesto di Radio Popolare fin dagli inizi, Jazz Anthology ripercorre la ormai…

    Jazz Anthology - 27/09/2022

  • PlayStop

    From Genesis To Revelation di martedì 27/09/2022

    From Genesis to Revelation è una trasmissione dedicata al rock-progressive: sebbene sporadicamente attiva già da molti anni, a partire dall’estate…

    From Genesis To Revelation - 27/09/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 26/09/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 27/09/2022

  • PlayStop

    La Pillola va giù di lunedì 26/09/2022

    Una trasmissione settimanale  a cura di Anaïs Poirot-Gorse con in regia Nicola Mogno. Una trasmissione nata su Shareradio, webradio metropolitana…

    La Pillola va giù - 27/09/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di lunedì 26/09/2022 - ore 21:01

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 27/09/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 26/09/2022

    1-"Un'ombra sul progetto europeo dopo la vittoria dell'estrema destra in Italia” Reazioni e analisi da Parigi, Madrid e Varsavia. (Francesco…

    Esteri - 27/09/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di lunedì 26/09/2022 - ore 18:33

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 27/09/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di lunedì 26/09/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 27/09/2022

Adesso in diretta