Approfondimenti

La Lega resta divisa su Draghi, ma gli investimenti pubblici fanno gola a tutti

lega draghi

Oggi pomeriggio, dopo una riunione dei dirigenti della Lega, è uscito Giancarlo Giorgetti: “Draghi è un fuoriclasse?“, gli hanno chiesto e lui ha risposto così: “Esatto è come come Ronaldo, non può stare in panchina“.

Da un politico che dice di Draghi “è come Ronaldo non può stare in panchina” ci si aspetta che poi come minimo voti la fiducia al nuovo governo. Essendo il politico in questione il più potente dei leghisti, queste parole dicono di come un pezzo non piccolo dei deputati e dei senatori della Lega siano tormentati, perché vorrebbero votare la fiducia.

A Giorgetti hanno poi chiesto se riuscirà a convincere Salvini e Giorgetti ha risposto: “Io non devo convincere nessuno, si fanno i ragionamenti e si tirano le conclusioni, come si fa in politica“. Poco prima Salvini aveva detto che la Lega è unita, non è divisa in correnti.

Il dibattito nella Lega è diventato più forte dopo che Berlusconi aveva ufficializzato il suo sì a Draghi. Giorgetti rappresenta molto più di Salvini le imprese del nord che votano Lega. E poi c’è Berlusconi che proverà a riprendersi la scena, domani, quando si ripresenterà alla Camera per il colloquio con il presidente incaricato. La scena mediatica e la centralità nel centrodestra. Gli altri inseguono, anche Meloni si orienta per l’astensione, che aveva già proposto ieri.

Uno dei politici che oggi lo hanno incontrato ha descritto così Draghi: “È molto cordiale e simpatico, poi quando ha illustrato le intenzioni ha parlato 5 minuti, molto secco, preciso, deciso”. Il ritratto di uno che non vuole farsi condizionare troppo.

E cosa vuole fare?

Gli investimenti produttivi. Quando fu costruita l’autostrada del sole qui dentro mica stettero a guardare troppo i costi. Era un moltiplicatore non un debito”.

Investimenti pubblici. Con una montagna di soldi. Così tanti che un problema, dice il politico, sarà che non sempre chi poi sul territorio li dovrà spendere è all’altezza. E serve una riforma della pubblica amministrazione. Con premesse così, si capisce perché nessuno vuole stare troppo lontano da Draghi.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di gio 25/02/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 25/02/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di gio 25/02/21 delle 07:15

    Metroregione di gio 25/02/21 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 25/02/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Considera l'armadillo gio 25/02/21

    Considera l'armadillo gio 25/02/21

    Considera l’armadillo - 25/02/2021

  • PlayStop

    Jack di gio 25/02/21

    Ospiti Carota e Lodo dello Stato Sociale che raccontano i loro progetti solisti e Venerus intervistato sul suo disco Magica…

    Jack - 25/02/2021

  • PlayStop

    Stay Human di gio 25/02/21

    Stay Human di gio 25/02/21

    Stay human - 25/02/2021

  • PlayStop

    Memos di gio 25/02/21

    Europa, tra aiuti e vaccini. Non si parla d’altro nel vecchio continente: dei soldi del Recovery Plan e dei vaccini…

    Memos - 25/02/2021

  • PlayStop

    Giuseppe Martini, Regio People

    GIUSEPPE MARTINI - REGIO PEOPLE - presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 25/02/2021

  • PlayStop

    Cult di gio 25/02/21

    ira rubini, cult, milano sanremo, l'ultima ruota, rita pelusio, duccio fabbri, doc squizo, louis wolfman, barbara sorrentini, davide steccanella, perché…

    Cult - 25/02/2021

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 25/02/21

    Cominciamo lanciando uno sguardo dentro gli ospedali: raccontiamo due storie segnalateci dai nostri ascoltatori; medici di medicina generale e vaccini…

    37 e 2 - 25/02/2021

  • PlayStop

    Prisma di gio 25/02/21

    Prisma di gio 25/02/21

    Prisma - 25/02/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di gio 25/02/21

    Rassegna stampa internazionale di gio 25/02/21

    Rassegna stampa internazionale - 25/02/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di gio 25/02/21

    Il demone del tardi - copertina di gio 25/02/21

    Il demone del tardi - 25/02/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 25/02/21

    Fino alle otto di gio 25/02/21

    Fino alle otto - 25/02/2021

  • PlayStop

    Funk shui di gio 25/02/21

    Funk Shui 85 - Tracklist: ..1. PM Warson - In Conversation..2. The Bamboos - Ride On Time..3. The Allergies -…

    Funk shui - 25/02/2021

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mer 24/02/21

    Jazz Ahead 113 - Playlist: 1. Aero,Timo Lassy/Teppo Makynen, Live Recordings 2019-2020, We Jazz Records, 2021..2. Calling James, Timo Lassy/Teppo…

    Jazz Ahead - 25/02/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di mer 24/02/21

    con Barbara Sorrentini. - collegamento l'Istituto di Cultura Giapponese di Roma per parlare del festival cinematografico online JFF..- punto quotidiano…

    A casa con voi - 25/02/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 24/02/21

    Ora di punta di mer 24/02/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 25/02/2021

Adesso in diretta