Approfondimenti

La festa dell’Unità acclama Conte: “Sei il leader”

Conte a Modena

Che succederà al Governo dopo il voto del 20 e 21 settembre (rimpasto sì? rimpasto no? Ha classicamente eluso la risposta prendendosela con la stampa), come spendere i soldi del Recovery Fund, una proposta di mediazione sul Mes. Questi i temi che ha toccato ieri sera Conte a Modena. Debutto assoluto per lui a una festa dell’Unità, e in che posto, nel cuore della tradizione.

Conte ha negato una crisi di governo in arrivo dopo il voto e ha proposto una soluzione allo stallo tra Di Maio e Zingaretti sul Mes, dicendo che si farà un progetto e se serviranno una parte di quei soldi per la sanità il Governo andrà in Parlamento a discuterne. Una proposta quindi di mediazione dove lui è il protagonista al posto dei leader di partito. Lui e il Parlamento, senza Di Maio e Zingaretti.

Sarà vero? Funzionerà? Per ora, si è visto ieri sera, funziona la formula “Lui e il popolo senza mediazioni”. Applausi ovviamente qualche giorno fa alla festa del Fatto, applausi e corsa a stringergli la mano e a farsi un selfie ieri sera a Modena. Conte ha imparato come si fa il politico contemporaneo, ha rispettato le liturgie del luogo in cui si trovava, compresa la cena al ristorante popolare, e non si è sottratto ai militanti che lo chiamavano per una foto insieme.

Le centinaia di persone presenti ieri a Modena, sfidando gli assembramenti del resto erano lì per lui. Conte visto come la sola vera garanzia che questo Governo possa durare nel tempo, nonostante le differenze che rimangono, la divisione evidente tra i militanti su un tema come il referendum ad esempio, e la grande questione dei soldi, quelli in arrivo del Recovery Fund che ancora non si sa come spendere, e quelli del fondo salva-Stati per la sanità che mezzo governo vuole e mezzo governo no.

Per fortuna che c’è lui, quasi con la L maiuscola, dicevano tutti.

Foto dalla pagina Facebook di Giuseppe Conte

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 28/06/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 28/06/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di martedì 28/06/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 28/06/2022

  • PlayStop

    From Genesis To Revelation di martedì 28/06/2022

    From Genesis to Revelation è una trasmissione dedicata al rock-progressive: sebbene sporadicamente attiva già da molti anni, a partire dall’estate…

    From Genesis To Revelation - 28/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 27/06/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 28/06/2022

  • PlayStop

    Il Suggeritore Night Live di lunedì 27/06/2022

    Il Suggeritore, la storica trasmissione di teatro di Radio Popolare, ha compiuto 16 anni e può uscire da sola la…

    Il Suggeritore Night Live - 28/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 27/06/2022

    1--Attentati di Parigi. Dopo 9 mesi di udienze si è chiuso oggi il processo del secolo. Nella sua ultima dichiarazione,…

    Esteri - 28/06/2022

  • PlayStop

    The Game di lunedì 27/06/2022

    1) G7, colpire le entrate di Putin. E’ l’obiettivo di nuove sanzioni e dell’ipotesi del price cap. Il commento dell’economista…

    The Game - 28/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di lunedì 27/06/2022

    Dove ci si interroga sulla suoneria del neo eletto sindaco di Verona Damiano Tommasi. E' Britney Spears o no? Poi…

    Muoviti muoviti - 28/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un Boh. Mal di mare e vermi del polistirolo

    Con Andrea Bellati e Gaia Grassi

    Di tutto un boh - 28/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un Boh. Mal di mare e vermi del polistirolo

    Con Andrea Bellati e Gaia Grassi

    Di tutto un boh - 27/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 27/06/2022

    Si parla con Emanuele Biggi del suo ultimo libro Micromondi. Storie di animali, piante e forme di vita nascosti in…

    Considera l’armadillo - 28/06/2022

  • PlayStop

    Jack di lunedì 27/06/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 28/06/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 27/06/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 27/06/2022 delle 12:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 27/06/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: la nuova edizione di Suoni Mobili a…

    Cult - 28/06/2022

  • PlayStop

    Carla De Bernardi, Storia di Milano. Guida per curiosi e ficcanaso

    CARLA DE BERNARDI - STORIA DI MILANO. GUIDA PER CURIOSI E FICCANASO – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 28/06/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 27/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28/06/2022

Adesso in diretta