Approfondimenti

“Le cifre che circolano non sono vere”

“Smentisco che ci siano 31 italiani dispersi a Nizza. Anzi, la situazione è in continuo e positivo miglioramento”.

Ce lo dice la Console italiana a Nizza, Serena Lippi, che abbiamo raggiunto. Media italiani avevano attribuito alla Farnesina la notizia di 31 connazionali dispersi. E’ falso, dice ora il Consolato italiano che aggiunge: con il passare delle ore le cose migliorano.

“Spesso i cittadini ci segnalano che non trovano un congiunto – ci spiega la Console a Nizza – e poi quando la situazione si risolve non si ricordano di avvisarci”.

E anche il ministero degli Esteri, in un secondo momento, ha abbassato il numero degli italiani che non si trovano: 20 persone.

Ma anche questa cifra non corrisponde al numero di potenziali vittime italiane.

Le vittime ancora da riconoscere sarebbero sedici. Il Presidente della Regione Paca, Christian Estrosi, ha spiegato che tanti cadeveri non sono stati identificati a causa delle condizioni in cui si trovano. E’ stato effettuato il test del Dna ma per i risultati ci vorranno alcuni giorni.

2016-07-16 12.08.40

Continua il pellegrinare alla sede del centro di assistenza delle vittime di Nizza. Parenti, persone che erano sulla Promenade des Anglais ed erano assieme a persone scomparse, e che si presentavano spesso ancora con addosso i segni delle ferite subite.

20160716_122846

I dispersi dopo l’attentato del 14 luglio rimangono uno dei problemi da affrontare. Italiani a parte, sono diverse le persone che non rispondono agli appelli e che non si trovano nonostante le ricerche ufficiali e dei familiari e amici. Non necessariamente, sono persone vittime dell’attentato.

Dopo lo shock, e la grande risposta civile della città, il dolore cresce e si fanno spazio gli interrogativi e i perché sull’attentato. “C’era abbastanza polizia?” si chiede il quotidiano Nice Matin. 

L’arresto di due persone ha ricordato a tutti che la tensione è ancora alta. La cerimonia pubblica di commemorazione delle 84 vittime è stata annullata per ragioni di sicurezza. Un uomo è stato fermato venerdi sera sulla Promenade des Anglais, armato di machete, ed è stato arrestato. La notizia si è saputa oggi. Mentre sono quattro le persone ritenute vicine all’attentatore che sono in stato di fermo.

Ieri sera, sabato, la Promenade si è strasformata in un sacrario delle vittime. Fiori, luci e biglietti, pupazzi e altri oggetti sulla strada, dove sono state raccolte le vittime. E tanto, irreale silenzio.

2016-07-16 22.21.32 20160716_221339 20160716_221556

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 28/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 27/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 27/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 28/05/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 28/05/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 28/05/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 28/05/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 28/05/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 28/05/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 28/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 28/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 28/05/2022

    Peace, brass and love: la festa della Banda degli ottoni a scoppio; l’intervista di Ira Rubini a Davide Enia; la…

    Good Times - 28/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 28/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 28/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 28/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 28/05/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 28/05/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 28/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 27/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 28/05/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 27/05/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 28/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 27/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 28/05/2022

  • PlayStop

    Ep. 10 – Life After Death – Una realtà inaccettabile

    Life After Death – Una realtà inaccettabile

    Who shot ya - 28/05/2022

  • PlayStop

    Ep. 7 – Our Side Till We Die – Conflitto Tra Coste

    Our Side Till We Die – Conflitto Tra Coste

    Who shot ya - 28/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 27/05/2022

    1- Egitto. Lo sciopero della fame di Alaa Abdel Fattah, una sfida lanciata al Presidente Al Sisi. Da 56 giorni…

    Esteri - 28/05/2022

  • PlayStop

    Lezioni di antimafia di venerdì 27/05/2022

    “Giustizia, Diritti e Memoria” È il titolo del nuovo e sesto ciclo di lezioni di antimafia che inizia martedì 15…

    Lezioni di antimafia - 28/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 27/05/2022

    Quando le prime luci della sera… no, non è l’incipit di un romanzo. E’ l’orario in cui va in onda…

    Muoviti muoviti - 28/05/2022

  • PlayStop

    Ep. 2 – All Eyez On Me – Chi era Tupac Amaru Shakur

    All Eyez On Me – Chi era 2Pac Amaru Shakur

    Who shot ya - 28/05/2022

  • PlayStop

    I premi dell'Operazione Primavera - Scuola di Arte Applicata

    La Scuola di Arte Applicata di Milano mette a disposizione tre corsi online per una persona, relativi alla tecnica di…

    Clip - 27/05/2022

  • PlayStop

    I premi dell'Operazione Primavera - Viaggi&Miraggi

    L'agenzia Viaggi&Miraggi mette in palio un viaggio a Lanzarote per 2 persone, il nostro primo premio. Al1 e Disma hanno…

    Clip - 27/05/2022

  • PlayStop

    Puntata di venerdì 27/05/2022

    Una delle principali sfide che l’Unione europea sta affrontando oggi è legata a questa domanda: come portare lo spirito e…

    L’Europa in casa nostra - 28/05/2022

Adesso in diretta