Approfondimenti

La consacrazione delle Paralimpiadi in Italia. Intervista al presidente del CIP Luca Pancalli

Paralimpiadi Tokyo 2020 ANSA

Siamo arrivati al secondo giorno delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 e tra una gara e l’altra questa mattina siamo riusciti a raggiungere il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli. Potete ascoltare l’intervista integrale di Luca Gattuso nel podcast della Radiosveglia del 26 agosto.

Le Paralimpiadi stanno andando bene. Siamo a metà del secondo giorno di gare e ieri è stata la prima grande giornata in cui abbiamo ottenuto importanti risultati dal nuoto, 5 medaglie. Incrociando le dita, tutto procede bene in una situazione surreale perché la situazione pandemica ci ha costretto ad avere spalti e palazzetti completamente vuoti. Andiamo avanti.

Quanto pesa agli atleti l’assenza del pubblico sugli spalti?

Dipende dalle discipline. Io provengo dal nuoto e lì difficilmente, quando stai gareggiando, ti rendi conto della rumorosità del tifo dagli spalti. È chiaro che negli sport di squadra nei palazzetti potrebbe anche aiutare avere il sostegno del pubblico, ma devo dire che sono tutti atleti straordinari che nel momento in cui salgono su una pedana o entrano in vasca sono concentrati nella gara. L’assenza del pubblico influisce naturalmente sullo spettacolo generale, ma questa è la situazione e all’epoca del rinvio un anno e mezzo fa non avremmo immaginato di essere qui ora. Le disposizioni sono molto rigorose, ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno.

Vediamo queste Paralimpiadi di Tokyo come il terzo passaggio di una escalation iniziata a Londra 2012, dove l’Italia ha scoperto lo sport Paralimpico, poi a Rio 2016 dove l’Italia si è appassionata e ora Tokyo 2020. Cosa si aspetta, l’esplosione?

Ci tengo a sottolineare che non sono risultati che abbiamo incontrato sul cammino per caso. Nel 2012 l’Italia è esplosa perché si era lavorato per tanto tempo sui social network e sulla comunicazione, anche di educare voi intesi come comunicatori e giornalisti. E lì la presenza della Rai con 14 ore di diretta ha fatto il resto. Poi su questo si è continuato a costruire. Siamo passati a Rio con la difficoltà del fuso orario, ma anche lì la presenza dei giornalisti ha fatto la differenza. Noi possiamo raggiungere tutti i risultati che vogliamo, ma se non vengono fatti conoscere al grande pubblico e ai nostri concittadini e a tanti disabili gravi che non hanno ancora scoperto lo sport paralimpico, non servono a nulla i nostri risultati. Ci inorgoglisce vedere i nostri ragazzi e le nostre ragazze sul podio, ma il nostro obiettivo è ben più importante di qualche medaglia. Lo dico ad ex atleta e agonista: ci piacerebbe che attraverso le immagini dei nostri atleti si aiuti il Paese al crescere.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mercoledì 29/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 29/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 29/06/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 29/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Prisma di mercoledì 29/06/2022

    Notizie, voci e storie nel mattino di Radio Popolare, da lunedì a giovedì dalle 9.00 alle 10.30. Il venerdì dalle…

    Prisma - 29/06/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di mercoledì 29/06/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 29/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di mercoledì 29/06/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 29/06/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di mercoledì 29/06/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 29/06/2022

  • PlayStop

    Hexagone di mercoledì 29/06/2022

    Un viaggio alla scoperta della musica francofona con Alberto Visconti. Alberto Visconti, già voce e leader del gruppo L’Orage, propone…

    Hexagone - 29/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di martedì 28/06/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/06/2022

  • PlayStop

    Doppio Click di martedì 28/06/2022

    Doppio Click è la trasmissione di Radio Popolare dedicata ai temi di attualità legati al mondo di Internet e delle…

    Doppio Click - 29/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di martedì 28/06/2022

    1-Strage dei migranti in Texas. Sale a 50 il numero di morti all'interno di un camion abbandonato a San Antonio.…

    Esteri - 29/06/2022

  • PlayStop

    The Game di martedì 28/06/2022

    1) G7, concluso il vertice in Germania. Il “price-cap” di Draghi per tagliare i prezzi di gas e petrolio non…

    The Game - 29/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di martedì 28/06/2022

    Dove si sonda il quartiere di Baggio a Milano dopo la proposta di Matteo Salvini di costruire lì una centrale…

    Muoviti muoviti - 29/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh. Isole e vie di fuga

    Con Margherita Fruzza, Giulia Strippoli e Lorenzo Palloni

    Di tutto un boh - 29/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di martedì 28/06/2022

    Si parla con Mino Petazzini su La poesia degli animali, un'antologia di testi su cane, cavallo, gatto e altri animali…

    Considera l’armadillo - 29/06/2022

  • PlayStop

    Jack di martedì 28/06/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 29/06/2022

  • PlayStop

    La GKN lombarda: la storia della Cromoplastica di Verdellino

    Lo scorso fine settimana la proprietà della Maier Cromoplastica di Verdellino ha portato via, nottetempo, alcuni macchinari necessari alla produzione…

    Clip - 29/06/2022

  • PlayStop

    La GKN lombarda: la storia della Cromoplastica di Verdellino

    Lo scorso fine settimana la proprietà della Maier Cromoplastica di Verdellino ha portato via, nottetempo, alcuni macchinari necessari alla produzione…

    Clip - 28/06/2022

  • PlayStop

    Suadenza forzata

    quando le corde vocali di Dismacchione lo costringono ad assumere un tono sexy, mentre auguriamo buone vacanze alle nostre antenne…

    Poveri ma belli - 29/06/2022

Adesso in diretta