Approfondimenti

La bella Italia normale dell’impegno sociale

Sergio Mattarella

C’è un’Italia empatica, civile e coraggiosa; in fondo normale, non contaminata dalla profonda corrente di rancore che irradia la nostra società, un’Italia non eroica, ma esemplare e orientata all’impegno sociale; senza retorica, riesce ad essere concreta, utile. E che è felice di fare quello che fa.

Sergio Mattarella ha premiato 32 cittadini che si sono distinti per il proprio impegno sociale. In questa Italia c’è Romano Carletti. Vive in una zona di montagna, in una piccola frazione del comune di Montemignaio, in provincia di Arezzo. Tutte le mattine accompagna e riprende da scuola Xhafer, un bambino macedone di 7 anni, non vedente dalla nascita. I genitori non possono farlo e allora è Nonno Romano che ogni giorno che Dio manda in terra si fa 60 km in auto tra i tornanti per permettere a Xhafer di seguire le lezioni.

C’è Pompeo Barbieri. Nel 2002 a 8 anni, rimase paralizzato nel crollo della scuola di San Giuliano di Puglia. Un’infanzia rubata, le difficili cure. Ma non si è arreso. Anzi. Ora ne ha 26 e ha fondato l’Associazione di volontariato Pietre Vive per finanziare progetti di rilevanza sociale. Ed è diventato anche un atleta. Nello scorso marzo ha vinto due medaglie d’oro ai Campionati assoluti invernali di nuoto paralimpico.

In questa Italia c’è Angel Micael Vargas Fernandez. Il ragazzo di Lodi che salvò con una presa degna di Gigi Buffon il bambino di 4 anni che stava precipitando dal quarto piano. E Maria Coletti, 50 anni, che ha fondato un’associazione per l’integrazione e la pacifica convivenza nel quartiere di Torpignattara di Roma.

E Rosalba Rotondo, la preside di frontiera di Scampia, responsabile di un Istituto che tra elementari e medie conta oltre 250 ragazzi Rom e che è diventato un presidio dell’inclusione sociale. E Dino Impagliazzo, lo chef dei poveri, 250 pasti gratis a Roma. C’è Marco Giazzi, l’allenatore di Basket giovanile che ritirò la sua squadra perché i genitori in tribuna insultavano l’arbitro della partita che aveva solo 14 anni.

E c’è Emanuela Evangelista, biologa, che si è trasferita in Amazzonia per dare una mano a conservare quella foresta. “L’arco dell’universo morale è lungo, ma tende verso la giustizia” è la famosa frase di Theodore Parker, ripresa poi da Martin Luther King. Questi 32 cittadini, insieme a migliaia e migliaia di altri a noi sconosciuti, sono quelli che sorreggono e indirizzano quell’arco.

Foto | Quirinale

  • Autore articolo
    Michele Migone
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di ven 30/10/20

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 31/10/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 30/10/20 delle 19:48

    Metroregione di ven 30/10/20 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 31/10/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 31/10/20

    Mash-Up di sab 31/10/20

    Mash-Up - 31/10/2020

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 30/10/20

    Doppia Acca di ven 30/10/20

    Doppia Acca - 31/10/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di ven 30/10/20

    con Andrea Cegna. - punto metro..- Roberto Festa dagli USA..- comitato bresciano "non sta andando tutto bene"..- Claudio Agostoni in…

    A casa con voi - 31/10/2020

  • PlayStop

    Esteri di ven 30/10/20

    1-Coronavirus. La Francia di nuovo in Lockdown. Ma da lunedì gli studenti riprendono la scuola dopo due settimane di vacanza.…

    Esteri - 31/10/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 30/10/20

    Ora di punta di ven 30/10/20

    Ora di punta – I fatti del giorno - 31/10/2020

  • PlayStop

    Follow Friday di ven 30/10/20

    Vincenzo De Luca cosplayer di se stesso, i trending topic della settimana, la campagna elettorale di Ordinary Girls per i…

    Follow Friday - 30/10/2020

  • PlayStop

    Uno di Due di ven 30/10/20

    Uno di Due di ven 30/10/20

    1D2 - 31/10/2020

  • PlayStop

    Jack di ven 30/10/20

    Jack di ven 30/10/20

    Jack - 31/10/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo ven 30/10/20

    Considera l'armadillo ven 30/10/20

    Considera l’armadillo - 31/10/2020

  • PlayStop

    Stay Human di ven 30/10/20

    Stay Human di ven 30/10/20

    Stay human - 31/10/2020

  • PlayStop

    Memos di ven 30/10/20

    L’antropologo Marco Aime, dell’università di Genova, commenta l’intervista di ieri a Arjun Appadurai, antropologo statunitense di origine indiana. I temi:…

    Memos - 31/10/2020

  • PlayStop

    Grazia Giardiello e Barbara Cappi, Balene

    GRAZIA GIARDIELLO E BARBARA CAPPI - BALENE - presentato da BARBARA SORRENTINI

    Note dell’autore - 31/10/2020

  • PlayStop

    Cult di ven 30/10/20

    ira rubini, cult, segni mantova 2020, tiziana ricci, tiepolo, gallerie d'italia milano, manifestazione assenza spettacolare, piazza scala, lavoratori spettacolo, silvia…

    Cult - 31/10/2020

  • PlayStop

    C'e' Luce di ven 30/10/20

    Jacopo Bencini, di Italian Climate Network, è, insieme a Marirosa Iannelli e Stefano Caserini, uno dei curatori di un importante…

    C’è luce - 31/10/2020

  • PlayStop

    Prisma di ven 30/10/20

    Prisma di ven 30/10/20

    Prisma - 31/10/2020

  • PlayStop

    Il Giorno Delle Locuste di ven 30/10/20

    Il Giorno Delle Locuste di ven 30/10/20

    Il giorno delle locuste - 31/10/2020

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di ven 30/10/20

    Il demone del tardi - copertina di ven 30/10/20

    Il demone del tardi - 31/10/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 30/10/20

    Fino alle otto di ven 30/10/20

    Fino alle otto - 31/10/2020

Adesso in diretta