Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di sab 25/01 delle ore 13:00

    GR di sab 25/01 delle ore 13:00

    Giornale Radio - 25/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 25/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 25/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 24/01 delle 19:48

    Metroregione di ven 24/01 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 25/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Sidecar di sab 25/01

    Sidecar di sab 25/01

    Sidecar - 25/01/2020

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 25/01 (prima parte)

    I Girasoli di sab 25/01 (prima parte)

    I girasoli - 25/01/2020

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 25/01 (seconda parte)

    I Girasoli di sab 25/01 (seconda parte)

    I girasoli - 25/01/2020

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 25/01

    I Girasoli di sab 25/01

    I girasoli - 25/01/2020

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 25/01 (prima parte)

    Sabato Libri di sab 25/01 (prima parte)

    Sabato libri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 25/01 (seconda parte)

    Sabato Libri di sab 25/01 (seconda parte)

    Sabato libri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 25/01

    Sabato Libri di sab 25/01

    Sabato libri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca di sab 25/01 (seconda parte)

    Itaca di sab 25/01 (seconda parte)

    Itaca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca di sab 25/01 (prima parte)

    Itaca di sab 25/01 (prima parte)

    Itaca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca di sab 25/01

    Itaca di sab 25/01

    Itaca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 25/01

    Itaca Rassegna di sab 25/01

    Itaca – Rassegna Stampa - 25/01/2020

  • PlayStop

    Mash-Up di ven 24/01

    Mash-Up di ven 24/01

    Mash-Up - 25/01/2020

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 24/01

    Doppia Acca di ven 24/01

    Doppia Acca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Musiche dal mondo di ven 24/01

    Musiche dal mondo di ven 24/01

    Musiche dal mondo - 25/01/2020

  • PlayStop

    C'e' di buono del ven 24/01

    C'e' di buono del ven 24/01

    C’è di buono - 25/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 24/01 (seconda parte)

    Ora di punta di ven 24/01 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 25/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 24/01 (prima parte)

    Ora di punta di ven 24/01 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 25/01/2020

  • PlayStop

    Esteri di ven 24/01

    1- Bruxelles ha firmato l’accordo sulla Brexit. A mezzanotte del 31 gennaio sarà divorzio dalla Gran Bretagna. Seguirà una fase…

    Esteri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (prima parte)

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (prima parte)

    Arrivano i vostri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (seconda parte)

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (seconda parte)

    Arrivano i vostri - 25/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

600 sindaci a Milano con Liliana Segre per dire no all’odio

600 sindaci a Milano con Liliana Segre

Una manifestazione così, a Milano e non solo, non si era mai vista.

Centinaia di rappresentanti istituzionali, la maggior parte di centrosinistra, ma anche civici, del Movimento 5 Stelle, pure di centrodestra, da Nord e da Sud, con le loro fasce tricolori, mischiati a tantissimi cittadine e cittadini, hanno risposto all’appello del sindaco di Milano Giuseppe Sala e a quello di Pesaro Matteo Ricci, per dire NO all’odio montante.

Mezz’ora prima dell’orario deciso per l’appuntamento, in piazza dei Mercanti si vedevano già decine di fasce tricolori. Al momento della partenza del corteo, erano centinaia. Insieme a tantissimi cittadini e cittadine, accorsi dalla città, dall’area metropolitana, dalla regione, per schierarsi al fianco della senatrice a vita Liliana Segre.

Ne è venuta fuori una scorta civile, collettiva, che metaforicamente, e non solo, si è stretta attorno a Liliana Segre. In galleria Vittorio Emanuele non si riusciva a camminare, da quanta gente c’era.

All’arrivo di Liliana Segre sono rimbombati sotto le volte gli applausi dei tantissimi presenti. Sindaci in fascia tricolore cantavano “Bella Ciao”. In piazza della Scala non si riusciva quasi a entrare, per le tantissime persone già lì ad attendere la marcia. Sul palco, lo slogan “L’Odio non ha futuro”.

Poi le parole di Liliana Segre. Parole semplici, sentite. Pochi fogli, che tremavano tra le mani della senatrice a vita. Parole d’amore, contro l’odio e l’indifferenza. Ha ringraziato i sindaci, figli con le fasce tricolori che rappresentano l’Italia migliore secondo Segre, insieme ai privati cittadini che l’hanno abbracciata.

Una prima risposta all’odio è arrivata. Forte e gentile allo stesso tempo. Con una promessa collettiva: se il clima non dovesse cambiare, si tornerà ancora in piazza.

Foto dalla pagina ufficiale del sindaco di Pesaro Matteo Ricci su Facebook.

  • Autore articolo
    Alessandro Braga
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni