Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mar 28/01 delle ore 22:30

    GR di mar 28/01 delle ore 22:30

    Giornale Radio - 29/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 28/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 29/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 28/01 delle 19:47

    Metroregione di mar 28/01 delle 19:47

    Rassegna Stampa - 29/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Stile Libero di mar 28/01

    Stile Libero di mar 28/01

    Stile Libero - 29/01/2020

  • PlayStop

    Notte Vulnerabile di mar 28/01

    Notte Vulnerabile di mar 28/01

    Notte vulnerabile - 29/01/2020

  • PlayStop

    L'altro martedi' di mar 28/01

    L'altro martedi' di mar 28/01

    L’Altro Martedì - 29/01/2020

  • PlayStop

    Wi-Fi Area del mar 28/01

    Wi-Fi Area del mar 28/01

    Wi-fi Area - 29/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 28/01 (prima parte)

    Ora di punta di mar 28/01 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 29/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 28/01 (seconda parte)

    Ora di punta di mar 28/01 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 29/01/2020

  • PlayStop

    Esteri di mar 28/01

    1- Donald Trump mette i palestinesi davanti al fatto compiuto. Il suo piano di pace presentato questa sera è una…

    Esteri - 29/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 28/01

    Ora di punta di mar 28/01

    Ora di punta – I fatti del giorno - 29/01/2020

  • PlayStop

    Malos di mar 28/01 (prima parte)

    Malos di mar 28/01 (prima parte)

    MALOS - 29/01/2020

  • PlayStop

    Malos di mar 28/01 (seconda parte)

    Malos di mar 28/01 (seconda parte)

    MALOS - 29/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di mar 28/01 (seconda parte)

    Parliamo con gli ascoltatori di Kobe Bryant e di altre celebrità dello sport, musica e spettacolo la cui scomparsa ci…

    Due di Due - 29/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di mar 28/01 (prima parte)

    Al telefono Donata Columbro, attivista di #cipassalafame, per raccontarci perché il 28 dovremmo digiunare a sostegno dei migranti. (prima parte)

    Due di Due - 29/01/2020

  • PlayStop

    Jack di mar 28/01 (seconda parte)

    Jack di mar 28/01 (seconda parte)

    Jack - 29/01/2020

  • PlayStop

    Jack di mar 28/01 (prima parte)

    Jack di mar 28/01 (prima parte)

    Jack - 29/01/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 28/01

    Considera l'armadillo mar 28/01

    Considera l’armadillo - 29/01/2020

  • PlayStop

    Radio Session di mar 28/01

    Radio Session di mar 28/01

    Radio Session - 29/01/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di ven 24/01

    MASSIMILIANO DI GIORGIO - IL GIORNALE PARTITO - presentato da ANNA BREDICE

    Note dell’autore - 29/01/2020

  • PlayStop

    C'è luce: Un piano che non basta

    Veronica Aneris, rappresentante per l’Italia di Transport & Environment, ci parla del Piano Nazionale Italiano Energia e Clima: un piano…

    C’è luce - 29/01/2020

  • PlayStop

    Tazebao di mar 28/01

    Tazebao di mar 28/01

    Tazebao - 29/01/2020

  • PlayStop

    Memos di mar 28/01

    Salvini ha perso l’Emilia Romagna e non è riuscito a prendersi la Calabria. Il centrosinistra, quello largo ma non larghissimo,…

    Memos - 29/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Il grande gioco dell’Afghanistan

Debutta all’Elfo Puccini di Milano (con la regia di Elio De Capitani e Ferdinando Bruni) la prima parte del grande progetto teatrale “Afghanistan: il grande gioco“: tredici drammaturghi firmano altrettanti testi sul paese che forse piu’ di ogni altro ha giocato un ruolo cruciale nella geopolitica del mondo moderno.

Il progetto originale (THE GREAT GAME: AFGHANISTAN) è stato commissionato e prodotto dal Tricycle Theatre di Londra, celebre laboratorio di teatro politico britannico, nel 2009. L’operazione aveva lo scopo di far conoscere al pubblico le vicende internazionali collegate all’Afghanistan dal 1842 a oggi. Lo spettacolo ha avuto un successo clamoroso, è andato in tournèe in diversi paesi ed è stato rappresentato in forma di “maratona”, con i tredici testi in sequenza.

Ripercorrere la storia delle relazioni fra Afghanistan e Occidente serve a individuare i ripetuti errori della politica e della diplomazia internazionale e a comprendere meglio i molti (apparenti) enigmi dell’attuale situazione mondiale.

Nella prima prima parte, in scena all’Elfo Puccini nel 2017, vanno in scena testi di Stephen Jeffreys, Ron Hutchinson e Joy Wilkinson sul periodo 1842 – 1930 (le guerre afghano-britanniche), e i testi firmati da David Greig e Lee Blessing sul periodo 1979-1996, dall’invasione dell’Armata Rossa all’ascesa dei Talebani.

Elio De Capitani e Ferdinando Bruni hanno raccontato alla trasmissione Cult di Radio Popolare la genesi del progetto.

Ascolta l’intervista a Elio De Capitani e Ferdinando Bruni

AFGHANISTAN

  • Autore articolo
    Ira Rubini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni