Approfondimenti

Il Cile contemporaneo di Ana Tijoux

L’ultima volta che la musica cilena ha raggiunto in Bel Paese, è stato probabilmente quando nei primi anni ‘70 gli Inti Illimani, insieme a molti altri gruppi meno famosi da queste parti, cantavano di rivoluzione. Ed era musica andina, che aveva nel recupero delle radici e della tradizione una parte fondante delle propria sonorità. Diversa da tutto il resto, con un suo fascino riconoscibile, particolare.

O anche “una noia mortale” per citare il Dalla de “Il cucciolo Alfredo”.

996104_10153774711894653_7532287652914748_n (1)
Quasi quarant’anni dopo il Cile torna a farsi sentire attraverso un’artista che curiosamente, di quei quarant’anni fa, del Golpe e di una pagina terribilmente buia della storia del Sudamerica, è in qualche modo figlia.

Ana Tijoux è infatti cilena ma nata a Lille, in Francia, da genitori esuli e militanti del MIR, il Movimento della Sinistra Rivoluzionaria. Ritornata in patria nell’adolescenza, Ana continua a fare musica portandosi dietro la ricchezza di un contesto multicultrale come quello francese, dove Marocco, Mozambico e decine di altre nazionalità convivono e vanno a far parte del background di Ana.
12112097_10153740762403420_8905018440648122644_n
La sua musica è il rap, partito da sonorità molto classiche e approdato ora (dopo oltre una decina di album pubblicati da solista e insieme al suo precedente progetto, Makiza) a una musica hip-hop strumentale che riscopre i suoni e persino gli strumenti tipici del Latinoamerica, soprattutto con i suoi ultimi due dischi, La Bala (2011) e Vengo (2014).

Da sempre i testi di Ana Tijoux danno grande attenzione a tematiche sociali, ai diritti della donna, ai popoli oppressi e ai movimenti studenteschi in Cile. Per questo per molti rappresenta una voce rivoluzionaria, un’icona politica dalla quale lei stessa però rifugge, temendo la categorizzazione da cui un artista fa molta fatica a smarcarsi.

Di vita, musica e rivoluzione abbiamo parlato con Ana il 22 ottobre a Bookcity in occasione del suo concerto al Leoncavallo a Milano: qui potete riascoltare l’intervista completa all’interno di Jack, curata da Davide Facchini e Gianpiero Kesten.

Ana Tijoux intervista a Jack Radio Popolare

  • Autore articolo
    Niccolò Vecchia
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 26/09

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 26/09/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 25/09 delle 19:47

    Metroregione di ven 25/09 delle 19:47

    Rassegna Stampa - 26/09/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 26/09

    Itaca Rassegna di sab 26/09

    Itaca – Rassegna Stampa - 26/09/2020

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 26/09

    Mash-Up di sab 26/09

    Mash-Up - 26/09/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di ven 25/09

    A casa con voi di ven 25/09

    A casa con voi - 26/09/2020

  • PlayStop

    Esteri di ven 25/09

    1-Francia. Attacco all’arma bianca vicino alla vecchia sede di Charlie Hebdo. ..Due feriti , fermato un giovane pakistano. ( Luisa…

    Esteri - 26/09/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 25/09

    Ora di punta di ven 25/09

    Ora di punta – I fatti del giorno - 26/09/2020

  • PlayStop

    Follow Friday di ven 25/09

    Follow Friday di ven 25/09

    Follow Friday - 25/09/2020

  • PlayStop

    Uno di Due di ven 25/09

    Uno di Due di ven 25/09

    1D2 - 26/09/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo

    Si parla con Massimo Vitturi, responsabile Animali selvatici della Lav, di Orsi in Trentino, di Orsi in Abruzzo, di convivenza,…

    Considera l’armadillo - 26/09/2020

  • PlayStop

    Jack di ven 25/09

    Jack di ven 25/09

    Jack - 26/09/2020

  • PlayStop

    Stay Human di ven 25/09

    Juliette Greco, Zucchero, Santigold, U2, Michael Kiwanuka,Pink Floid, Novità

    Stay human - 26/09/2020

  • PlayStop

    Memos di ven 25/09

    Il Covid e la fine della scuola. Una studentessa milanese denuncia: “a scuola non esistono più momenti di aggregazione, non…

    Memos - 26/09/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore - 25/09/20

    TIBOR FISCHER - LA GANG DEL PENSIERO - presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 26/09/2020

  • PlayStop

    Cult di ven 25/09

    Cult di ven 25/09

    Cult - 26/09/2020

  • PlayStop

    Ricominciamo

    Sara Capuzzo, presidente di è nostra, ci racconta (quasi) tutte le novità della cooperativa; ..Matteo Leonardi di REF-E presenta il…

    C’è luce - 26/09/2020

  • PlayStop

    Prisma di ven 25/09

    Prisma di ven 25/09

    Prisma - 26/09/2020

  • PlayStop

    Il Giorno Delle Locuste di ven 25/09

    Il Giorno Delle Locuste di ven 25/09

    Il giorno delle locuste - 26/09/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di ven 25/09

    Rassegna stampa internazionale di ven 25/09

    Rassegna stampa internazionale - 26/09/2020

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di ven 25/09

    Il demone del tardi - copertina di ven 25/09

    Il demone del tardi - 26/09/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 25/09

    Fino alle otto di ven 25/09

    Fino alle otto - 26/09/2020

Adesso in diretta