Iniziative

 

 

Eurofestival, l’anomalia della TV Italiana

Partiamo da un semplice assunto: ogni anno, almeno da quando esiste la rilevazione Auditel, gli eventi più visti sulla TV generalista dagli italiani sono: il calcio ed il festival di Sanremo.

Più nello specifico, per quanto riguarda le squadre di club, gli italiani amano sia il campionato di serie A (che ha fatto la fortuna delle pay tv, che ne trasmettono le partite) che quegli eventi in cui le squadre ai vertici del campionato sfidano le parigrado delle altre nazioni Europee, ovvero le coppe Europee.

Continuate a seguirmi, e passiamo al secondo evento.

Il festival di Sanremo ogni anno, oltre a sbaragliare la concorrenza in TV (quel poco che ne resta in quella settimana di febbraio), riempie le pagine delle principali riviste e trasmissioni di intrattenimento (e da qualche anno anche le bacheche dei social). E, almeno sulla carta, dovrebbe essere una specie di campionato italiano della musica, con una gara su più giornate (normalmente 5) e dei vincitori. Ed esattamente come chi vince il campionato di calcio l’anno dopo gioca in Champions League, anche chi vince Sanremo (appunto, davanti a tipo 14 milioni di italiani) partecipa ad una specie di “coppa campioni” della musica popolare, ovvero l’Eurovision Song Contestper gli amici semplicemente Eurofestival. 

Che, a differenza della finale della sorellina calcistica, in Italia non se la fila nessuno. Eppure esiste dal 1956, partecipano tutti i principali paesi europei, viene patrocinata e trasmessa da un prestigioso ente televisivo, l’Eurovision, appunto.

In Italia quasi non esiste. O meglio, non è esistita fino a qualche anno fa, considerando che addirittura per anni è stata boicottata per evitare di avere gli “oneri” di organizzazione.

Da qualche tempo, dal 2011 per la precisione, l’Italia ha ripreso a trasmettere questa manifestazione (oscurata dal 1997); eppure, spazi risicatissimi, se ne sa pochissimo e pochi se la filano- i dati 2016 parlano di circa un quarto di ascoltatori rispetto alla finale di Sanremo.

Perché questa differenza? Non ci rappresenta? Non viene pubblicizzato adeguatamente? Gli italiani odiano le lingue straniere?

Eppure, da sempre l’Eurofestival è l’evento non sportivo più visto a livello europeo, e anche musicalmente è molto interessante, mischiando generi, età e talenti da ogni latitudine e spaziando dal funk, alla lirica, al pop. Pensata al fenomeno di Conchita Wurst, vincitrice nel 2014 e diventata discretamente famosa anche nel nostro paese.

Comunque la pensiate, è aperto il dibattito e Radio Popolare ci sarà! Sabato 13 maggio, dalle 20.30Bollicine seguirà in diretta la finale dell’Eurofestival (quest’anno trasmessa da Kiev) e, assieme a tanti ospiti, commenteremo insieme l’evento.

  • Autore articolo
    Francesco Tragni
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di gio 17/06/21 delle 19:50

    Metroregione di gio 17/06/21 delle 19:50

    Rassegna Stampa - 18/06/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Serve And Volley di ven 18/06/21

    Serve And Volley di ven 18/06/21

    Serve&Volley - 18/06/2021

  • PlayStop

    Rotoclassica di gio 17/06/21

    Rotoclassica di gio 17/06/21

    Rotoclassica - 18/06/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di gio 17/06/21

    News Della Notte di gio 17/06/21

    News della notte - 18/06/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di gio 17/06/21

    A casa con voi di gio 17/06/21

    A casa con voi - 18/06/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di gio 17/06/21

    Ora di punta di gio 17/06/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 18/06/2021

  • PlayStop

    Esteri di gio 17/06/21

    1. Hong Kong, la polizia fa irruzione nel più importante giornale pro democrazia della città e arresta 5 alti dirigenti.…

    Esteri - 18/06/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di gio 17/06/21

    Sunday Blues di gio 17/06/21

    Sunday Blues - 18/06/2021

  • PlayStop

    Uno di Due di gio 17/06/21

    Uno di Due di gio 17/06/21

    1D2 - 18/06/2021

  • PlayStop

    Jack di gio 17/06/21

    Intervista a Riccardo Primavera su Urban Class a Ride Milano

    Jack - 18/06/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo gio 17/06/21

    Considera l'armadillo gio 17/06/21

    Considera l’armadillo - 18/06/2021

  • PlayStop

    Stay Human di gio 17/06/21

    Stay Human di gio 17/06/21

    Stay human - 18/06/2021

  • PlayStop

    Memos di gio 17/06/21

    Demografia asiatica e africana. In queste aree il XXI secolo continuerà ad essere un secolo di crescita della popolazione, come…

    Memos - 18/06/2021

  • PlayStop

    Stefania Auci, L'inverno dei leoni

    STEFANIA AUCI - L'INVERNO DEI LEONI - presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 18/06/2021

  • PlayStop

    Cult di gio 17/06/21

    ira rubini, cult, daniele vicari, barbara sorrentini, il giorno e la notte, teatro out off, mario sala, il sogno di…

    Cult - 18/06/2021

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 17/06/21

    Lo stato dell’arte nelle terapie contro il Covid; parla l’ex garante delle Regione Lombardia: quali gli strumenti a disposizione per…

    37 e 2 - 18/06/2021

  • PlayStop

    Prisma di gio 17/06/21

    Commentiamo la probabile proroga dello stato di emergenza con il costituzionalista Massimo Villone e con Nicola Fratoianni segretario di Sinistra…

    Prisma - 18/06/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 17/06/21

    Il risveglio di Popolare Network, l'edicola. La rubrica accadde oggi a cura di Elena Mordiglia: 17 giugno1921, a Roma vengono…

    Fino alle otto - 18/06/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di gio 17/06/21

    Rassegna stampa internazionale di gio 17/06/21

    Rassegna stampa internazionale - 18/06/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di gio 17/06/21

    Il demone del tardi - copertina di gio 17/06/21

    Il demone del tardi - 18/06/2021

Adesso in diretta