Approfondimenti

Elezioni, Zingaretti ha tutto da perdere e poco da guadagnare

Nicola Zingaretti PD

Nicola Zingaretti è il leader politico che attende con maggiore preoccupazione le elezioni del 20 e 21 settembre. Ha tutto da perdere e poco da guadagnarci.

Solo se ci fosse un pareggio con il centrodestra (3 regioni a testa) potrebbe tirare un sospiro di sollievo. Ma i sondaggi dicono che sia più probabile un 4 a 2, con il PD e gli alleati del caso che mantengono Campania e Toscana. Se fosse così, per il segretario sarebbe una sconfitta. Non dovrebbe dimettersi, ma dentro il partito la sua leadership verrebbe messa in discussione.

Lo scenario peggiore delle elezioni prevede la perdita anche della Toscana: i sondaggi la danno in bilico e in quel caso, Zingaretti dovrebbe lasciare. Non potrebbe restare. Sarebbe una conclusione all’insegna del paradosso. Il segretario sarebbe la vittima di un’alleanza di governo con i 5 Stelle che un anno fa ha accettato solo perché i dirigenti del PD governisti gliela hanno praticamente imposta, ma sarebbe anche, allo stesso tempo, la vittima di un’alleanza politica ed elettorale che non è mai nata, nonostante lui lo abbia chiesto, visto che Di Maio l’ha di fatto rifiutata in queste elezioni. Elezioni da cui, poi, si è tenuto lontano. Come il furbo Giuseppe Conte, che non vuole pagare alcun pegno.

L’altro paradosso è che, in virtù dell’alleanza di governo, Zingaretti ha dovuto schierare il PD per il Sì, ma il partito è diviso. Tanti sono per il No. Qualcuno spera che questa confusione porti a un rimpasto di governo, qualcuno a un cambiamento di rotta nel partito. Zingaretti dovrà giocare le sue carte migliori per non annaspare.

Foto dalla pagina ufficiale di Nicola Zingaretti su Facebook

  • Autore articolo
    Michele Migone
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di gio 05/08/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 08/05/2021

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Prisma di gio 05/08/21

    Prisma di gio 05/08/21

    Prisma - 08/05/2021

  • PlayStop

    Radiosveglia del gio 05/08/21

    Radiosveglia del gio 05/08/21

    Radiosveglia - 08/05/2021

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mer 04/08/21

    Jazz Ahead di mer 04/08/21

    Jazz Ahead - 08/05/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di mer 04/08/21

    News Della Notte di mer 04/08/21

    News della notte - 08/04/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di mer 04/08/21

    A casa con voi di mer 04/08/21

    A casa con voi - 08/04/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 04/08/21

    Ora di punta di mer 04/08/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 08/04/2021

  • PlayStop

    La Febbra di mer 04/08/21

    La Febbra di mer 04/08/21

    La febbra - 08/04/2021

  • PlayStop

    Febbre a '91 pt.3 - RUMORE E MELODIA

    MY BLOODY VALENTINE ‘When You Sleep’ ..CHAPTERHOUSE ‘Pearl’ ..NIRVANA ‘In Bloom’..PIXIES ‘Head On’ ..FUGAZI ‘Reclamation’ ..SMASHING PUMPKINS ‘Siva’ ..SOUNDGARDEN ‘Rusty…

    Febbre a ’91 - 08/04/2021

  • PlayStop

    Conduzione Musicale di mer 04/08/21

    a cura di Matteo Villaci

    Conduzione musicale - 08/04/2021

  • PlayStop

    Rock is Dead di mer 04/08/21

    3. Edit Piaff e Fela Kuti – La fine oscura di due leggende

    Rock is dead - 08/04/2021

  • PlayStop

    Osso del pene e UNESCO

    Gaia Grassi, Stefano Pozzi

    Di tutto un boh - 08/04/2021

  • PlayStop

    Momentaneamente aperti di mer 04/08/21

    Momentaneamente aperti di mer 04/08/21

    Momentaneamente aperti - 08/04/2021

  • PlayStop

    Prisma di mer 04/08/21

    Prisma di mer 04/08/21

    Prisma - 08/04/2021

  • PlayStop

    Radiosveglia del mer 04/08/21

    Radiosveglia del mer 04/08/21

    Radiosveglia - 08/04/2021

Adesso in diretta