Approfondimenti

Donne e lavoro, il gender gap è enorme

I lavori delle donne sono per lo più part-time, temporanei o di breve durata. Quando dei posti di lavoro vengono cancellati, a finire peggio sono soprattutto quelli occupati da donne. Quando poi si riceve lo stipendio a fine mese, quello delle donne è di circa il 20% in meno dello stipendio degli uomini. Lavori, occupazioni, salari. E’ un pezzo di una realtà che si chiama divario o disuguaglianza tra i generi e che si può sintetizzare in questa regola: alle donne si dà meno e/o peggio che agli uomini. L’Istat ha raccontato che nel 2020 – l’anno della pandemia – su quasi 450 mila posti di lavoro persi, il 70% era occupato da donne. Sul lavoro si consuma un divario enorme, perchè il lavoro è il luogo del riscatto, dell’emancipazione, come sostiene la sociologa Enrica Morlicchio: “Su questo punto sono proprio all’antica”, racconta la professoressa Morlicchio.

“Ritengo – aggiunge – che l’occupazione sia lo strumento principale di emancipazione delle donne, perché significa avere la libertà di decidere della propria vita”. Anche gli stipendi si portano via un pezzo di diritto alla parità tra donne e uomini. “Gli ultimi dati di Eurostat – spiega il sociologo Simone Fana – raccontano che la differenza di salari dipende dai lavori che fanno in maggioranza le donne”. Fana spiega che le occupazioni delle donne sono in un buona parte fatte di lavori discontinui e di un minor numero complessivo di ore lavorate rispetto agli uomini. “Eurostat – conclude Simone Fana – stima un gap salariale di più del 20%, se si analizzano le retribuzioni annuali tra uomo e donna”.

Foto | La statua “Fearless Girl” a Wall Street, New York

  • Autore articolo
    Raffaele Liguori
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di gio 05/08/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 08/05/2021

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Conduzione Musicale di gio 05/08/21

    a cura di Matteo Villaci

    Conduzione musicale - 08/05/2021

  • PlayStop

    Rock is Dead di gio 05/08/21

    4. Franco Battiato – Retrospettiva sullo sciamano della musica

    Rock is dead - 08/05/2021

  • PlayStop

    Podcasting e Alberi

    Jennifer Radulovic, Francesco Tassi, Tiziano Fratus

    Di tutto un boh - 08/05/2021

  • PlayStop

    Momentaneamente aperti di gio 05/08/21

    Momentaneamente aperti di gio 05/08/21

    Momentaneamente aperti - 08/05/2021

  • PlayStop

    Prisma di gio 05/08/21

    Prisma di gio 05/08/21

    Prisma - 08/05/2021

  • PlayStop

    Radiosveglia del gio 05/08/21

    Radiosveglia del gio 05/08/21

    Radiosveglia - 08/05/2021

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mer 04/08/21

    Jazz Ahead di mer 04/08/21

    Jazz Ahead - 08/05/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di mer 04/08/21

    News Della Notte di mer 04/08/21

    News della notte - 08/04/2021

  • PlayStop

    In viaggio con voi di mer 04/08/21

    Flavio e Maria

    A casa con voi - 08/04/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 04/08/21

    Ora di punta di mer 04/08/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 08/04/2021

  • PlayStop

    Peluches col pollice verde

    Torniamo a parlarvi di piante e del loro potere d'aggregazione. Lo facciamo con il fondatore del Garden Club di varenna…

    La febbra - 08/04/2021

  • PlayStop

    Febbre a '91 pt.3 - RUMORE E MELODIA

    MY BLOODY VALENTINE ‘When You Sleep’ ..CHAPTERHOUSE ‘Pearl’ ..NIRVANA ‘In Bloom’..PIXIES ‘Head On’ ..FUGAZI ‘Reclamation’ ..SMASHING PUMPKINS ‘Siva’ ..SOUNDGARDEN ‘Rusty…

    Febbre a ’91 - 08/04/2021

  • PlayStop

    Conduzione Musicale di mer 04/08/21

    a cura di Matteo Villaci

    Conduzione musicale - 08/04/2021

  • PlayStop

    Rock is Dead di mer 04/08/21

    3. Edit Piaff e Fela Kuti – La fine oscura di due leggende

    Rock is dead - 08/04/2021

Adesso in diretta