Approfondimenti

Anche sui vaccini non tornano i numeri in Lombardia

moratti fontana - vaccini lombardia

La piattaforma della Protezione Civile nazionale ogni giorno fornisce il dato dei vaccini somministrati scorporati per categorie ed età. Analizzando questi dati sui vaccini della Lombardia c’è qualcosa di per lo meno anomalo rispetto a quelli comunicati da tutte le altre regioni italiane.

In questa prima fase erano ben chiare le categorie destinatarie del vaccino: personale sanitario, pazienti delle RSA, personale non sanitario e ultra ottantenni. A livello nazionale il 66% delle dosi (due su tre) è stato somministrato al personale sanitario e circa il 23% al personale non sanitario.

La Lombardia però fa eccezione. Infatti nella nostra regione più della metà delle dosi (il 51,4% per la precisione) è stato somministrato a personale *NON* sanitario e solo il 39,5% al personale sanitario. La particolarità emerge dal confronto con le altre grandi regioni come Lazio, Campania, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna, che hanno destinato tra il 60 e l’80% delle loro dosi al personale sanitario e al personale non sanitario tra l’8% e il 25%.

Perché questo dato anomalo rispetto alle altre regioni italiane? Si tratta di un altro errore di trasmissione delle informazioni? Oppure la Regione Lombardia ha deciso dei criteri della campagna di vaccinazione diversi rispetto alle altre regioni? E se così, quanto saranno efficaci questi criteri?

Una possibile spiegazione per questi numeri arriva da Gilberto Creston della Funzione Pubblica Cgil Milano:

Le prime informazioni che abbiamo avuto più di un mese fa, quando abbiamo incontrato per la prima volta la Regione Lombardia sul tema delle vaccinazioni, erano che nella prima fase di vaccinazione ci si sarebbe impegnati per vaccinare tutto il personale operante all’interno delle strutture sanitarie e socio-sanitarie, quindi sia il personale sanitario strettamente inteso, ma anche il personale che opera all’interno delle strutture per motivi di lavoro, come il personale amministrativo e, in aggiunta a questo, tutti coloro che per motivi di lavoro intervengono all’interno delle strutture.
Oggi pomeriggio, in un incontro che abbiamo avuto con le centrali cooperative, ragionavamo su come sta andando la campagna vaccinale nelle RSA e su chi sono i soggetti che sono stati coinvolti. Si faceva l’esempio degli idraulici che devono intervenire all’interno delle strutture e che quindi hanno un rapporto continuo con le stesse. Tutto il personale che a vario titolo opera all’interno di queste strutture è stato coinvolto in questa prima fase di vaccinazione. Penso che il motivo per cui è molto alto il numero dei vaccinati anche tra il personale non sanitario sia questo.

vaccini lombardia

di Giacomo Panzeri e Luca Gattuso

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di gio 06/05/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 05/06/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di gio 06/05/21 delle 19:49

    Metroregione di gio 06/05/21 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 05/06/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Ora di punta di gio 06/05/21

    Ora di punta di gio 06/05/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 05/06/2021

  • PlayStop

    Esteri di gio 06/05/21

    1. Effetto Brexit: navi da guerra nel canale della Manica, non si vedeva dalla seconda guerra mondiale. Il contenzioso sulla…

    Esteri - 05/06/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di gio 06/05/21

    Sunday Blues di gio 06/05/21

    Sunday Blues - 05/06/2021

  • PlayStop

    Lezioni di antimafia: Daniela Marcone, Lorenzo Sanua e Rosy Tallarita

    Nono incontro del quinto ciclo di “Lezioni di antimafia” ideato dalla Scuola di Formazione “Antonino Caponnetto” e coordinato da Raffaele…

    Lezioni di antimafia - 05/06/2021

  • PlayStop

    Uno di Due di gio 06/05/21

    Uno di Due di gio 06/05/21

    1D2 - 05/06/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo gio 06/05/21

    Considera l'armadillo gio 06/05/21

    Considera l’armadillo - 05/06/2021

  • PlayStop

    Jack di gio 06/05/21

    Jack di gio 06/05/21

    Jack - 05/06/2021

  • PlayStop

    Stay Human di gio 06/05/21

    Stay Human di gio 06/05/21

    Stay human - 05/06/2021

  • PlayStop

    Memos di gio 06/05/21

    Governare la società del dopo Covid. E’ il titolo di un documento politico scritto da un gruppo di studiosi (economisti,…

    Memos - 05/06/2021

  • PlayStop

    Cult di gio 06/05/21

    ira rubini, cult, biumor, biennale umorismo 21, tolentino, invidia, hermas ercoli, roberto porroni, san maurizio in musica 21, sorelle, pascal…

    Cult - 05/06/2021

  • PlayStop

    Jennifer Guerra, Il capitale amoroso

    JENNIFER GUERRA - IL CAPITALE AMOROSO - presentato da FLORENCIA DI STEFANO ABICHAIN

    Note dell’autore - 05/06/2021

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 06/05/21

    Sono uscite le linee guida del ministero della salute sulle cure a domicilio, ma non pochi medici hanno pareri differenti:…

    37 e 2 - 05/06/2021

  • PlayStop

    Prisma di gio 06/05/21

    Parliamo della piaga degli incidenti sul lavoro con l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati. Il DDL Zan e la contrarietà di…

    Prisma - 05/06/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di gio 06/05/21

    Rassegna stampa internazionale di gio 06/05/21

    Rassegna stampa internazionale - 05/06/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di gio 06/05/21

    Il demone del tardi - copertina di gio 06/05/21

    Il demone del tardi - 05/06/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 06/05/21

    Il risveglio di Popolare Network, l'edicola. La rubrica accadde oggi a cura di Elena Mordiglia: 6 maggio 1940, John Steinbeck…

    Fino alle otto - 05/06/2021

Adesso in diretta