Approfondimenti

Anche la Confindustria archivia Salvini

Salvini Confindustria Lega Russia Cadere Draghi ANSA

Quella di Bonomi suona come una archiviazione di Salvini. Bonomi è milanese e prima di approdare a Confindustria è stato alla guida di Assolombarda, l’associazione degli imprenditori di Milano. Il dato non è secondario.

Il referente politico degli imprenditori del Nord non è più Salvini. È una questione di opportunità politica dato che anche nelle regioni del nord Fratelli d’Italia ha superato e spesso più che doppiato la Lega.

Questo non potrà non avere conseguenze nella partita per la formazione del Governo. La Lega domani riunisce il suo Consiglio Federale, la direzione del partito. Mentre a porte chiuse le cose per Salvini non vanno benissimo, c’è da aspettarsi che a uso mediatico l’esito della riunione in via Bellerio sarà la richiesta di tre ministeri: l’Interno ovviamente per Salvini, l’Agricoltura, considerato dai leghisti un bastione, e il Ministero Affari Regionali, per spingere sull’autonomia delle Regioni del Nord.

Ma Salvini è sempre più debole. Negli ultimi giorni Meloni ha continuato a tessere le sue relazioni fuori dal Palazzo. Ha una sponda in Confindustria e un’altra l’ha cercata perfino nei sindacati con quella uscita sulla considerazione da dare ai corpi intermedi.

Quando Meloni parla di esecutivo “inattaccabile” pensa a un profilo incompatibile con Salvini che sotto attacco lo è eccome, per i rapporti con Mosca e per il processo in corso a Palermo, oltre che per la sconfitta politica.

È una questione di opportunità e di lotta politica. Sabato scorso nella sua prima uscita pubblica Meloni si è fatta applaudire dalla Coldiretti. A Milano. Altro che ministero dell’Agricoltura. Era un segnale. Ora il nuovo potere a destra è nelle sue mani. Anche quello che un tempo fu leghista.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR mercoledì 24/07 19:30

    Le notizie. I protagonisti. Le opinioni. Le analisi. Tutto questo nelle 16 edizioni quotidiane del Gr. Un appuntamento con la redazione che vi accompagna per tutta la giornata. Annunciati dalla “storica” sigla, i nostri conduttori vi racconteranno tutto quello che fa notizia, insieme alla redazione, ai corrispondenti, agli ospiti. La finestra di Radio Popolare che si apre sul mondo, a cominciare dalle 6.30 del mattino. Da non perdere per essere sempre informati.

    Giornale Radio - 24-07-2024

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mercoledì 24/07/2024

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra in profondità, scova notizie curiose, evidenzia punti di vista differenti e scopre strane analogie tra giornali che dovrebbero pensarla diversamente.

    Rassegna stampa - 24-07-2024

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 24/07/2024 delle 19:49

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione ai fatti che riguardano la politica locale, le lotte sindacali e le questioni che riguardano i nuovi cittadini. Da Milano agli altri capoluoghi di provincia lombardi, senza dimenticare i comuni più piccoli, da dove possono arrivare storie esemplificative dei cambiamenti della nostra società.

    Metroregione - 24-07-2024

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Popsera di mercoledì 24/07/2024

    Popsera è lo spazio che dedicheremo all’informazione dalla prima serata per tutta l’estate e nel periodo festivo di fine anno. Si comincia alle 18.00 con le notizie nazionali e internazionali, per poi dare la linea alle 19.30 al giornale radio. Popsera riprende con il Microfono aperto, per concludersi alle 20.30. Ogni settimana in onda un giornalista della nostra redazione.

    Popsera - 24-07-2024

  • PlayStop

    Poveri ma in ferie di mercoledì 24/07/2024

    Quando l'esaurimento è dietro l'angolo quindi non resta che fare delle lunghe e vitali abluzioni nel Grunge. Tra una lavatura e l'altra grazie al nostro Toni Gorgonzola si apre un ampio dibattito sulla dieta druidica e sulle varie erbe da addomesticare. E non ci facciamo mancare certamente un bel pianto commemorando i morti del grunge.

    Poveri ma belli - 24-07-2024

  • PlayStop

    Parla con lei di mercoledì 24/07/2024

    Ospite della puntata la poliedrica Miriam Camerini, regista teatrale, attrice,cantante nonché studiosa di ebraismo, fra le poche donne al mondo che ha intrapreso il percorso da rabbino. Con lei si parla di teatro iddish, di cultura ebraica, di ebrei erranti e di cucina e precetti religiosi. Insolita e imperdibile.

    Parla con lei - 24-07-2024

  • PlayStop

    ABNE ep.20 - L'altro lato della medaglia

    Si naviga verso l'isola d'Elba, ma non solo per motivi turistici. Nella puntata del 23 luglio, infatti, abbiamo avuto il piacere di ospitare la giornalista Alice Facchini, che attraverso una serie di articoli su slow-news.com, ha indagato su diverse problematiche della più famosa isola minore italiana passando dall'istruzione, alla sanità, fin anche ai trasporti.

    Clip - 24-07-2024

  • PlayStop

    Conduzione musicale di mercoledì 24/07/2024 delle 14:32

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che serve!

    Conduzione musicale - 24-07-2024

  • PlayStop

    Il Filo della Storia - Hoodie

    Hoodie: un cappuccio, mille narrazioni. A cura di Alba Solaro

    Il Filo della Storia - 24-07-2024

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 24/07/2024

    Oggi a Cult Estate: Filippo Andreatta presenta "Feminist Futures" a Centrale Fies di Dro; Mariano Dammacco parla di "La morte ovvero il pranzo della domenica", con Serena Balivo, visto al Kilowatt Festival di Sansepolcro; alla Biennale Danza 2024 l'artista svizzera Nicole Seiler introduce "Human in the Loop", in cui i performer danzano su istruzione dell'A.I; al Monte Verità di Ascona "Winding and unwinding, the cool couple" ispirata a Olga Frobe Kapteyn...

    Cult - 24-07-2024

  • PlayStop

    Giorni migliori di mercoledì 24/07/2024

    A cura di Mattia Guastafierro e Massimo Alberti. Il primo comizio di Kamala Harris da candidata alle presidenziali statunitensi con Roberto Festa. Il giorno più caldo di sempre con Francesco Pasi, climatologo e meteorologo del consorzio Lamma. L'inasprimento delle operazioni israeliana a Gaza con Cecilia Dalla Negra, direttrice del sito di informazione sul mondo arabo-musulmano Orient XXI Italia. La visita del ministro degli esteri ucraino in Cina con Luigi De Biase del Manifesto. Il fenomeno true crime, dalla strage di Erba al caso di Yara Gambirasio: quando le tesi innocentiste diventano revisioniste con Piero Colaprico.

    Giorni Migliori – Intro - 24-07-2024

Adesso in diretta